Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L'angelo necessario

By Massimo Cacciari

(72)

| Paperback | 9788845908828

Like L'angelo necessario ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

4 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Rilke li chiamava uccelli dell'anima...

    L'ANGELO NECESSARIO

    Io sono l'Angelo della realtà,
    intravisto un istante sulla soglia.
    Non ho ala di cenere, né di oro stinto,
    né tepore d 'aureola mi riscalda.
    Non mi seguono stelle in corteo,
    in me racchiudo l'essere e il conoscere.
    Sono uno come ...(continue)

    L'ANGELO NECESSARIO

    Io sono l'Angelo della realtà,
    intravisto un istante sulla soglia.
    Non ho ala di cenere, né di oro stinto,
    né tepore d 'aureola mi riscalda.
    Non mi seguono stelle in corteo,
    in me racchiudo l'essere e il conoscere.
    Sono uno come voi, e ciò che sono e so
    per me come per voi è la stessa cosa.
    Eppure, io sono l'Angelo necessario della terra,
    poiché chi vede me vede di nuovo
    la terra, libera dai ceppi della mente, dura,
    caparbia, e chi ascolta me ne ascolta il canto
    monotono levarsi in liquide lentezze e affiorare
    in sillabe d'acqua; come un significato
    che si cerchi per ripetizioni, approssimando.
    O forse io sono soltanto una figura a metà,
    intravista un istante, un'invenzione della mente,
    un'apparizione tanto lieve all'apparenza
    che basta ch'io volga le spalle,
    ed eccomi presto, troppo presto, scomparso?

    (Wallace Stevens)

    Narra un racconto che Gabriele fu mandato per far dono della vita eterna a chi lo avesse ricevuto per un istante. Ma l'Angelo tornò indietro e disse: "Avevano tutti un piede nel passato e uno nel futuro; nessuno ho trovato che avesse tempo".

    Is this helpful?

    Poetic Justice said on Jul 6, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Trattato filosofico-religioso molto seducente anche se a volte di difficile comprensione. Si fa la storia delle varie concezioni degli angeli da parte delle religioni e degli artisti, e il dato fondamentale risulta essere quello che in realtà si sta ...(continue)

    Trattato filosofico-religioso molto seducente anche se a volte di difficile comprensione. Si fa la storia delle varie concezioni degli angeli da parte delle religioni e degli artisti, e il dato fondamentale risulta essere quello che in realtà si sta parlando di noi, del mondo umano. Una volta si diceva per prendere in giro gli intellettuali che "parlano del sesso degli angeli", leggendo questo libro si capisce che appunto le disquisizioni e le visioni su questi esseri diversi da noi appartengono di diritto al nostro "sentire" la vita e il creato. Hanno avuto una sola possibilità di scelta all'inizio dei tempi e fino alla fine rimarranno fedeli a quella scelta, mentre l'uomo può evolvere, cambiare, ritornare sulle sue posiziioni ecc. ecc. A quanto pare è molto meglio la vita degli uomini, e in fondo lo diceva persino il Buddha che la vita umana è l'unica che permetta il suo superamento. Non so se tutti questi discorsi sono di carattere consolatorio, in fondo sembrano voler dire che è molto meglio la vita transeunte che l'immortalità, ma questo modo di accennare ad una conoscenza non razionale e discorsiva ma per accenni dal visibile all'invisibile è parte integrante della nostra storia umana.

    Is this helpful?

    G Lupini said on Jan 6, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Dopo aver penetrato l'ostinata cortina del linguaggio del filosofo veneziano, si scoprono isole di pensiero fecondo

    Is this helpful?

    Andycarb said on Dec 27, 2009 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tutt'altro che semplice. Ma indispensabile per capire Rilke, Klee, Licini e non solo... Necessari perché immagine alata di un desiderio, simbolo di un possibile contatto tra le cose del mondo e l'assoluto, tra visibile e invisibile, tra finito e infi ...(continue)

    Tutt'altro che semplice. Ma indispensabile per capire Rilke, Klee, Licini e non solo... Necessari perché immagine alata di un desiderio, simbolo di un possibile contatto tra le cose del mondo e l'assoluto, tra visibile e invisibile, tra finito e infinito. Messaggeri fugaci tra gli umani e i loro dei indifferenti.

    Is this helpful?

    44gatti said on Jan 25, 2008 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (72)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 185 Pages
  • ISBN-10: 8845908828
  • ISBN-13: 9788845908828
  • Publisher: Adelphi (Saggi, 34)
  • Publish date: 1992-xx-xx
Improve_data of this book