Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Ballata di ogni donna

By Erica Jong

(62)

| Others | 9788845216763

Like Ballata di ogni donna ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Leila Sand, un'artista di fama mondiale, ha cercato scampo alle sue angosce nella droga, in molti amanti, nei vagabondaggi per il mondo e perfino nel matrimonio e nella maternità. Ora è legata a un uomo più giovane di lei, bellissimo, Dart Donegal, c Continue

Leila Sand, un'artista di fama mondiale, ha cercato scampo alle sue angosce nella droga, in molti amanti, nei vagabondaggi per il mondo e perfino nel matrimonio e nella maternità. Ora è legata a un uomo più giovane di lei, bellissimo, Dart Donegal, che sa trascinarla in frenetiche sensazioni amorose ma che non riesce a evitarle un senso di vuoto e tradimento. Leila deve reagire: davanti a sè ha il baratro dell'alcolismo e dell'autodistruzione. Deve salvare se stessa senza rinunciare alla sua vena erotica e creativa. Gli sforzi di Leila per uscire da questo dilemma sfociano in un'odissea sensuale e spirituale: un lungo viaggio per rinascere e ritrovare una sofferta serenità. Scritto con forte partecipazione emotiva, temperata da felici spunti ironici, "Ballata di ogni donna" è un inno a tutti gli uomini e le donne del nostro tempo.

24 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Mollami!

    Credo che questo sarà l'ultimo libro che mai leggerò di questa autrice.
    Noia, concetti triti e ritriti, luoghi comuni a non finire. Insomma, du palle!
    Forse era più "coinvolgente" all'epoca della sua pubblicazione, ma io l'ho trovato veramente insuls ...(continue)

    Credo che questo sarà l'ultimo libro che mai leggerò di questa autrice.
    Noia, concetti triti e ritriti, luoghi comuni a non finire. Insomma, du palle!
    Forse era più "coinvolgente" all'epoca della sua pubblicazione, ma io l'ho trovato veramente insulso.

    Is this helpful?

    Davide1412 said on Sep 17, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Al di là delle argomentazioni abbastanza banali/superficiali, ottimo compendio di quel rincoglionimento da letteratura amorosa che affligge le Madame Bovary del nostro tempo. Meglio diecimila EJ che un solo moccia a piede libero.

    Is this helpful?

    DavideP said on Apr 17, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Esistono anche le donne normali (quelle senza milioni di dollari in banca e che non prendono l'aereo come se fosse un bus)

    Letto per pura apertura mentale, speranzoso di trovarvi un punto di vista femminile forte e consapevole (abituato troppo bene con Simone de Beauvoir) ho invece incocciato nell'anello di congiunzione tra Colette e la cosiddetta chick literature ...(continue)

    Letto per pura apertura mentale, speranzoso di trovarvi un punto di vista femminile forte e consapevole (abituato troppo bene con Simone de Beauvoir) ho invece incocciato nell'anello di congiunzione tra Colette e la cosiddetta chick literature degli anni '90, ed è invero a quest'ultima che più tende: una scrittura legata mani e piedi agli anni '80 e a quanto di più becero li contraddistingueva, l'ostentazione dell'opulenza del jet-set, la vuota cultura wannabe priva di contenuti ma smaniosa di essere al vertice e di annoiarsene,lo spiritualismo da quattro soldi di ritorno che si sarebbe poi evoluto nel banalizzante e decerebrato coaching da diporto dei nostri tempi...
    Questi i contenuti, lo stile narrativo è anche peggio, anche perché è un libro che vuole piacere più che raccontare: non succede nulla, tutto si concentra in poche scene di presunto effetto (scopate, una performance sadomaso, riunione degli alcolisti anonimi) per poi scivolare via in un catalogo di borsette costose, alta moda, design stellare su misura e brand "classy" vari, sembra quasi che l'autrice abbia messo a disposizione la più ampia porzione del libro agli spazi pubblicitari... un'attitudine snob allo sciorinare gli status symbol che ho ritrovato nell'altrettanto ovviabile "Cuba a modo mio" di Bryce Echenique, ma almeno lì le quinte erano la rivoluzione cubana, Garcia Marquez e la letteratura latino-americana che almeno di base - anche come status symbols odiosamente ostentati - rimanevano sicuramente più alettanti del jet-set snob, annoiato e noioso di New York. Perchè diavolo mi sono perso a leggere questo libro? Volevo un romanzo che parlasse di femminismo negli ultimi 30 anni e invece mi sono trovato a leggere inorridito un libercolo che parla della fine dell'adolescenza tardiva di una mocciosa viziata di 40 anni...

    Is this helpful?

    Lorenz Filipaz said on Mar 5, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La solita Jong, come ho detto ancora l'unica che può descrivere il sesso così crudamente senza infastidirmi, lo considero un grande talento!

    Is this helpful?

    Tilly said on Nov 12, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    una donna un mito

    una donna, un mito, altro che sex and the city!

    Is this helpful?

    Ga Bry said on Jul 18, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book