Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La Porta

By Magda Szabó

(8)

| Others | 9788478711796

Like La Porta ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

529 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    La storia surreale del particolare rapporto tra la narratrice-scrittrice e la sua domestica che va avanti per oltre venti anni. Rapporto conflittuale sottolineato da dissidi e successivi riavvicinamenti. Molto ben tratteggiati e caratterizzati i pers ...(continue)

    La storia surreale del particolare rapporto tra la narratrice-scrittrice e la sua domestica che va avanti per oltre venti anni. Rapporto conflittuale sottolineato da dissidi e successivi riavvicinamenti. Molto ben tratteggiati e caratterizzati i personaggi, la domestica rigida con dei principi e una morale molto forti, a volte incomprensibili, e la proprietaria che non comprende gli strani comportamenti di Emerenc. Man mano che si va avanti nella lettura ci si affeziona ai personaggi che cominciano a vivere nella mente del lettore. Romanzo intenso con una bellissima prosa. Da leggere

    Is this helpful?

    Simona said on Aug 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Emerenc ha la forza dalla sua parte, gambe solide che la sostengono nel lavoro e nel continuo sacrificio per gli altri. Un animo rude difficile da piegare, Emerenc è assolutamente consapevole e orgogliosa del modo in cui ha affrontato una vita diffic ...(continue)

    Emerenc ha la forza dalla sua parte, gambe solide che la sostengono nel lavoro e nel continuo sacrificio per gli altri. Un animo rude difficile da piegare, Emerenc è assolutamente consapevole e orgogliosa del modo in cui ha affrontato una vita difficile, sempre pronta a non farsi guardare dall’alto in basso.
    Dall’altra parte la scrittrice, il suo opposto: il frutto acerbo di una società che trabocca di cliché e di vittimismo, incapace di capire i comportamenti di Emerenc, se non addirittura tutti i rapporti della sua vita. Una figura titubante che nei momenti difficili si tiene ancorata a tradizioni frivole e bigotte che gravano ancor più sulla sua insicurezza (di cui non si capacita minimamente, accidenti a lei!) e sulle sue relazioni.
    Una relazione di vetro, mai libera di essere vissuta, una porta mai completamente spalancata, se non con la forza. Un capolavoro di introspezione in cui ho trovato tutto quello che desideravo leggere, se non di più. Lo amo da morire.

    Is this helpful?

    oharakatiescarlett said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    stile un po' pesante ma storia narrata benissimo

    ho faticato a "digerire" lo stile, frasi lunghe, non divise in paragrafi, molte virgole. Forse la lingua ungherese ha questa sintassi, ma ho trovato lento e un po' pesante lo svolgimento della narrazione. Per il resto, tanto di cappello: storia coinv ...(continue)

    ho faticato a "digerire" lo stile, frasi lunghe, non divise in paragrafi, molte virgole. Forse la lingua ungherese ha questa sintassi, ma ho trovato lento e un po' pesante lo svolgimento della narrazione. Per il resto, tanto di cappello: storia coinvolgente, personaggi pennellati alla perfezione, sentimenti dipinti con esatta riflessione.

    Is this helpful?

    Cristina Mariani said on Aug 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Qual è stata l'esigenza di creare un personaggio come Emerenc? Avevamo proprio bisogno di questo libro? Una noia mortale ... evitate, se possibile

    Is this helpful?

    Rikbruno said on Aug 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Superbo incontro scontro di psicologie femminili, narrato in modo esemplare. Non così gli altri romanzi della Szabo.

    Is this helpful?

    blanc15 said on Aug 15, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book