La Confraternita del Pugnale Nero

La Guida Definitiva

Di

Editore: Mondolibri

4.0
(226)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 512 | Formato: Paperback

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Alessandro Vezzoli

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace La Confraternita del Pugnale Nero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Curiosità, scene eliminate, battute fulminanti e un appassionante racconto inedito: in esclusiva per gli appassionati di Wrath & co. Chi ha seguito tutte le puntate della saga vampiresca che, dopo aver spopolato in Usa, ha appassionato anche i lettori italiani, non potrà perdersi questa chicca: una "guida definitiva" all´universo della Confraternita del Pugnale Nero. Accanto a un racconto inedito sulla coppia Bella e Zsadist, anche tante informazioni "di prima mano" sulla vita dei guerrieri e interviste strettamente personali, scorci di vita quotidiana e divertenti conversazioni dalla bacheca del sito di J.R. Ward, insieme a molto altro che non sveleremo. Persino l´autrice si lascia conoscere più da vicino, aprendo ai suoi affezionati lettori i segreti della sua carriera di scrittrice, dagli esordi come narratrice "rosa" ai successi della saga. Gli amanti dei vampiri di Caldwell sono avvisati: qui troveranno soddisfazione a ogni più piccola curiosità!
Ordina per
  • 3

    Non avevo realizzato che la guida, pur essendo “definitiva”, è stata pubblicata dopo l’uscita del sesto romanzo della serie, perciò – essendo ormai uscito il tredicesimo volume – ormai è datata. Cita ...continua

    Non avevo realizzato che la guida, pur essendo “definitiva”, è stata pubblicata dopo l’uscita del sesto romanzo della serie, perciò – essendo ormai uscito il tredicesimo volume – ormai è datata. Cita continuamente i titoli originali dei suddetti romanzi, come da edizione Mondolibri, perciò ritrovarmi con quelli della Rizzoli in mio possesso mi ha creato una certa difficoltà. Il volume è ben fatto, brossura con alette, copertina lucida, bella da vedere. Mi piace. ☆☆☆ Valutarne il gradimento di lettura però è complesso, perché consta di diverse sezioni alle quali ho dato i giudizi più disparati, ma vedrò di saltarci fuori. Quella che ho preferito di più è il racconto “Father Mine”, ovvero 84 pagine sulla paternità di Z. Si merita ☆☆☆☆☆. E non aggiungo altro. Segue poi il “Dossier”, che non è altro che un elenco descrittivo delle qualità dei fratelli, seguito da un botta e risposta, in stile intervista delle Iene. Almeno mi pare che una volta facessero una cosa del genere (non guardo la tv da quindici anni ergo la mia ignoranza è abissale). Valutazione: ☆☆☆☆. “Dedicato agli scrittori”, ovvero consigli per chi aspira a fare il suo mestiere. E qui, visto che pubblico, dovrei trovare pane per i miei denti; invece leggere il percorso della Ward mi ha un minimo depressa e la ragione è che mi rendo conto non solo di essere ad anni luce dal suo livello, ma di non avere neanche gli strumenti né le capacità per ridurlo di un millimetro. Perciò il mio voto è ☆ (mi sento molto Rosalie Hale, in questo momento, ma così è). Anche le “Scene eliminate” sono interessanti, ma se lo sono state è evidente che per i romanzi funzionava meglio altro, comunque ☆☆☆ si possono assegnare. La parte “Quella volta che” non è altro che una serie di stralci divertenti (?) tratti dai romanzi. Inutile. ☆ Segue poi il capitolo “I fratelli in bacheca”, in cui ci si trova a leggere una chat di gruppo come se vi partecipassero realmente. All’inizio è divertente, poi stanca un po’. L’umorismo di Jessica non collima sempre con il mio. ☆☆ “Scene di vita quotidiana” ricomprende alcuni stralci avulsi dai romanzi, pubblicati su internet come chicche per i lettori. Sono gradevoli, ma niente di più. ☆☆☆ C’è poi la sezione “Domanda e risposta”, in cui l’autrice risponde alle domande su internet dei lettori. ☆☆☆ “Cronologia” è un elenco di due pagine di date, niente di che. ☆ “L’Antico Idioma” (ovvero un’immagine dell’alfabeto che cita di frequente): qui Jessica si poteva sforzare un minimo. È brava con le parole, ma a livello grafico lascia un po’ a desiderare. Sembra disegnato da un bambino di sei anni. ☆ “I fratelli intervistano jr” è divertente ☆☆☆. “In memoriam”, infine, è l’ultima intervista di Jessica a Thor e Wellsie, quando ancora erano insieme. Trovo che la scelta di chiudere la guida con loro sia un tributo infelice, nel senso che ci si ritrova a chiudere il libro con un lieve senso di vuoto. ☆☆ Con il senno di poi, credo che sia utile leggere i vari estratti durante la lettura dei rispettivi romanzi. Quando mi dedicherò a un’ennesima rilettura della saga mi terrò vicino la guida e cercherò i doverosi agganci. Il mio giudizio complessivo, per concludere, è ☆☆☆. Se siete appassionate fan di questa saga non potete non leggerlo, ma una volta fatto ci saranno molte parti che non vorrete più rimettere sotto gli occhi e alcune sono – a mio avviso – decisamente inutili.

    ha scritto il 

  • 2

    Un parto, un vero e proprio parto.
    Il continuo auto elogio dell'autrice, in questo volume, è stato difficile da digerire. Per quanto possa aver scritto qualche buon libro (alcuni dei quali davvero emo ...continua

    Un parto, un vero e proprio parto.
    Il continuo auto elogio dell'autrice, in questo volume, è stato difficile da digerire. Per quanto possa aver scritto qualche buon libro (alcuni dei quali davvero emozionanti e altri davvero pessimi), mi sembra eccessiva la consapevolezza di sè di una autrice che afferma, in alcune parti, di guardare criticamente al suo lavoro. A me, personalmente, ha dato una diversa sensazione.
    Tralasciando questo dettaglio mi hanno molto infastidita anche le risposte evasive. In più di un caso, alle domande dei fan, lei tende a replicare che sono i personaggi a suggerirle una determinata cosa. Sempre loro a suggerirle i termini e così via. Non comprendo perchè rifilare simili risposte, così poco valide ed esaustive, se è stata lei stessa a scegliere le domande da inserire nel libro.
    Comunque ci sono anche punti molto interessanti, in questa guida. Parlo dei vari racconti, dei pezzi cancellati nella stesura definitiva di un libro o di un altro. Soprattutto la bacheca dei confratelli, dove li si mostra sotto una luce diversa e senza dubbio molto piacevole.
    Purtroppo vista la pesantezza del volume penso di non potergli attribuire più di due stelle. Di certo ci penserò bene prima di acquistare una seconda guida, della confraternita, se mai decidesse di scriverla.

    ha scritto il 

  • 3

    Bellissimo il racconto iniziale. Vale l'intero libro.
    Gradevoli anche gli extra, come le stesure oppure le scenette.
    Peccato per la poco approfondita scena delle nozze di Phury e Cormia.
    Interessanti ...continua

    Bellissimo il racconto iniziale. Vale l'intero libro.
    Gradevoli anche gli extra, come le stesure oppure le scenette.
    Peccato per la poco approfondita scena delle nozze di Phury e Cormia.
    Interessanti quelle con protagonista Lassiter, specialmente perché si scopre qualche piccolo dettaglio su di lui.
    Interessanti anche le schede e le scene tagliate.
    Una lettura che va comunque presa a piccole dosi ma che comunque risulta vincente.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Ho trovato molto interessante questa guida in quanto permette di riempire alcune lacune e soddisfare la curiosità riguardo alcuni punti della storia. Ho trovato anche molto divertente questo libro.
    Se ...continua

    Ho trovato molto interessante questa guida in quanto permette di riempire alcune lacune e soddisfare la curiosità riguardo alcuni punti della storia. Ho trovato anche molto divertente questo libro.
    Segue la mia opinione divisa in base alla diverse sezioni della guida.

    FATHER MINE: 5
    Mi è piaciuto molto questo racconto soprattutto verso la fine quando il rapporto tra Z e Nalla si fa forte e solido.
    Anche la scena del dottore mi è piaciuto, in particolar modo l'atteggiamento che il dottore ha tenuto nei confronti di Z.
    In conclusione ho trovato questo racconto molto dolce.

    I DOSSIER DELLA CONFRATERNITA: 4
    Belle le interviste, alcune risposte le ho trovate molto divertenti.

    DEDICATO AGLI SCRITTORI: 3
    Carino ma niente di che.

    LA PROPAGANDA EDITORIALE DELLA CONFRATERNITA: 5
    Molto interessante soprattutto quando descrive i protagonisti, in dettaglio, del primo libro.

    SCENE ELIMINATE: 5
    Stupende, magnifiche per fortuna sono state inserite in questa guida.

    QUELLA VOLTA CHE...: 5
    Questa sezione è stupenda con tutti i dialoghi più divertenti dei fratelli nei primi sei libri della saga.

    I FRATELLI IN BACHECA: 5
    Molto divertente i dialoghi fra i fratelli ma il migliore è quello si San Valentino, fa morir dal ridere.

    SCENE DI VITA QUOTIDIANA: 5
    Molto carine e interessanti.
    Ho trovato molto bella la scena del cinema con tutti i fratelli riuniti.

    DOMANDA E RISPOSTA CON J. R. WARD: 4
    Carino, interessante.

    CRONOLOGIA DELLA CONFRATERNITA DEL PUGNALE NERO: 5
    L'ho trovato molto interessante in quanto permette di immaginare i lassi di tempo che passa tra un evento e l'altro. Avrei preferito però che, soprattutto per i fatti più recenti, fosse specificato anche, più o meno, il periodo dell'anno oltre all'anno stesso.

    L'ANTICO IDIOMA: 5
    Ho apprezzato molto questa sezione in quanto dà un idea di come si presenta questa lingua e anche quale lettera del nostro alfabeto corrisponde quella dell'antico idioma.

    I FRATELLI INTERNISTANO J. R.: 4
    Carino e interessante.
    Ho trovato molto divertente la parte finale in cui parlano di Nalla.

    IN MEMORIAM: 5
    Mi è piaciuto rileggere di Wellsie e Tohr.
    Mi è dispiaciuto molto che la Ward abbia deciso che doveva morire.

    ha scritto il 

  • 5

    Mi è piaciuta un sacco!!!!

    Le interviste, le risposte dei fratelli, sembrava davvero di sentire parlare degli uomini in carne ed ossa. L'autrice ne parla come se stesse parlando di gente vera, immagino quanto sia orgogliosa di ...continua

    Le interviste, le risposte dei fratelli, sembrava davvero di sentire parlare degli uomini in carne ed ossa. L'autrice ne parla come se stesse parlando di gente vera, immagino quanto sia orgogliosa di quello che ha creato! mi sono stupita leggendo come si è dovuta sforzare x scrivere il capitolo su V., e invece ha preferito scrivere su Phury, il libro che ho meno apprezzato tra i primi sei.
    Il racconto su Z mi è piaciuto un sacco, anche in pochi capitoli è riuscita a farmi rimanere incollata alla lettura
    Come ultima cosa ma ero l' unica a non aver capito chi è realmente jhon???
    È il caso di rileggermi meglio i primi due.
    ottimo davvero, non vedo l'ora di leggere gli altri.

    ha scritto il