La bambina che imparò a non parlare

Voto medio di 28
| 8 contributi totali di cui 8 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Bottega Editoriale
Ha scritto il 01/02/13
Il rifugio in un mondo di fantasia e il vincolo tra madre e figlia superano la morte degli affetti
di Serena Poppi Da Del Vecchio editore un legame e una vita che continuano nel ricordo Il titolo originale del testo francese è Muettes, che significa mute. Mute sono le protagoniste di questo poetico breve romanzo di Yasmine Ghata, che racconta un...Continua
Adibur
Ha scritto il 16/01/13
Un lungo racconto impregnato di dolore. Il dolore di una madre, da poco vedova, che si rifugia nella scrittura per allontanarsi dalla realtà e il dolore di una bambina che sceglie di sapere, di prendere atto della morte del padre a dispetto delle met...Continua
L'elaborazione del lutto e l'arte dell'immaginazione.
L'elaborazione del lutto, a mio avviso, è il cuore di questo libro che viene però affiancato da un problema rilevante, che fa diventare tutto il contesto molto teso: l'incomprensione. In questo libro ho trovato molta incomprensione da parte della fig...Continua
  • 2 mi piace
millericcioli
Ha scritto il 08/02/12
sarebbe stato meglio se la bambina avesse imparato a non scrivere
Non per la storia, ma per lo stile: artefatto, ricercato, "finto". Come quelle mele enormi e lucidate con la cera, che però non sanno di niente. C'è chi le compra per decorare il centrotavola, io mangio le annurche, piccole, ammaccate, ma dolcissime....Continua
  • 6 mi piace
  • 5 commenti
LadyMO
Ha scritto il 31/01/12

Lieve e lirico pur dentro un argomento crudo e doloroso. non mi è rimasto attaccato niente, però ...


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi