Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La Turchia contemporanea

Dalla repubblica kemalista al governo dell'AKP

Di

Editore: Carocci

4.0
(2)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Paperback

Isbn-10: 884306004X | Isbn-13: 9788843060047 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace La Turchia contemporanea?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La Turchia appare da sempre come un paese contraddittorio, per certi versi inafferrabile, che sfugge alle definizioni generalmente in uso per le società contemporanee. La repubblica fondata da Mustafa Kemal Atatürk sui principi della laicità e delle moderne democrazie occidentali è oggi un paese governato da un partito di ispirazione islamica, il primo a maggioranza musulmana candidato ufficialmente all’ingresso nell’Unione Europea. Si configura come una democrazia in divenire, un mercato emergente al quindicesimo posto dell’economia mondiale, con una popolazione in rapida crescita e una società composita e articolata in cui la tutela delle minoranze e dei diritti umani appare ancora come un difficile problema da risolvere. Il libro ripercorre i processi politici e storico-sociali che hanno portato dalla nascita della repubblica turca, sorta sulle macerie dell’impero ottomano, alla complessa società di oggi, affrontando temi quali l’islamismo politico, la questione curda, il ruolo dell’esercito.
Ordina per
  • 4

    Utile,stringato manualetto,che espone la storia della Turchia nel '900, e aiuta a capire come si e' arrivati ai fatti di oggi, senza dimenticare di dare a Erdogan quello che e' di Erdogan,nel senso che importanti progressi rispetto al recente passato, merito dell.AKP, sono innegabili.Certo,come d ...continua

    Utile,stringato manualetto,che espone la storia della Turchia nel '900, e aiuta a capire come si e' arrivati ai fatti di oggi, senza dimenticare di dare a Erdogan quello che e' di Erdogan,nel senso che importanti progressi rispetto al recente passato, merito dell.AKP, sono innegabili.Certo,come da anni rimarca l'Europa, i passi da fare sono ancora molti.

    ha scritto il