Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

L' innocente

By Gabriele D'Annunzio

(15)

| Others | 9788818026924

Like L' innocente ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

53 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L'innocente - Trilogia della rosa 2

    Dei romanzi della rosa "L'innocente" è forse il più ambiguo e crudo, e non solo per la vittima "innocente" che è un bambino, già l'incipit del libro la dice lunga su questo, il protagonista, Tullio Hermil, ricco benestante di alta estrazione sociale, ...(continue)

    Dei romanzi della rosa "L'innocente" è forse il più ambiguo e crudo, e non solo per la vittima "innocente" che è un bambino, già l'incipit del libro la dice lunga su questo, il protagonista, Tullio Hermil, ricco benestante di alta estrazione sociale, dichiara allegramente di essere sì pentito e preda del rimorso, ma il giudice che potrà giudicarlo non è di questa terra e pur sentendo il bisogno di confessare il suo crimine lascia la sua domanda con una risposta sospesa "A chi?".
    Su questa domanda si svolge l'intera storia, con uno straordinario gioco di coppia tra Tullio e Giuliana dove tra allontanamenti e riavvicinamenti esplode la sensualità ritrovata, che arriva a stritolare, appunto, colui che, anche innocentemente, si viene a trovare nel mezzo, in questo caso il frutto dell'unico tradimento di Giuliana.
    E se lo scrittore avesse lasciato lì quella domanda per noi?
    Cioè per il lettore? Adesso, può darsi che dirò una colossale cavolata, e sarò contento se qualcuno me lo farà notare, ma secondo me quest'opera di d'Annunzio è una grandiosa metafora di quanto ciascuno di noi è disposto a sacrificare nella sua vita in termini di amore, amicizia, affetti, in nome dell'arrivismo, dell'egoismo e del cinismo più sfrenato, senza badare troppo a cosa si frappone nel mezzo, e forse l'innocente è quella parte di noi che senza rendercene conto stritoliamo e uccidiamo ogni giorno, ben sapendo che per questi reati non c'è tribunale su questa terra che ci potrà giudicare...

    Is this helpful?

    Angelo Anselmo said on May 16, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Che sorpresa D'Annunzio!
    Mai avrei immaginato. Ora urge scaricare la versione cinematografica del romanzo, firmata Visconti.

    Is this helpful?

    Melinda said on Aug 7, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    D'Annunzio, il mio scrittore preferito. Ho cominciato a leggere il libro consapevole del fascino che i romanzi dell'autore hanno da sempre esercitato su di me. E anche stavolta non mi ha deluso, sebbene il libro non sia paragonabile ad altre opere co ...(continue)

    D'Annunzio, il mio scrittore preferito. Ho cominciato a leggere il libro consapevole del fascino che i romanzi dell'autore hanno da sempre esercitato su di me. E anche stavolta non mi ha deluso, sebbene il libro non sia paragonabile ad altre opere come Il Piacere o Il Trionfo della Morte. Le descrizioni dei più elevati sentimenti, così come delle più ignobili passioni che muovono l'animo umano, toccano profondamente nell'intimo il lettore. Un turbinio di deliri, passioni ed emozioni che, attraverso la lettura, arrivano dritti al cuore.

    Is this helpful?

    Nuvola said on Apr 18, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Io credevo che per me potesse tradursi in realtà il sogno di tutti gli uomini intellettuali: - essere costantemente infedele a una donna costantemente fedele.

    Niente di nuovo, insomma.
    Superomismo, cultura, vita come opera d'arte ma, stringi ...(continue)

    Io credevo che per me potesse tradursi in realtà il sogno di tutti gli uomini intellettuali: - essere costantemente infedele a una donna costantemente fedele.

    Niente di nuovo, insomma.
    Superomismo, cultura, vita come opera d'arte ma, stringi stringi, un istinto maschile (maschilista) molto elementare.

    Purtroppo, c'è chi paga per questo.

    Is this helpful?

    F.Ramone said on Oct 31, 2012 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Periodo dostoevskijano di D'Annunzio: immaginate di leggere una specie di "delitto e castigo" più sensuale, più raffinato, più "infiorettato" ma allo stesso tempo più "decadente", nello stile e nel soggetto trattato,ed avrete, suppergiù, un'idea de " ...(continue)

    Periodo dostoevskijano di D'Annunzio: immaginate di leggere una specie di "delitto e castigo" più sensuale, più raffinato, più "infiorettato" ma allo stesso tempo più "decadente", nello stile e nel soggetto trattato,ed avrete, suppergiù, un'idea de "L'innocente" di Gabrieluccio D'annunzio.

    Is this helpful?

    Raskolnikov said on Jun 4, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book