Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

LA VIDA ES SUEÑO

By

Publisher: Espasa-Calpe, S.A.

4.1
(1172)

Language:Español | Number of Pages: | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Italian , French , German , Polish

Isbn-10: 8467021748 | Isbn-13: 9788467021745 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Paperback , Mass Market Paperback , School & Library Binding , Softcover and Stapled

Category: Fiction & Literature , History , Philosophy

Do you like LA VIDA ES SUEÑO ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Pocas obras maestras se muestran tan vigentes hoy día (un hoy especialmente predispuesto a la añoranza barroca) como La vida es sueño. Drama religioso o filosófico que, desde el absoluto seiscentista, urde sus raíces en los mitos orientales, la literalidad de su lección moral es capaz, sin embargo, de traducirse en lectura política (educación de príncipes) y en grito revolucionario. Pero, sobre todo, es pieza clave en la historia del conocimiento (mal que pese a la intransigencia de ciertas críticas unilaterales), del reconocimiento por parte del hombre de su conciencia de existir. Desde el mito de la caverna de Platón hasta la frontera de la modernidad que supone su proximidad en el tiempo y en las inquietudes a la filosofía cartesiana, La vida es sueño se constituye en modelo de la duda metódica resuelta no a través de la seguridad del pensar, sino por medio de una peripecia trágica que desemboca en el absoluto moral. Por medio de una magnífica parábola literaria y de la grandiosidad de una puesta en escena que vislumbramos en la fuerza suasoria del discurso, Calderón muestra cómo sobre el error no se puede levantar el edificio de la verdad. Y que la pasión, como todo lo humano, puede someterse a sistema.
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    "Nel mondo ognuno che vive sogna".

    L’opera è divisa in tre atti e per mia libera scelta anche io la divido in 3 parti:
    1) E fin qui tutto bene: Rosaura, una bella e indomita fanciulla (in vesti maschili) è in cerca di vendetta per il ...continue

    L’opera è divisa in tre atti e per mia libera scelta anche io la divido in 3 parti:
    1) E fin qui tutto bene: Rosaura, una bella e indomita fanciulla (in vesti maschili) è in cerca di vendetta per il suo onore ferito a causa di un fidanzato che non la vuole sposare perché di natali incerti (egli però vuole sposare un’altra in modo da assicurarsi la corona). Si imbatte in una torre dove in catene c’è un principe, Sigismondo, condannato perché prima della sua nascita fu predetto che sarebbe diventato un principe crudele e tiranno.
    2) La parte interessante: Al principe viene data un occasione. Lo portano a corte addormentato. Al suo risveglio gli rivelano chi è veramente ed egli si dimostra veramente l’ uomo crudele della profezia. Viene nuovamente rinchiuso e gli si fa credere di aver solo sognato di essere il principe ereditario di Polonia.
    3) La fine: la popolazione rivuole il suo principe e non si accontenta dei nipoti del sovrano che sono: una tipa sciocca di nome Stella e Astolfo, che deve sposare Stella ed è anche il tipo di cui si vuole vendicare Rosaura che… da bella e indomita va chiedendo a destra e manca di vendicare il suo onore. Sigismondo liberato mostra saggezza, perdona il padre che lo ha rinchiuso, di sua volontà si fidanza con Stella - anche se gli piace Rosaura - e dice ad Astolfo di sposare quest'ultima, che ovviamente si scopre di nobili natali. In più fa rinchiudere nella sua torre coloro che lo hanno liberato, perché si sono ribellati al potere sovrano. Cooosa?

    Tra battute sarcastiche, riferimenti mitologici, un idea iniziale originale e una fine terribile… 3 stelle.

    said on 

  • 5

    Bellissimo.
    Il verso bianco di Rymkiewicz elimina le sbrodolature fiorite del barocco (bellissime, ma la complicazione allontana il piacere della lettura immediata) e lascia una secchezza lucida, pur ...continue

    Bellissimo.
    Il verso bianco di Rymkiewicz elimina le sbrodolature fiorite del barocco (bellissime, ma la complicazione allontana il piacere della lettura immediata) e lascia una secchezza lucida, pur ambivalente. Sì, naturalmente, si perde molto e così via. Ma rimane un'opera davvero di importanza notevolissima.
    A parte questo, nessuno aveva pensato a dirmi che Calderon è il primo a liberare il Minotauro dal Labirinto!

    La traduzione filologica di Lucien Dupuis, per Gallimard Folio e Pléiade, è accurata e intelligente. Ma dà una pastosità effimera che toglie godibilità. Probabilmente non si può avere filologia e piacere allo stesso luogo (A., ribatti!)

    said on 

  • 5

    La historia de un rey de Polonia y su hijo Segismundo. Muy buena obra donde los sueños reales pueden cambiar las perpectivas de los protagonistas. La vida es un sueño es una gran obra que me gustaría ...continue

    La historia de un rey de Polonia y su hijo Segismundo. Muy buena obra donde los sueños reales pueden cambiar las perpectivas de los protagonistas. La vida es un sueño es una gran obra que me gustaría verla en un teatro.

    said on 

  • 5

    Segismundo,principe de Polonia condenado a prision por una profecia ,sufre en su ignorancia su destino.Basilio,el rey le hace una prueba para comprobar esa profecia y efectivamente el principe se vuel ...continue

    Segismundo,principe de Polonia condenado a prision por una profecia ,sufre en su ignorancia su destino.Basilio,el rey le hace una prueba para comprobar esa profecia y efectivamente el principe se vuelve despota y homicida por lo cual vuelve a la carcel creyendo que la libertad ha sido soñada.Los sueños pueden ser tan reales que cambian la mentalidad de quien lo vive y volverse noble y magnanimo el protagonista.Y toda la vida es ....sueño.

    said on 

  • 4

    La vita è sogno - Pedro Caldéron de la Barca

    Una visione della vita molto interessante che l’autore è riuscito a trasmettere molto bene con questa commedia particolare e significativa. L’unica cosa che mi ha un po’ disturbata, è il modo brusco i ...continue

    Una visione della vita molto interessante che l’autore è riuscito a trasmettere molto bene con questa commedia particolare e significativa. L’unica cosa che mi ha un po’ disturbata, è il modo brusco in cui Sigismondo cambia alla fine…è un po’ irrealista, ma forse sono stata io a non essere riuscita a coglierne il senso.
    Giudizio: 4 stelle e 1/4.

    said on 

  • 4

    Un'opera teatrale davvero piacevole, in alcuni temi simile a "La tempesta" di Shakespeare. Ad un re viene predetto che suo figlio diventerà un tiranno, per questo lo rinchiude dalla nascita nascondend ...continue

    Un'opera teatrale davvero piacevole, in alcuni temi simile a "La tempesta" di Shakespeare. Ad un re viene predetto che suo figlio diventerà un tiranno, per questo lo rinchiude dalla nascita nascondendogli la sua nobile origine. Preso poi dal rimorso, decide di cedergli per un giorno il posto che gli spetta per verificare i pronostici, ma ve lo fa condurre addormentato in modo da poter cancellare tutto, nel caso in cui si riveli effettivamente un tiranno, facendogli credere che il suo diventare principe non sia stato altro che un sogno. L'autore si serve di questo stratagemma per parlare dell'evanescenza e vanità di tutto ciò che è comunemente ritenuto importante nella vita, in particolare onori e ricchezze. Belle anche le vicende dei personaggi di contorno, in particolare la figura molto moderna di Rosaura.

    said on 

  • 4

    "Qué es la vida? Un frenesí. / Qué es la vida? Una ilusión, / una sombra, una ficción, / y el mayor bien es pequeño, / que toda la vida es sueño, / y los sueños sueños son".
    Stupendo! In questa prosp ...continue

    "Qué es la vida? Un frenesí. / Qué es la vida? Una ilusión, / una sombra, una ficción, / y el mayor bien es pequeño, / que toda la vida es sueño, / y los sueños sueños son".
    Stupendo! In questa prospettiva, stranamente, anche l'Erlebnis, l'esperienza vissuta, acquista un senso più intenso e profondo perché essa stessa evanescente!

    said on 

Sorting by