Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La Spada della Verità - Vol. 1

L'Assedio delle Tenebre - La Profezia del Mago

Di

Editore: Fanucci (Fantasy)

4.0
(1018)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 784 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8834716191 | Isbn-13: 9788834716199 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: Nicola Gianni

Disponibile anche come: Altri , eBook

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Travel

Ti piace La Spada della Verità - Vol. 1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Le Terre d'Occidente sono in pericolo: i confini magici, eretti da un grande arcimago a difesa della civiltà contro i poteri del male, stanno crollando. Esseri mostruosi provenienti dagli altri Regni compaiono all'improvviso nelle foreste, e assieme a loro giunge anche Kahlan Amnell, una fanciulla dotata di misteriosi poteri e inseguita da quattro agguerriti assassini. Richard Cypher, giovane guida che ha da poco perso il padre, interviene coraggiosamente in aiuto della ragazza e con lei si mette alla ricerca del mago che aveva un tempo creato la barriera: è lui l'unico baluardo rimasto a contrastare il malvagio potere di Darken Rahl e i suoi propositi di conquista.
Ordina per
  • 4

    Unico

    Fantastica saga con personaggi ben caratterizzati e "singoli" . Ne sconsiglio la lettura a chi non ama le saghe non troppo lunghe , visto che solo il primo ciclo narrativo dura 11 libri!!!! Ma chi non teme volumi abbastanza "paginosi" allora fatevi avanti!!!!!Nonostante sia una storia "fantasy" ...continua

    Fantastica saga con personaggi ben caratterizzati e "singoli" . Ne sconsiglio la lettura a chi non ama le saghe non troppo lunghe , visto che solo il primo ciclo narrativo dura 11 libri!!!! Ma chi non teme volumi abbastanza "paginosi" allora fatevi avanti!!!!!Nonostante sia una storia "fantasy" la cosa che piu mi e piaciuta è sicuramente la narrazione e i dialoghi INTERESSANTISSIMI del nostro protagonista Richard.Infatti nonostante sia ambientato in un tempo "non si sa quando" , riesce a trattare tematiche anche moderne , un esempio ne sono le 10 regole del mago che caratterizzano ognuna un volume. Per quanto possano essere chiamate "regole del mago" una volta lette capirete che sono regole di "vita" reali!!!!

    ha scritto il 

  • 4

    Decisamente un bel romanzo fantasy.


    Vanno tuttavia notate alcune pecche, magari dovute al fatto che è stato il primo romanzo di Terry Goodkind. La sua lunghezza eccessiva probabilmente non gli permette di tenere un registro uniforme: le prime 200 pagine sono noiose, noiosissime, le 300 cen ...continua

    Decisamente un bel romanzo fantasy.

    Vanno tuttavia notate alcune pecche, magari dovute al fatto che è stato il primo romanzo di Terry Goodkind. La sua lunghezza eccessiva probabilmente non gli permette di tenere un registro uniforme: le prime 200 pagine sono noiose, noiosissime, le 300 centrale sono le più belle, molto epiche e dal giusto sapore “fantasy”, mentre le ultime 200 prendono una strana direzione, violenta, forse eccessivamente, per come si è sviluppato la storia fino a quel momento. Volendo, è possibile individuare quasi perfettamente il momento in cui il libro si stacca dall’atmosfera più leggera a quella più cruda…

    Il finale, purtroppo, non si discosta da quello che è un vizio di forma comune a molti romanzi fantasy: le giustificazioni stiracchiate della trama. Due sottotrame, tirate avanti per tutto il racconto (e che hanno occupato gran parte dei pensieri dei protagonisti) sono poi state “giustificate” in maniera molto superficiale nell’ultimo capitolo (per non spoilerare troppo, mi riferisco al rapporto Richard-Kahlan e a quello Richard-Zedd). Inoltre - altro aspetto troppo comune nei romanzi fantasy, soprattutto quelli un po’ “datati” - si nota un eccessivo buonismo finale, che stride ancor di più se paragonato alla violenza di cui poc’anzi.

    I personaggi sono ben caratterizzati, perlomeno i protagonisti: Richard è un eroe a tuttotondo, di cui ho apprezzato molto il bildungsroman. Zedd è pure lui ben caratterizzato, ma solo perché la sua comicità lo differenzia dallo stereotipo di mago anziano e quasi onnisciente. Il personaggio di Chase è tagliato con l’accetta, ma per quello che è il suo ruolo, non si può pretendere altrimenti. La fragilità di Kahlan si è invece rivelata, a mio parere, un’arma a doppio taglio. Se davvero è così fragile, mi chiedo come abbia mantenuto la sua carica e la sua importanza nel mondo prima dell’inizio degli eventi. Per il suo background avrebbe dovuto essere molto più forte, invece è stata degradata per fare da controparte di Richard e aumentare le qualità di quest’ultimo. Peccato.
    Bene per Darken Rahl, un cattivo che ci fa capire la motivazione che sta alla base delle sue azioni e delle sue scelte. Pollice verso per Michael, che per l’importanza avuta dai suoi comportamenti, avrebbe dovuto essere caratterizzato molto più dettagliatamente.

    Ma quello che più mi ha affascinato di tutto il romanzo sono le basi filosofiche usate per dare vita all’ambientazione. Leggevo da qualche parte che Goodkind, sostenitore di un pensiero filosofico chiamato “oggettivismo” ha voluto proiettare nel romanzo molti dei temi che contraddistinguono tale pensiero. E questo ha dato vita a idee molto interessanti, di cui mi interessa sapere come verranno sviluppati nei romanzi successivi. Per fare degli esempi: la dualità della realtà (odio/amore, vita/morte, dolore/piacere…), o il fatto che la verità non è fissa, ma varia in base alla percezione del soggetto…

    Voto Finale: 4 stelline piene. Consigliato!

    ha scritto il 

  • 4

    L'ho letto dopo aver visto la serie televisiva. Come sempre il libro è molto meglio, diverso per molte cose anche importanti e quindi c'è comunque tutta la sorpresa nella lettura. Scritto bene (tralasciando i refusi dell'edizione che ha in copertina le foto della serie tv), avvincente, una trama ...continua

    L'ho letto dopo aver visto la serie televisiva. Come sempre il libro è molto meglio, diverso per molte cose anche importanti e quindi c'è comunque tutta la sorpresa nella lettura. Scritto bene (tralasciando i refusi dell'edizione che ha in copertina le foto della serie tv), avvincente, una trama ben congeniata e personaggi ben delineati nei sentimenti e nelle emozioni, "La spada della verità" non tralascia di dare al lettore anche un po' di romanticismo, qualche momento di commozione e un bel po' di suspance, oltre all'avventura, che domina incontrastata per tutto il romanzo. Continuerò la lettura della saga.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante e divertente. Viaggia tra il già letto in altre saghe fantasy (come alcuni clichè sui personaggi principali) e idee mai sentite. Sicuramente si avvale di una notevole scrittura e si vede lontano un miglio che è pensato per essere fatto da tanti altri libri.
    Sarebbe interessante ...continua

    Interessante e divertente. Viaggia tra il già letto in altre saghe fantasy (come alcuni clichè sui personaggi principali) e idee mai sentite. Sicuramente si avvale di una notevole scrittura e si vede lontano un miglio che è pensato per essere fatto da tanti altri libri.
    Sarebbe interessante vedere come la costruzione dei personaggi possa evolversi nel corso dei libri o se dovesse essere costante.

    ha scritto il 

  • 1

    Pensavo di leggere l'intera saga, ma mi sa che mi fermerò al primo.
    Un protagonista cui va bene ogni cosa, un mago potentissimo che nel momento del bisogno non può agire, un guerriero fortissimo ma dolce coi bambini, la protagonista bellissima della quale tutti si innamorano...

    ha scritto il 

  • 5

    Goodkind prende i cliches del fantasy ma crea un capolavoro, come solo i grandi scrittori sanno fare. Arrivo tardi a questa saga, ma meglio tardi che mai. E' sempre bello trovare un nuovo amore.

    ha scritto il 

  • 5

    Letto dopo il colpo di fulmine per l'omonima serie televisiva. Bellissimo, contiene tutto ciò che desidero da un fantasy: magia, avventura, amore, amicizia, coraggio e crudeltà, forti emozioni...ma soprattutto una profonda analisi psicologica dei personaggi, spesso trascurata da questo tipo di au ...continua

    Letto dopo il colpo di fulmine per l'omonima serie televisiva. Bellissimo, contiene tutto ciò che desidero da un fantasy: magia, avventura, amore, amicizia, coraggio e crudeltà, forti emozioni...ma soprattutto una profonda analisi psicologica dei personaggi, spesso trascurata da questo tipo di autori.

    ha scritto il 

  • 4

    Alla fine vada per quattro stelle...

    Sono stato indeciso fino all'ultimo capitolo tra le tre e le quattro stelle. Il romanzo in sé mi è piaciuto, anche se in alcuni pezzi la narrazione rallenta un po' troppo e ci sono quel paio di capitoli infarciti fino alla nausea di sadismo che, secondo me, c'azzeccano decisamente poco con un fan ...continua

    Sono stato indeciso fino all'ultimo capitolo tra le tre e le quattro stelle. Il romanzo in sé mi è piaciuto, anche se in alcuni pezzi la narrazione rallenta un po' troppo e ci sono quel paio di capitoli infarciti fino alla nausea di sadismo che, secondo me, c'azzeccano decisamente poco con un fantasy. Però, quanto meno, si è ripreso nella parte finale.

    ha scritto il 

Ordina per