Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La Dea della Guerra

By Marion Zimmer Bradley,Diana L. Paxson

(217)

| Hardcover | 9788830425194

Like La Dea della Guerra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Nella Britannia divisa in tribù e sotto la minaccia di un'invasione da parte di Roma, si intrecciano strettamente le storie e i destini di due donne, destinate a giocare un ruolo molto importante nel futuro di Avalon. Budicca, indomita e orgogliosa f Continue

Nella Britannia divisa in tribù e sotto la minaccia di un'invasione da parte di Roma, si intrecciano strettamente le storie e i destini di due donne, destinate a giocare un ruolo molto importante nel futuro di Avalon. Budicca, indomita e orgogliosa figlia di un nobile capo tribù degli Iceni, viene mandata per essere istruita sull'isola di Mona, centro principale della setta dei druidi, e qui conosce e diviene amica della sacerdotessa Lhiannon. Imsieme a lei Budicca intraprende il viaggio fino ad Avalon, dove verrà consacrata donna secondo gli antichi riti della dea. Dopo la cerimonia Budicca decide di non proseguire l'istruzione per diventare sacerdotessa, e sceglie di tornare dal suo popolo, accettando di diventare la sposa di Prasutago, un nobile iceno.iNel frattempo l'imperatore Claudio porta a termine la conquista della parte meridionale della Britannia. Prasutago sceglie oè allearsi con l'invasore per mantenere una certa indipendenza e godere dei benefici dell'alleanza con l'impera Ma alla sua morte, la situazione cambia: Budicca si trova in grave pericolo,e avrà bisogno dell'aiuto di Lhiannon, soprattutto nel momento in cui deciderà di mettersi a capo delle tribù insofferenti alle vessazioni della dominazione romana...

33 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Devo dire la verità: ero molto tentata di dargli 5 stelline.
    È una delle letture più belle che ho avuto nell'ultimo periodo; unica nota dolente: la Paxon, per quanto sia migliorata nel suo stile di scrittura, non sarà mai la Bradley (di cui questa 's ...(continue)

    Devo dire la verità: ero molto tentata di dargli 5 stelline.
    È una delle letture più belle che ho avuto nell'ultimo periodo; unica nota dolente: la Paxon, per quanto sia migliorata nel suo stile di scrittura, non sarà mai la Bradley (di cui questa 'saga' porta ancora il nome).

    (digressione personale inutile, per la recensione vera e propria del libro riprendere a leggere al termine del corsivo)

    Era da molto che non leggevo un libro su Avalon, da "La Sacerdotessa di Avalon" (si, lo so, mi manca "L'alba di Avalon"); quest'ultimo è stato un libro che mi aveva molto conquistato nella sua prima parte, ambientata appunto ad Avalon, e mi aveva annoiato nella seconda, che narra la vita di Elena a Roma.
    Quello è il primo effettivo libro in cui vi è una collaborazione con la Paxon, e non mi aveva per nulla convinto.
    Per questo, quando mi sono apprestata a leggere "La Dea della Guerra" ero molto scettica.

    Mi sono dovuta ricredere.

    La Paxon fa quello che può per portare a termine il ciclo cominciato dalla Bradley... E mi rendo conto che è ingiusto confrontare le due scrittrici (credo infatti che la Bradley fosse una ed una soltanto), ma purtroppo non riesco a farne a meno.

    La Dea della Guerra parla della vita di Boudica, regina degli iceni, personaggio storico realmente esistito nel I secolo dopo cristo, famosa per esser riuscita a sconfiggere i Romani che invadevano la Gran Bretagna per una gloriosa estate.

    Nello stesso periodo, si ha anche l'attacco Romano all'isola di Mona, in cui viveva una delle più importanti comunità druidiche.

    Incuriosita, dopo la lettura del libro, ho cercato di informarmi su quelle che siano le fonti riguardanti Boudica.
    Devo dire che sono stata piacevolmente sorpresa di scoprire che il libro si atteneva in maniera davvero fedele a quelle che sono le fonti storiche.
    Trovo che questo libro, che viene definito come romanzo storico fantasy, di fantasy abbia ben poco: la presenza della magia celtica e delle loro divintà, soprattutto di Morrigan.

    Coprotagonista insieme a Boudica è Lihannon, la sacerdotessa già conosciuta in "La sacerdotessa di Avalon" e ne "Le Querce di Albion", che qui vediamo nella sua giovinezza.

    Mentre il percorso di Boudica la porterà a diventare Regina e la vedremo alle prese con problematiche riguardanti "il piano fisico" della vita, Lihannon invece seguirà un percorso prettamente "spiriturale", che la porterà a diventare degna del ruolo di Somma Sacerdotessa nella nuova comunità druidica di cui si parla ampiamente ne "le Quercie di Albion".

    Libro ben strutturato e personaggi realistici, della quale mi è piaciuta molto l'introspezione.
    Il fatto che una protagonista agista sul piano "fisico" ed una su quello "spirituale", rende la storia completa e a tutto tondo.
    Interessante anche l'accuratezza storica con cui vengono descritte sia le comunità celtiche che quelle romane ed i loro eserciti, a rendere palesemente evidente la differenza tra queste due popolazioni.

    Mi mancavano molto le descrizioni della vita nelle comunità druidiche e dei loro rituali, e qui vengono ampiamente descritti, in un nostalgico ricordo di quando leggevo dei libri firmati realmente dalla Bradley.

    La rivolta di Buodica prende solo l'ultima fetta del libro, quella che ho trovato più bella e la più incalzante.

    E come ogni buon libro che si rispetti, una volta finito di leggerlo mi ha lasciato un vuoto dentro.

    ultima cosa un po' meno importante: se qualcuno ha ancora confusione per quanto riguarda l'ordine cronologico del ciclo di Avalon, è il seguente:

    Le Luci di Avalon (ormai viene integrato nel ciclo)
    L'Alba di Avalon - con la Paxon
    (La Spada di Avalon - in uscita autunno 2011 - con la Paxon)
    La Dea della Guerra - con la Paxon
    Le Quercie di Albion
    La Signora di Avalon
    La Sacerdotessa di Avalon - con la Paxon
    Le Nebbie di Avalon

    Is this helpful?

    Giulia Sicurella said on Aug 29, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Io ADORAVO Marion Zimmer Bradley. Il mio voto è causato dalla delusione per un romanzo che mi ha immediatamente respinto. Noioso da morire. Accetto spiegazioni sul perché sia stata un'esperienza tanto diversa da quella vissuta leggendo, per esempio, ...(continue)

    Io ADORAVO Marion Zimmer Bradley. Il mio voto è causato dalla delusione per un romanzo che mi ha immediatamente respinto. Noioso da morire. Accetto spiegazioni sul perché sia stata un'esperienza tanto diversa da quella vissuta leggendo, per esempio, La Torcia, Le Luci di Atlantide, Le Nebbie di Avalon.

    Is this helpful?

    Verdy said on Jun 17, 2011 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    La dea della guerra

    Bel miscuglio di fantasy e storico, consigliato agli appassionati della regina Boadicea degli Eceni e alla sua storia.

    Is this helpful?

    Andrea Martina T said on Apr 23, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (217)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Hardcover 448 Pages
  • ISBN-10: 8830425192
  • ISBN-13: 9788830425194
  • Publisher: Longanesi
  • Publish date: 2008-11-20
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book

Margin notes of this book