Il nero Johnny Sosa vive a Mosquitos, una cittadina dell’Uruguay, con la sua fidanzata, la bionda Dina. Johnny conduce un’esistenza modesta ma sogna in grande: alimentato dal suo programma radiofonico preferito e dal blues a stelle e strisce, ...Continua
Ha scritto il 13/02/13
La Ballata di Johnny Sosa” o perché la leggerezza è una virtù
http://collettivoalma.wordpress.com/2013/01/16/la-ballata-di-johnny-sosa-o-perche-la-leggerezza-e-una-virtu/
Ha scritto il 27/10/12
Non tutto cio' che luccica...
La prefazione di Luis Sepulveda fa sembrare questo libro un gran romanzo. Le prime pagine lo fanno sembrare un romanzo poetico..... ma.... passate le prime pagine inizia il lento declino fino ad archiviare questo romanzo come una cocente delusione.
Ha scritto il 03/08/10
Un libro che scivola via leggero, con passaggi lenti e delicati che tuttavia portano un messaggio molto intenso: è un inno alla libertà, all'affermazione della propria identità, alla difesa dei propri sogni. Sembra un messaggio rivoluzionario...e ...Continua
  • 2 commenti
Ha scritto il 29/05/10
Un bel romanzo, da leggere tutto d'un fiato, una scrittura ironica e vivace, per niente scontata. E poi la storia, "una formidabile parabola dell'oppressione e della libertà", come recita la fascetta di copertina.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 29/04/10
Bello e delicato questo volume di Aparain fa provare tutti i significati di una dittatura e tutta l'indifferenza della gente che la vive

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi