Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La Sala dei Giganti

Di

Editore: Mondadori - Università degli Studi di Padova

3.6
(73)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 65 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000012173 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La Sala dei Giganti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Una lettura da viaggio, la definisco io .
    Uno di quei libri da leggere in pullman mentre attendi di arrivare a destinazione, perchè con le sue 50 e passa pagine, questo racconto è un "fast-book" .


    Non che questo ne riduca il valore. Valerio Evangelista racconta una storia sviluppata in t ...continua

    Una lettura da viaggio, la definisco io . Uno di quei libri da leggere in pullman mentre attendi di arrivare a destinazione, perchè con le sue 50 e passa pagine, questo racconto è un "fast-book" .

    Non che questo ne riduca il valore. Valerio Evangelista racconta una storia sviluppata in tre piani diversi muovendo critiche al mondo della Chiesa , attraverso la figura del perfido , quanto geniale, Eymerich, e a quello della scienza che per certi versi somiglia molto a quella chiesa bigotta e chiusa , attraverso il personaggio del professore che viene additato per avere idee troppo fantasiose per la scienza.

    Le tre storie sembrano cosi diverse ma si intrecciano in un sorprendente finale senza contare i molteplici ingredienti che l'autore inserisce nel mini, quanto ricchissimo, racconto: storia, leggenda, magia, attualità ; tutti miscelati sapientemente .

    Un racconto che si fa prima di leggere , divorare!

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo italiano - Romanzo storico - Preso in biblioteca civica

    “La Sala dei Giganti”, costituisce l'incipit di un romanzo (La luce di Orione, 2007) che vede l'inquisitore Nicolas Eymerich partecipare, nel 1366, a una crociata per liberare dall'assedio dei turchi l’impero bizantino, ormai in piena decadenza.

    ha scritto il 

  • 4

    Primo romanzo di Evangelisti che ho letto: veramente geniale non mi aspettavo un finale così.

    Pur essendo un romanzo breve, veramente breve, Evangelisti riesce a svilupparlo su tre piani narrativi:
    - Padova, oggi. Nella Sala dei Giganti dell'ateneo di Padova, uno scienziato tiene un ...continua

    Primo romanzo di Evangelisti che ho letto: veramente geniale non mi aspettavo un finale così.

    Pur essendo un romanzo breve, veramente breve, Evangelisti riesce a svilupparlo su tre piani narrativi:
    - Padova, oggi. Nella Sala dei Giganti dell'ateneo di Padova, uno scienziato tiene una conferenza sulle sue teorie poco ortodosse relative a poteri ed energie, anche distruttive, che la mente umana, interagendo con altri oggetti, potrebbe avere
    - Medio Oriente, oggi (o futuro)? Due archeologi rimangono intrappolati, insieme a un gruppo di guerriglieri estremisti, all'interno di una caverna dominata da immense colonne coperte da incomprensibili scritti.
    - Padova, 1300. Eymerich visita la Sala degli Illustri affrescata con immagini tratte dalle poesie di Petrarca. Incuriosito da alcuni simboli che circondano la figura di Semiramide, l'inquisitore fa visita e si scontra con il Poeta. Al centro della loro discussione vi è un misterioso testo di magia che tratta del potere nascosto in oggetti con la stessa iniziale.

    Le tre linee narrative si incroceranno in un finale veramente sorprendente.

    Mi piace anche lo stile di scrittura di Evangelisti, scorrevole, coinvolgente e soprattutto privo di intellettualismi.

    ha scritto il 

  • 3

    Volumetto d'occasione che costituisce il pretesto iniziale dell'ultimo romanzo di Evangelisti La luce di Orione. Il ritorno di Eymerich non è entusiasmante e già da questi primi capitoli lo si intuiva. Il libretto comunque è già piuttosto raro e richiesto fra i collezionisti, per cui, almeno per ...continua

    Volumetto d'occasione che costituisce il pretesto iniziale dell'ultimo romanzo di Evangelisti La luce di Orione. Il ritorno di Eymerich non è entusiasmante e già da questi primi capitoli lo si intuiva. Il libretto comunque è già piuttosto raro e richiesto fra i collezionisti, per cui, almeno per questo motivo, se lo si possiede conviene tenerselo.

    ha scritto il