Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La apuesta

By

Publisher: Salamandra

3.4
(136)

Language:Español | Number of Pages: 96 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , English , Catalan , German

Isbn-10: 8498382750 | Isbn-13: 9788498382754 | Publish date:  | Edition 1

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Do you like La apuesta ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 0

    Recensione di Giulia A. I B

    Questo racconto è stato scritto da John Boyne ed è un libro abbastanza recente. La prima volta che lo lessi rimasi incantata.
    Era come se quei fogli macchiati di inchiostro mi avessero catapultato all ...continue

    Questo racconto è stato scritto da John Boyne ed è un libro abbastanza recente. La prima volta che lo lessi rimasi incantata.
    Era come se quei fogli macchiati di inchiostro mi avessero catapultato all’interno della storia. Un ragazzino pieno di insicurezze che si ritrova a combattere con se stesso è la chiave di questo racconto.
    Trovavo sempre il tempo per dedicarmi a lui, quasi come se tutta questa finta storia mi appartenesse, come se facesse parte di me. La storia del piccolo Danny, il protagonista, mi affascinò fin dal primo momento, dopo che lessi questa semplice frase: “Un gioco come tanti. Una sfida tra ragazzi. La distrazione di un attimo, niente più come prima.”
    A causa di un incidente a lui poco chiaro, egli si trova a dover crescere senza essere pronto, senza che nessuno gli abbia spiegato come si fa. Scappa davanti a tutto, quasi come se fosse impaurito.
    Ha perso il suo punto di riferimento: la sua mamma. Molti sono i volti che, dopo quell’incidente, Danny si trova davanti alla porta di casa sua. Infinite le domande, a cui nessuno dà risposta, infiniti i dubbi, che lui stesso non riesce a spiegarsi. Questo suo carattere un po' insolito mi faceva sognare, mi faceva tornare bambina. Perché in fondo lui è ancora un bambino, e il suo sguardo si perde ancora nell’immenso cielo delle giornate d’estate. Fantastico è il modo il cui John Boyne, in questo libro, riesce a mescolare tra loro suspense, paura e incredulità. Ma come può un ragazzino di soli dodici anni affrontare tutto questo senza nessuno al suo fianco?

    said on 

  • 4

    La sfida

    Libro corto ma apprezzabile. Mi piace come Boyne fa parlare i protagonisti, come riesce a dargli un aspetto curioso che ti fa dire: e ora che fa? Comunque.. la storia è semplice, il finale apprezzabil ...continue

    Libro corto ma apprezzabile. Mi piace come Boyne fa parlare i protagonisti, come riesce a dargli un aspetto curioso che ti fa dire: e ora che fa? Comunque.. la storia è semplice, il finale apprezzabile. Per le poche pagine è consigliato a tutti, grandi e piccini.

    said on 

  • 2

    Si legge di un fiato, non solo per la brevità.
    La trama è proprio leggerina, il tema non è banale ma la scrittura scorre via. Potrebbe essere il libro per le vacanze da consogliare a chi va in 2 media ...continue

    Si legge di un fiato, non solo per la brevità.
    La trama è proprio leggerina, il tema non è banale ma la scrittura scorre via. Potrebbe essere il libro per le vacanze da consogliare a chi va in 2 media

    said on 

  • 4

    Boyne sa combinare personaggi forti con una scrittura semplice e onesta.
    In effetti sì, come Pete e Luke. E ovviamente sono i miei preferiti, e concordo con la mamma di Danny.
    La lettura è veloce e sc ...continue

    Boyne sa combinare personaggi forti con una scrittura semplice e onesta.
    In effetti sì, come Pete e Luke. E ovviamente sono i miei preferiti, e concordo con la mamma di Danny.
    La lettura è veloce e scorrevole.
    Dovendo fare un paragone tra "La sfida" e "il bambino con il pigima a righe" mi sembra ovvio che quest'ultimo vinca con uno scarto notevole.

    said on 

  • 4

    Un libro che arriva al cuore, scritto in maniera semplice, ma d'effetto.
    I personaggi e i loro sentimenti sono protagonisti e l'intensità delle sensazioni aiuta a capirli a fondo.
    John Boyne è un regi ...continue

    Un libro che arriva al cuore, scritto in maniera semplice, ma d'effetto.
    I personaggi e i loro sentimenti sono protagonisti e l'intensità delle sensazioni aiuta a capirli a fondo.
    John Boyne è un regista sublime, che racconta storie realistiche e lo fa in maniera diretta e senza fronzoli, con una narrazione asciutta e assolutamente vicina alla realtà.
    Adatto ad adolescenti e adulti.

    said on 

  • 4

    ...e invece no!

    Libro duro e sferzante che racconta il dolore di un bambino che sente la propria madre dire "A me importa solo di un figlio" sapendo di non essere lui.
    "Lieto" fine a mio parere non così lieto: a diff ...continue

    Libro duro e sferzante che racconta il dolore di un bambino che sente la propria madre dire "A me importa solo di un figlio" sapendo di non essere lui.
    "Lieto" fine a mio parere non così lieto: a differenza di quello che il piccolo Danny pensa, nulla tornerà come prima. Non si rimargina facilmente la ferita di un figlio rifiutato: non si rimargina mai.
    Nè ti abbandona la colpa di non essere quel figlio di cui "a tua madre importa".

    said on 

Sorting by