Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La Straniera

Di

Editore: Corbaccio

4.3
(1765)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 838 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Francese , Portoghese , Olandese

Isbn-10: A000029745 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La Straniera?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
http://www.anobii.com/books/La_Straniera/01324a3b8d3ae8d7a9/
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Ho iniziato questo libro presa da una forte curiosità sia per la trama ma anche per le varie recensioni che ho letto online...tutte positive e anch'io parlerò in maniera positiva di questo libro. A ch ...continua

    Ho iniziato questo libro presa da una forte curiosità sia per la trama ma anche per le varie recensioni che ho letto online...tutte positive e anch'io parlerò in maniera positiva di questo libro. A chi è ancora indeciso se leggerlo o meno dico solo: aprite questo libro perchè non ve ne pentirete anche perchè tocca un pò tutti i generi letterari: è un romanzo storico (per la prima volta ho letto un libro ambientato così indietro nel tempo, 1743), è un romanzo d'avventura (i vari clan, battaglie..), è un romanzo d'amore (il matrimonio di Claire e Frank e la storia d'amore tra la stessa Claire e il bel Jamie) e c'è anche un tocco fantasy (forse un tocco un pò troppo leggero ma è il motivo per cui Claire si ritrova indietro nel tempo), insomma è un libro che accontenta un pò tutti. I personaggi sono ben costruiti e descritti, Claire è forte e determinata nonostante si ritrova in un'epoca non sua si adatta facilmente alla sua nuova vita (forse un pò troppo?). Jamie è Jamie e probabilmente avrà fatto innamorare una marea di lettrici (inizialmente ci stavo cascando anch'io, sopratutto nei primi capitoli...ma dopo il matrimonio con Claire mi è un pò "calato") ma resta comunque uno dei personaggi più belli che ho trovato in un libro. Poi troviamo i fratelli Dougal e Colum, molto caratteristici e il cattivissimo (forse un pò troppo cattivo accidenti) Capitan Randall dalla personalità oscura (il fatto che era omosessuale non mi è proprio piaciuta, potevano evitarlo!). La storia d'amore tra Claire e Jamie mi è piaciuta ma più nella prima parte della storia, quando non erano ancora sposati per intenderci perchè dopo il matrimonio in alcuni punti del libro mi sembrava di leggere "50 sfumature di grigio", ok una coppia di novelli sposi fa....ma ci basta una descrizione o 2, nooo quelli ogni 30 pagine fanno. Un pò di privacy la prossima volta. L'unica cosa che nn mi è piaciuta è che in diverse recensioni ho sentito paragonare questo libro al "cavaliere d'inverno" per cui sono partita con aspettative altissime, "la straniera" è un libro bellissimo (5 stelle anche se sarebbero 4 e mezzo) ma "il cavaliere d'inverno" è tutta un'altra cosa, nn si possono paragonare. Sicuramente continuerò a seguire la saga di Claire, mi incuriosisce anche perchè questo libro mi ha tenuto compagnia per parecchio tempo. Bello!

    ha scritto il 

  • 4

    Bel romanzo storico

    Ho scoperto questa serie grazie alla serie tv, infatti ho finito il primo libro mentre la stanno mandando in onda. Nel complesso mi è piaciuto sia per la trama sia per l'ambientazione. Ottima la ricos ...continua

    Ho scoperto questa serie grazie alla serie tv, infatti ho finito il primo libro mentre la stanno mandando in onda. Nel complesso mi è piaciuto sia per la trama sia per l'ambientazione. Ottima la ricostruzione storica, a tratti la lettura è stata un po' noiosa perché il ritmo rallenta e i dialoghi sembrano infiniti. Curiosa di sapere come proseguirà la storia!

    ha scritto il 

  • 4

    Jamie, oh Jamie, oddio Jamie

    Ed ecco che la pubblicità della serie tv mi fa mettere sullo scaffale un altro vecchio romanzo che non avevo mai sentito prima.
    Nel 1945 Claire e Frank, sposati anni prima, si ritrovano dopo la guerra ...continua

    Ed ecco che la pubblicità della serie tv mi fa mettere sullo scaffale un altro vecchio romanzo che non avevo mai sentito prima.
    Nel 1945 Claire e Frank, sposati anni prima, si ritrovano dopo la guerra per una seconda luna di miele in Scozia. Claire, infermiera, ci appare innamoratissima del marito che non vedeva da anni, fino a che non si risveglia nella Scozia del '700, incontra il giovane Jamie e si attacca a lui come una pulce dal primo incontro.
    Diciamo che il romanzo si può dividere in tre blocchi:
    - nella prima parte ci sono molte descrizioni dei luoghi e di alcune leggende, oltre alla presentazione dei vari personaggi, principalmente Claire;
    - nella seconda cominciamo a conoscere Jamie. Ah, Jamie, oh, Jamie.
    Jamie è tutto quello che si potrebbe desiderare: bello, coraggioso, romantico, forte, l'ho già detto bello? protettivo, ricco, testardo, dotato di grandi pollici (uh uh) e con la capacità di sembrare ancora più bello in kilt (sì sì, lo so, ma per me rimane sempre una gonna e un uomo in gonna...brrr. E non ci vanno le mutande sotto, poi).
    Jamie, un ragazzo bellissimo che vuole sempre, proprio sempre, fare l'amore con te. E che alla fine ti ringrazia.
    ...
    ...
    Io non voglio fare la parte di quella che si lamenta, eh, ma nemmeno Edward Cullen mi è sembrato così irreale a confronto.
    Dei discorsi che proprio il diabete, ma vabbè.
    - Nella terza parte si soffre parecchio, perché ormai Claire ha deciso di restare con l'instancabile scozzese (Frank chi?) che ne passa un peggio dell'altra per mano dell'antenato di Frank Randall, tanto che sembra una maledizione del marito abbandonato. Davvero una parte che mi ha messo ansia.
    Il finale è abbastanza aperto, anche perché pare che siano stati pubblicati altri 7 o 8 libri, che in Italia sono raddoppiati, ovviamente.
    Non so ancora se continuerò la saga, non tanto per il numero di volumi, né per il troppo zucchero che esce dalla bocca di Jamie perché comunque ogni tanto qualche bel cavaliere ci vuole tra una lettura e l'altra. Il problema è che il tocco femminile nella scrittura è totale ed invadente e mi pare di leggere un harmony.
    Potrei comunque darle una possibilità, perché sinceramente la storia mi è piaciuta e le ambientazioni sono stupende.

    ha scritto il 

  • 4

    Ottimo romance storico, con un buon approfondimento del periodo ed egregia caratterizzazione dei personaggi. Forse parte un po' sottotono, ma migliora costantemente ad ogni capitolo. Azione, passione ...continua

    Ottimo romance storico, con un buon approfondimento del periodo ed egregia caratterizzazione dei personaggi. Forse parte un po' sottotono, ma migliora costantemente ad ogni capitolo. Azione, passione ed intrighi ben miscelati. Consigliato, soprattutto agli amanti del genere ma non solo.

    Commento completo: http://labambinafantasma.blogspot.it/2015/03/la-straniera.html

    ha scritto il 

  • 5

    Riletto dopo tanti anni dalla prima volta.. Grazie alla serie tv che ha riacceso in me l'amore per la Scozia e in particolare con questa saga, che sebbene sia leggermente lunga (al momento la scrittri ...continua

    Riletto dopo tanti anni dalla prima volta.. Grazie alla serie tv che ha riacceso in me l'amore per la Scozia e in particolare con questa saga, che sebbene sia leggermente lunga (al momento la scrittrice sta ancora pubblicando libri, diciamo che ormai è diventata un'epopea) continua a esercitare un forte ascendente su di me. Soprattutto questo primo libro, che sta all'inizio di tutto, è fantastico.. la descrizione della Scozia agli occhi di una straniera che arriva dal futuro, i personaggi, ben delineati tutti.. Jaime.. oh Jaime.. un gran figone che tante sognerebbero..

    ha scritto il 

  • 3

    Lettura piacevole e spensierata anche se la narrazione a tratti è molto lenta e i dialoghi un po' melensi. Per il momento mi fermo qua anche perché il pensiero che ci siano altri 14 libri della saga O ...continua

    Lettura piacevole e spensierata anche se la narrazione a tratti è molto lenta e i dialoghi un po' melensi. Per il momento mi fermo qua anche perché il pensiero che ci siano altri 14 libri della saga Outlander m'inquieta non poco.

    ha scritto il 

  • 0

    Da tempo desideravo leggere questo romanzo, mi intrigava la trama, amo il genere e i vari commenti di quanti già lo avevano letto non facevano che accrescere la mia curiosità. La nuovissima edizione, ...continua

    Da tempo desideravo leggere questo romanzo, mi intrigava la trama, amo il genere e i vari commenti di quanti già lo avevano letto non facevano che accrescere la mia curiosità. La nuovissima edizione, proposta da Corbaccio in occasione dell’uscita della serie TV, mi ha fornito il giusto pretesto per rompere gli indugi e regalarmi, dunque, questo lungo viaggio nel tempo.
    Vi dirò subito che l’esperienza è stata davvero entusiasmante e che le mie aspettative sono state più che soddisfatte. Diana Gabaldon, nella sua opera, riesce a coniugare alla perfezione il fascino irresistibile del time travel con il Romanticismo dalla R maiuscola ‒ un mix esplosivo per chi ama volare con la fantasia seguendo il ritmo del cuore.[...]
    La recensione completa su Leggere è magia:
    http://miriam-mastrovito.blogspot.it/2015/03/recensione-outlander-la-straniera.html

    ha scritto il 

  • 4

    saga di Claire Randall

    Ho scoperto questa saga quando contava al suo attivo ben 7 libri, che sono divenuti 14 nell'edizione italiana (ah, questa mania di dividere a metà i grossi tomi per paura di perdere lettori proprio no ...continua

    Ho scoperto questa saga quando contava al suo attivo ben 7 libri, che sono divenuti 14 nell'edizione italiana (ah, questa mania di dividere a metà i grossi tomi per paura di perdere lettori proprio non la capisco), per cui spero che nel frattempo non ne escano altri. Narrazione a tratti un po' prolissa però nel complesso buona la premessa. Speriamo che non si rovini coi successivi.

    ha scritto il 

  • 4

    scritto molto bene: ci riporta a un periodo e a un mondo magari poco conosciuto.
    La Scozia viene descritta benissimo così come le sue usanze.
    La straordinaria vita di Claire è affascinante. lo consigl ...continua

    scritto molto bene: ci riporta a un periodo e a un mondo magari poco conosciuto.
    La Scozia viene descritta benissimo così come le sue usanze.
    La straordinaria vita di Claire è affascinante. lo consiglio

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    e-book

    Avevo scartato a priori il libro, perchè primo di una lunga serie ed io odio ad oggi storie che non trovano mai la fine......Girovagando su internet mi sono imbattuta in un telefilm ambientato nelle H ...continua

    Avevo scartato a priori il libro, perchè primo di una lunga serie ed io odio ad oggi storie che non trovano mai la fine......Girovagando su internet mi sono imbattuta in un telefilm ambientato nelle Highlands.......la curiosità la fa da padrona attratta dai paesaggi suggestivi della Scozia, dalla storia un po' intrigante e naturalmente dal personaggio maschile, ebbene si l'occhio in questo caso ha reclamato la sua parte, la colpa è tutta di Jamie Fraser, alias Sam Heughan! All'ottavo episodio però la serie fa una sosta fino ad aprile e vuoi che io curiosa come una scimmia rimango ad attendere …........... vado alla ricerca del tomo digitale in super sconto(premetto a natale hanno pensato bene di regalarmi un e-reader contro la mia volontà.....ebbene si anche io leggo digitale!!!!! mai dire mai)
    La narrazione prende vita tra intrighi, pericoli di ogni sorta nel lontano 1743, la scrittuta della gabaldon è semplice, arricchita da espressioni scozzesi, e talvolta da esclamazioni di uno scurrile che difficilmente apprezzo nella lettura.
    Ma accidenti a sti due cristiani quante gliene capitano!!!!!!! alle volte sono stata tentata di saltare qualche pagina, prolissa all'inverosimile e ci vogliamo mettere anche la lotta con il lupo che proprio non capisco cosa centrasse giusto per riempire la pochezza delle pagine immagino!!!!!!...........comunque alla fine, anche se lo ritengo un libro infinito mi ha fatto trascorrere piacevoli momenti non impegnativi, sicuramente è descritto molto bene il periodo storico e le difficoltà della vita quotidiana, ma ritengo che il salto temporale di Claire non sia stato trattato con molto dettaglio rispetto ad altre scene del libro, lo shock per essere catapultata in un'altra epoca le passa subito..... ma dai c'è da uscire di testa!!!!!! l'evoluzione dei sentimenti fra i due Claire e Jamie penso sia un po' affrettato, ma sai le pagine si dilungano nel descrivere per bene i loro accoppiamenti........ a proposito intanto la tizia si mette a vento cambiando il corso degli avvenimenti facendo secco, non in prima persona, l'antenato di Frank... quindi nel futuro il marito di Claire non nascerà!!! .
    Mi fermerò al primo libro visto che è autoconclusivo, non sopporterei altre disgrazie e sfighe dei due sventurati protagonisti, visto che sono riuscita a portare a casa un happy ending!!!!!!!!! mi sollazzeròl con la seconda stagione del telefilm appagando il mio occhio......

    ha scritto il 

Ordina per