Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La ballerina dello zar

Di

Editore: sperling e kupfer

3.5
(71)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 161 | Formato: Altri

Isbn-10: A000051094 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Romance

Ti piace La ballerina dello zar?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Alla morte di Granny Dan, l'adorata nonna che cantava canzoni in russo e non amava parlare del passato, alla nipote restano come unici ricordi un vecchio paio di scarpette da ballo, un medaglione d'oro e un fascio di lettere. Ricordi di una vita fuori dal comune: ammessa nel 1902 alla prestigiosa scuola di danza di San Pietroburgo, Granny Dan divenne la danzatrice prediletta dello zar. Ma la guerra, una terribile malattia, un uomo straordinario e infine la Rivoluzione le imposero una scelta straziante...
Ordina per
  • 2

    La storia é iniziata in un modo che mi ha incuriosita: la nipote trova vecchie lettere della nonna morta che era stata ballerina e comincia a leggerle e scopre......fin qui molto carino... Ma poi....avete in mente un Harmony? Ecco qui.... Peccato....non Consigliato...

    ha scritto il 

  • 1

    Impraticabile

    Lettura di un pomeriggio, in cui mi sono realmente domandata come io abbia fatto a convincermi a leggere questa storia banale, con la protagonista che sembra un'ossessiva compulsiva (in tutto quello che fa, dalla danza all'amore) e un uomo devoto ma poco altro in più. Mi dispiace della fine che, ...continua

    Lettura di un pomeriggio, in cui mi sono realmente domandata come io abbia fatto a convincermi a leggere questa storia banale, con la protagonista che sembra un'ossessiva compulsiva (in tutto quello che fa, dalla danza all'amore) e un uomo devoto ma poco altro in più. Mi dispiace della fine che, diciamo, è abbastanza ovvio. Il testo ha pochi termini che si ripetono continuamente, proponendo uno schema che non cambia mai. Perplessa

    ha scritto il 

  • 4

    La scrittrice descrive in modo superbo le situazioni e gli stati d'animo facendo provare emozioni e condividendole con i personaggi stessi, vuole trasportarci nella Russia d'inizio '900 a condividere le stesse situazioni e sensazioni dei personaggi. Romantico al punto giusto, commovente, emoziona ...continua

    La scrittrice descrive in modo superbo le situazioni e gli stati d'animo facendo provare emozioni e condividendole con i personaggi stessi, vuole trasportarci nella Russia d'inizio '900 a condividere le stesse situazioni e sensazioni dei personaggi. Romantico al punto giusto, commovente, emozionante, il libro è una perla della Steel che ci fa adorare la storia e tutte le sfaccettature dell'amore. Ci fa quasi innamorare della storia stessa, dei personaggi e di quanto la vita possa essere bella nonostante le ingiustizie

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro stupendo e dalla grande intensità evocativa !!!Alla morte dell'adorata Granny Dan, la nonna che cantava canzoni in russo e non amava parlare del passato, alla nipote restano Un come unici ricordi un vecchio paio di scarpette di raso, un medaglione d'oro e un fascio di lettere: l'eredità ...continua

    Un libro stupendo e dalla grande intensità evocativa !!!Alla morte dell'adorata Granny Dan, la nonna che cantava canzoni in russo e non amava parlare del passato, alla nipote restano Un come unici ricordi un vecchio paio di scarpette di raso, un medaglione d'oro e un fascio di lettere: l'eredità di una donna dalla vita avventurosa. Ammessa nel 1902 alla prestigiosa scuola di ballo di San Pietroburgo, divenne poi la danzatrice prediletta dello zar. Ma la guerra, una terribile malattia, un uomo straordinario e infine la Rivoluzione sconvolsero la sua esistenza, imponendole una scelta straziante. Assolutamente da leggere!!!

    ha scritto il 

  • 1

    Il primo libro che leggo di Danielle Steel. E anche l'ultimo perché ho capito che non è il genere di letture che fa per me. Tutto questo sentimentalismo fa quasi venire il diabete. Romanticismo sì, ma qui siamo a livelli davvero bassi...

    ha scritto il 

  • 5

    Non è il mio stile...eppure..mi è piaciuto tanto!

    Molto bello! Mi ha davvero colpito...l'ho letto un paio di anni fà... Davvero emozionate, con un finale decisamente triste!

    ha scritto il