Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La Hija del Caníbal

Premio Primavera de Novela 1997

By Rosa Montero

(85)

| Hardcover | 9788423976690

Like La Hija del Caníbal ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

18 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Es una novela ágil, dinámica y entretenida, que hace hincapié en la tormentosa angustia que a veces provoca haber sobrepasado la edad de los cuarenta.
    La protagonista está en esa fase reflexiva que la lleva al autodescubrimiento, a la frustración, y ...(continue)

    Es una novela ágil, dinámica y entretenida, que hace hincapié en la tormentosa angustia que a veces provoca haber sobrepasado la edad de los cuarenta.
    La protagonista está en esa fase reflexiva que la lleva al autodescubrimiento, a la frustración, y a las estafas que no parecen tener salida.
    En su extraño y paradójico viaje se verá acompañada ,sin pretenderlo, de unos singulares y curiosos personajes que le harán modificar su conducta y su modo de entender la vida.
    Rosa Montero, obtuvo muy merecidamente con ella, el Premio Primavera de Novela de 1997.

    Is this helpful?

    mancusso73 said on Mar 5, 2014 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Persino le figlie dei cannibali hanno una possibilità

    La vita sonnolenta e noiosa d’una scrittrice da pochi lettori può cambiare radicalmente mentre, impaziente, sta con gli occhi fissi sulla porta della toilette d’un aeroporto, nell’attesa che il marito la raggiunga in tempo per l’imbarco già iniziato ...(continue)

    La vita sonnolenta e noiosa d’una scrittrice da pochi lettori può cambiare radicalmente mentre, impaziente, sta con gli occhi fissi sulla porta della toilette d’un aeroporto, nell’attesa che il marito la raggiunga in tempo per l’imbarco già iniziato.
    Soprattutto se da quella toilette il marito non uscirà più, come vi si fosse dissolto.

    Un romanzo frenetico, stipato di cose, storie, argomenti.
    Forse persino troppi, per dire la verità; ma raccontati tanto bene da saper coesistere e contribuire egualmente al piacere della lettura.
    C’è la crisi di mezza età d’una donna che da anni stiracchia una vita piatta a fianco d’un uomo noioso, senza passioni, senza amore, ormai quasi senza sesso e certo senza desiderio, vivendo d'un lavoro (scrittrice per bambini) che odia e nel quale non ha neppure tanto successo. C’è l’epopea rivoluzionaria della banda del leggendario anarchico catalano Buenaventura Durruti negli anni venti e trenta del ‘900, tra lotta di classe e rapine di banche in America Latina per autofinanziarsi, sino alla costituzione della celebre colonna Durruti all’inizio della guerra civile spagnola. Un padre egocentrico e assente che - come i sopravvissuti del disastro aereo delle Ande - ha mangiato carne umana per evitare l'inedia. Il mondo misterioso e violento della triade cinese. Quello altrettanto segreto e non meno duro del commercio di diamanti di Amsterdam. C’è un vecchio vicino di pianerottolo-rivoluzionario-torero con l’energia morale d’un ragazzino, la forza fisica d’un ottantenne e la tempra dell’eroe senza macchia, già compagno di Durruti, e la follia di passione per un’attrice degli anni ‘30 che quasi gli ha fatto tradire la causa. E tante altre storie.

    Ma oltre che per la profusione di racconti che si stratificano, il libro vale per gli spunti, le confessioni, le riflessioni della protagonista; acute, spesso davvero brillanti , qualche volta divertentissime e soprattutto oneste, scritte evidentemente con la carne e il sangue della sincerità.

    In definitiva uno strano romanzo con molti cambi di registro, mezzo picaresco mezzo di riflessione introspettiva ma anche un po' spy story e un pizzico commedia sentimentale. A volte analitico sino alla crudeltà nel raccontare la miseria delle relazioni tra gli esseri umani ma nel complesso ironico e divertente.

    E alla fine chissà, la scomparsa del marito - di quel marito - nei cessi d’un aeroporto tutto sommato potrebbe rivelarsi meno tragica e più liberatoria di come all’inizio può venire da pensare.

    Is this helpful?

    Massimo said on Jan 31, 2012 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    esta entre regular y bastante bueno, osea 3 estrellas y 1/2

    Es un libro divertido, y facil de leer, aunque aveces se me atragantaba un poco, pero al final, pues me gusto, no es de mis favoritos, pero es una lectura interesante.

    Is this helpful?

    Manu said on May 15, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Original

    Es una obra muy amplia que trata muchísimos temas, por lo tanto la crítica también lo es. Consigue aunar la reflexión sobre el sentido de la existencia, con una trama de intriga basada en la búsqueda de un amor, que desencadena la verdadera trama.

    Is this helpful?

    Kairós said on Dec 22, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Muy bueno, me gusta mucho el estilo de escritura. La frase de introducción es estupenda: "uno escribe para inventar lo que a la vida se le olvidó, para ordenar el caos"

    Is this helpful?

    guyunusa said on Aug 15, 2010 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection