La amiga estupenda

By

Publisher: Lumen

4.0
(4423)

Language: Español | Number of Pages: 386 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , English , Portuguese , French , Catalan

Isbn-10: 8426420788 | Isbn-13: 9788426420787 | Publish date:  | Edition 1

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like La amiga estupenda ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Con La amiga estupenda, Elena Ferrante inaugura una trilogía deslumbrante que tiene como telón de fondo la ciudad de Nápoles a mediados del siglo pasado y como protagonistas a Nanú y Lila, dos jóvenes mujeres que están aprendiendo a gobernar su vida en un entorno donde la astucia, antes que la inteligencia, es el ingrediente de todas las salsas.
La relación a menudo tempestuosa entre Lila y Nanú tiene a su alrededor un coro de voces que dan cuerpo a su historia y nos muestran la realidad de un barrio pobre, habitado por gente humilde que acata sin más la ley del más fuerte, pero La amiga estupenda es mucho más que un trabajo de realismo social: lo que aquí tenemos son unos personajes de carne y hueso, que intrigan al lector y nos deslumbran por la fuerza y la urgencia de sus emociones.
Por primera vez Ferrante aborda una narración muy amplia, poniendo en escena un verdadero tableau vivant donde no hay espacio para el tópico: todo es vida y todo respira al hilo de la mejor literatura.
Sorting by
  • 5

    Scritto benissimo. Storia avvincente nella sua semplicità. Un mondo tutto al femminile che ti conquista. Si legge tutto d'un fiato, come del resto il secondo volume. Poi si va a scendere d'intensità m ...continue

    Scritto benissimo. Storia avvincente nella sua semplicità. Un mondo tutto al femminile che ti conquista. Si legge tutto d'un fiato, come del resto il secondo volume. Poi si va a scendere d'intensità ma resta sempre una quadrilogia da non perdere se non altro per la qualità della scrittura e l'enigmatico personaggio di Lila. Consigliatissimo.

    said on 

  • 4

    Alla fine, dopo tanto averne sentito parlare, mi è toccato leggerla

    Bene, ho aspettato un po' per leggere il primo volume della tetralogia della Ferrante, dopo aver letto, diversi anni fa, L'amore molesto. Ne avevo sentito parlare piuttosto bene di questa tetralogia e ...continue

    Bene, ho aspettato un po' per leggere il primo volume della tetralogia della Ferrante, dopo aver letto, diversi anni fa, L'amore molesto. Ne avevo sentito parlare piuttosto bene di questa tetralogia e ora posso dire che le attese non sono state smentite, nel senso che il romanzo è ben scritto, con una buona trama e un personaggio principale (non tanto l'io narrante, quanto la sua migliore amica), Lila, molto affascinante. La lettura procede spedita e il rione napoletano che fa da sfondo alla vicenda è in realtà la vicenda stessa. Non so se leggerò gli altri, è un po' come aspettarsi quel che ci si immagina, ma non è detto.

    said on 

  • 4

    E tu, quale sei?

    Leggere il libro di una scrittrice che non vuole che tu sappia chi sia è un bel guanto di sfida gettato ai piedi, è come se abbia scelto per te parole a caso affinché tu scrivessi il tuo personalissim ...continue

    Leggere il libro di una scrittrice che non vuole che tu sappia chi sia è un bel guanto di sfida gettato ai piedi, è come se abbia scelto per te parole a caso affinché tu scrivessi il tuo personalissimo libro con le immagini nella tua mente. Nessuna interazione con motivazioni, elucubrazioni. Solo tu, e la tua testa. Allora la mia Lila è solo mia e la mia Lenuccia ha lo stesso destino. Per me, nonostante siano a Lila destinate dosi di intelletto purissimo, la genialità è ben distribuita tra le due che giocano ad intessere un ricamo frenetico e complice, studiato, ben custodito, quasi segreto. Quale sarà la figura che comparirà da questo alacre compito, ancora, non ci è dato saperlo.
    La sua prontezza mentale sapeva di sibilo, di guizzo, di morso letale.

    said on 

  • 3

    Si, lo so, non dovevo leggerlo per ultimo, essendo il primo della serie. E in fatti mi è piaciuto di meno, meno coinvolgente. Ero però curiosa di conoscere tutti gli antefatti, e incantata al modo di ...continue

    Si, lo so, non dovevo leggerlo per ultimo, essendo il primo della serie. E in fatti mi è piaciuto di meno, meno coinvolgente. Ero però curiosa di conoscere tutti gli antefatti, e incantata al modo di scrivere della Ferrante.

    said on 

  • 3

    Ho già detto che non sono un'amante delle serie, vero? Quelle poi che un libro finisce ad un certo punto mi fanno molto innervosire. Ho solo il dubbio (avendo io letto l'ebook) di avere sbagliato io e ...continue

    Ho già detto che non sono un'amante delle serie, vero? Quelle poi che un libro finisce ad un certo punto mi fanno molto innervosire. Ho solo il dubbio (avendo io letto l'ebook) di avere sbagliato io e di avere letto solo una parte di un romanzo che in realtà è uscito come un tutt'uno, ma credo di no.
    Secondo, pensavo di leggere un'altra cosa: confesso di averlo preso in mano per leggere qualcosa di leggero, e leggero non lo è per niente.
    Però...non lo trovo il capolavoro che tutti dicono.
    Non brutto, per l'amor del cielo, ma nemmeno così bello.
    Un po' artificioso, ecco, l'ho trovato molto lontano da me.
    Conferma il mio poco amore, con alcune rare eccezioni, per le autrici donne, ed italiane in particolare. Chissà poi perchè..

    said on 

  • 3

    Amica media

    Il libro ha il dono della scorrevolezza e dell' ambientazione curata.
    Il plot,la caratterizzazione e lo stile narrativo non sono di certo originali .
    Vedremo gli altri 3

    said on 

  • 4

    il primo della saga..ti farà innamorare

    Buongiorno, oggi vorrei scrivere due parole su "l'amica geniale". Esprimo il mio parere sincero..a me questa saga è piaciuta, mi ha davvero preso moltissimo, dal primo all'ultimo libro! Li ho letti un ...continue

    Buongiorno, oggi vorrei scrivere due parole su "l'amica geniale". Esprimo il mio parere sincero..a me questa saga è piaciuta, mi ha davvero preso moltissimo, dal primo all'ultimo libro! Li ho letti uno dopo l'altro a tempi record..anzi,li ho divorati. Sono libri che mostrano una Napoli cruda, vera...Personaggi con caratteri modellati dalla loro dura vita e dai problemi, quindi studiati singolarmente dalla scrittrice ( sempre se è una lei..) Ma nonostante i loro difetti e i loro caratteracci non si può non affezionarsi a loro e non emozionarsi insieme a loro. Lettura consigliata ! :)

    said on 

  • 4

    Ho avuto la febbre.
    Nulla di grave ma mi ha prostrata.
    Avevo voglia di leggere ma dopo dieci minuti gli occhi mi bruciavano e dovevo arrendermi. Così ho deciso di ascoltare un libro che sicuramente no ...continue

    Ho avuto la febbre.
    Nulla di grave ma mi ha prostrata.
    Avevo voglia di leggere ma dopo dieci minuti gli occhi mi bruciavano e dovevo arrendermi. Così ho deciso di ascoltare un libro che sicuramente non avrei mai letto ma che per una qualche ragione mi attirava. Sarà stata la fanfara che ha accompagnato questa trilogia e a cui ingenuamente mi ero sentita immune?
    Fatto sta che ho ascoltato la voce di Anna Bonaiuto raccontare di Elenù e Lila, di Napoli tra gli anni ’50 e ’60 e mi è piaciuto.
    Ma mi chiedevo: hanno già fatto lo sceneggiato? Perché ti prende con la stessa forza di una storia a puntate. Cosa avrà detto a Marcello? Il professore di religione farà espellere Elena?
    Finito il libro, finita l’influenza e già caricata la seconda puntata.

    said on 

  • 4

    Veramente molto bello

    “L’amica geniale” di Elena Ferrante è il primo di una saga in quattro volumi, in cui sono raccontate le vicende di Lila ed Elena. Due amiche nate e cresciute nella povertà di un rione napoletano e che ...continue

    “L’amica geniale” di Elena Ferrante è il primo di una saga in quattro volumi, in cui sono raccontate le vicende di Lila ed Elena. Due amiche nate e cresciute nella povertà di un rione napoletano e che sognano tutta la vita di trovare una via per uscirne. La lettura procede fluida, accompagnando il lettore nel corso delle vite delle protagoniste, permettendo di affacciarsi sulla quotidianità rionale, spiare dentro le case di famiglie rivali, percepire l’amore dei padri verso i figli, ma anche la loro rabbia e le loro frustrazioni.

    https://wordpress.com/posts/my/petalidifiore.wordpress.com

    said on 

  • 4

    La sua fama è volata, e qualche ragione c'è

    Romanzo davvero piacevole da leggere, con una storia e dei personaggi di cui è facile incuriosirsi o affezionarsi. Come suggerisce il titolo, il motore primo del racconto è un'amicizia tra due bambine ...continue

    Romanzo davvero piacevole da leggere, con una storia e dei personaggi di cui è facile incuriosirsi o affezionarsi. Come suggerisce il titolo, il motore primo del racconto è un'amicizia tra due bambine, che le accompagna e muta durante la loro crescita.
    Ciò che mi ha conquistata, però, è l'ambientazione, un rione povero di Napoli negli anni '50. Per luogo e periodo, è un mondo a me totalmente estraneo, quasi alieno, che viene avvicinato con estrema facilità dalla scrittura, ma facendo capire benissimo l'importanza e la gravità delle relazioni, dei gesti, e del tessuto sociale che popola il mondo del racconto.
    È una lettura senza adrenalina, ma non per questo senza pericoli, sorprese e accadimenti importanti, che restituisce alla quotidianità i suoi ritmi e le sue difficoltà, senza annoiare.

    Come altri hanno fatto con me, lo consiglio.

    said on 

Sorting by
Sorting by