Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'Amant

By Marguerite Duras

(5)

| Others | 9788429740035

Like L'Amant ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

411 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L'amante, Marguerite Duras

    Questo è stato il primo libro che ho letto di Marguerite Duras, quello che mi ha fatto innamorare di questa autrice e che ha scalato la classifica dei miei romanzi preferiti.
    Lo stile de "L'amante" si allontana da quello tipico della Duras, fatto di ...(continue)

    Questo è stato il primo libro che ho letto di Marguerite Duras, quello che mi ha fatto innamorare di questa autrice e che ha scalato la classifica dei miei romanzi preferiti.
    Lo stile de "L'amante" si allontana da quello tipico della Duras, fatto di maggiori sottintesi, parole fra le righe, sensi profondi da ricercare nelle pause e nelle sfumature di frasi che accenna come con una pennellata di beige su carta bianca. È la ragione per cui, chi si approccia a lei per la prima volta con questo romanzo poi trova tutti gli altri suoi scritti strani, "privi di senso e di logica".
    Ne "L'amante" vi è una trama chiara, vi sono personaggi delineati, ben descritti, e l'ambientazione è quella reale e tangibile dell'Indocina. Questo perché possiamo classificarlo tra i romanzi autobiografici e, probabilmente, per questa ragione è nata l'esigenza nella Duras di essere concreta, pur non eliminando del tutto i suoi preziosismi poetici che rendono la sua prosa lirica.
    Ho riletto questo romanzo proprio perché volevo avere una nuova visione dopo aver letto altro di suo e devo ammettere che la preferisco maggiormente nella veste più criptica di romanzi come "L'amore" o "Occhi blu capelli neri". Resta comunque un genio, una perfetta scrittrice con un talento raro con la sua penna.

    Is this helpful?

    Madame Blanche said on Jul 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non è lo stile per me, la narrazione a periodi brevi e staccati anche visivamente con salti temporali a più riprese in avanti e in indietro non mi entusiasmano.

    Is this helpful?

    Rowena said on Jul 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bello!! Amore intenso in poche pagine...

    Is this helpful?

    Simona said on Jul 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'inevitabile

    A volte penso che il libero arbitrio sia ciò che ci consente di creare noi stessi come la persona che vogliamo essere.
    Poi leggo libri come questo e penso che il più delle volte il libero arbitrio va a farsi benedire e non possiamo far altro che segu ...(continue)

    A volte penso che il libero arbitrio sia ciò che ci consente di creare noi stessi come la persona che vogliamo essere.
    Poi leggo libri come questo e penso che il più delle volte il libero arbitrio va a farsi benedire e non possiamo far altro che seguire l'inevitabile.
    Nel bene e nel male.

    Is this helpful?

    Irene la Zia said on May 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Le aveva detto che era come prima, che l'amava ancora, che non avrebbe potuto mai smettere d'amarla, che l'avrebbe amata fino alla morte".

    Un libro che trasuda dolore dalla prima all'ultima pagina, un libro autobiografico che parla del rapporto di amore-odio con la famiglia, con se stessa, col suo amante. Continui flashback, continui cambi di tipo di narrazione, a volte in prima persona ...(continue)

    Un libro che trasuda dolore dalla prima all'ultima pagina, un libro autobiografico che parla del rapporto di amore-odio con la famiglia, con se stessa, col suo amante. Continui flashback, continui cambi di tipo di narrazione, a volte in prima persona, a volte in terza persona; sembra quasi che la protagonista/autrice a spesso non voglia trovarsi in prima linea dentro la storia che la riguarda così intimamente: fa un passo indietro, non dice più "io", ma "lei". Questi balzi rendono la lettura non semplice, a volte non si capisce se si sta parlando della protagonista o di sua madre (e io penso che sia anche un po' voluto, perchè le due sono indiscutibilmente legate da un filo indissolubile). Ho trovato molto interessante la parte in cui si parla del rapporto che la madre aveva con le fotografie (ma forse questa è una mia deviazione professionale). In linea di massima non mi pento della lettura ma non so se la consiglierei...

    Is this helpful?

    Saronkia said on May 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Il difficile non è raggiungere qualcosa, è liberarsi dalla condizione in cui si è"

    Ciò che ho trovato difficile è stato terminare il romanzo, la condizione in cui mi sono trovata è stata una noia in continua espansione...

    Is this helpful?

    chiaba said on May 13, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book