Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La Certosa di Parma

Di

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

3.9
(2696)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 707 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Tedesco , Portoghese , Catalano , Olandese

Isbn-10: 8817122599 | Isbn-13: 9788817122597 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback , Cofanetto , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Fiction & Literature , History , Romance

Ti piace La Certosa di Parma?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Una tragedia. L'ho finito per orgoglio personale. Quando ho letto che lo stampatore intimò a Stendhal di eliminare le ultime 300 pagine e lui le condensò in due pagine lì l'applauso è partito spontane ...continua

    Una tragedia. L'ho finito per orgoglio personale. Quando ho letto che lo stampatore intimò a Stendhal di eliminare le ultime 300 pagine e lui le condensò in due pagine lì l'applauso è partito spontaneo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Troppo prolissimo e un protagonista fortunato nelle cose 'sbagliate' e sfortunato (?) in quelle importanti.

    Fabrizio, sentimentalmente parlando, non è stato né carne né pesce per il 95% del romanzo e ...continua

    Troppo prolissimo e un protagonista fortunato nelle cose 'sbagliate' e sfortunato (?) in quelle importanti.

    Fabrizio, sentimentalmente parlando, non è stato né carne né pesce per il 95% del romanzo e quando, finalmente!, si innamora sul serio....INCOMBE LA MORTE SU TUTTI I PERSONAGGI?!?!

    La tragica sorte di questa coppia non sono proprio riuscita a trovarla romantica.

    ha scritto il 

  • 4

    Vi spiego come si fa ad amare un libro pur odiandone i 2/3:
    Prendete un biglietto per Shanghai senza sapere una parola di cinese, stateci 4 mesi, affittate una stanza senza televisione e portate con v ...continua

    Vi spiego come si fa ad amare un libro pur odiandone i 2/3:
    Prendete un biglietto per Shanghai senza sapere una parola di cinese, stateci 4 mesi, affittate una stanza senza televisione e portate con voi la Certosa di Parma come unica lettura.
    Certo che se tutti i personaggi fossero come il Conte Mosca le 5 stelle sarebbero d'obbligo :-)

    ha scritto il 

  • 5

    La Certosa di Parma

    Immergersi nella scrittura di Stendhal non è facile. Ma una volta che si segue il suo ritmo lento si riesce ad assaporare ogni pagina. Inoltre il suo stile di maniera con cui ironizza sulle presunte p ...continua

    Immergersi nella scrittura di Stendhal non è facile. Ma una volta che si segue il suo ritmo lento si riesce ad assaporare ogni pagina. Inoltre il suo stile di maniera con cui ironizza sulle presunte peculiarità degli italiani lo fa sembrare un Salvini ante litteram..per fortuna voleva solo strappare un sorriso!

    ha scritto il 

  • 4

    Il filo rosso che sotto traccia percorre tutto il romanzo è, a mio modo di vedere, l'ironia. S. ,grande amante dell'italia, non può fare a meno di sottolinearne i difetti, compensati però da un modo ...continua

    Il filo rosso che sotto traccia percorre tutto il romanzo è, a mio modo di vedere, l'ironia. S. ,grande amante dell'italia, non può fare a meno di sottolinearne i difetti, compensati però da un modo di vivere affascinante. E in ciò sta l'attualità del romanzo.

    ha scritto il 

  • 2

    Che noia!

    Oltre alla descrizione di intrighi di corte,vite inutili e senza senso,gossip di un altro secolo non ho trovato nulla.Errore:dimenticavo un insopportabile,svagato presunto eroe (??????)protagonista (m ...continua

    Oltre alla descrizione di intrighi di corte,vite inutili e senza senso,gossip di un altro secolo non ho trovato nulla.Errore:dimenticavo un insopportabile,svagato presunto eroe (??????)protagonista (memorabile la sua stupidità durante il suo contributo alla guerra)Arrivare alla fine della lettura è stato quasi come assumere una purga per la mente.Da dimenticare!

    ha scritto il 

  • 2

    forse per il fatto che fosse un audiolibro ma non ne ho apprezzato particolarmente lo stile e la trama non mi ha interessato, troppo dettagliate le descrizioni tuttavia mi sono piaciute le caratterizz ...continua

    forse per il fatto che fosse un audiolibro ma non ne ho apprezzato particolarmente lo stile e la trama non mi ha interessato, troppo dettagliate le descrizioni tuttavia mi sono piaciute le caratterizzazioni dei personaggi

    ha scritto il 

  • 2

    Romanzo sopravvalutato

    Appare un romanzo un tantino sopravvalutato. Scorre pessimamente lento. La prima parte inutile e non funzionale alla seconda che pur presenta sporadici motivi di interesse. I tre quarti del libro potr ...continua

    Appare un romanzo un tantino sopravvalutato. Scorre pessimamente lento. La prima parte inutile e non funzionale alla seconda che pur presenta sporadici motivi di interesse. I tre quarti del libro potrebbero essere tranquillamente saltati in quanto non sono funzionali a nulla, se non a mettere in bella mostra l'ego dell'autore in quanto a conoscenza storica (e pseudo-conoscenza delle abitudini italiane).
    I personaggi sono piuttosto irritanti. I commenti negativi sugli italiani scontati e talvolta non del tutto veritieri. Insomma una delusione, dopo il gradevole Il Rosso e il Nero.

    ha scritto il 

  • 4

    Capolavoro della letteratura romantica 'ottocentesca', unisce, con l'abile scrittura di Stendhal, avventura e storia di sentimenti, in una fantastica ambientazione della società italiana dell'epoca, a ...continua

    Capolavoro della letteratura romantica 'ottocentesca', unisce, con l'abile scrittura di Stendhal, avventura e storia di sentimenti, in una fantastica ambientazione della società italiana dell'epoca, anche se legata alla vita di corte, nella fattispecie Parma.

    Stendhal, non indifferente l'amore che questo Francese ha per l'Italia (ah, fosse così per tutti i Francesi!), descrive con maestria i personaggi principali, sviscerando amori intricati e intrecciati con un'abilità che tiene il lettore in sospeso fino all'ultimo.

    Forse, alcune parti, meno 'catturanti', non hanno la stessa forza, ma la descrizione della prigionia del protagonista, e l'amore e le sofferenze che scaturiscono nei vari personaggi in questa parte rendono giustizia da soli all'intera lettura.

    Il finale sembra un pò tirato via, rispetto almeno alla dettagliata descrizione degli eventi precedenti, ma almeno è originale, non scontato e non mieloso.

    Come dice Calvino 'un classico non finisce mai di dire quello che ha da dire'.

    Consigliato ai romantici (non c'è da vergognarsi) ed agli amanti della bella scrittura.

    ha scritto il 

Ordina per