La banda degli invisibili

Di

Editore: Edizioni e/o

4.0
(442)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 229 | Formato: eBook

Isbn-10: 8866321435 | Isbn-13: 9788866321439 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo

Ti piace La banda degli invisibili?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
A ottantacinque anni si dovrebbe avere di meglio da fare che brigare per un amore irraggiungibile, impegnarsi in azioni di disturbo alle auto blu in corsia preferenziale e studiare un piano per rapire... Silvio Berlusconi. Ma Angelo è un ex partigiano che tendeva agguati ai convogli della Wehrmacht, che sopravvive con la pensione minima, che non riesce più a far valere i propri diritti nemmeno con un impiegato del comune e che lotta quotidianamente contro una società che fa di tutto per farlo sentire inutile. E così, proprio quando sarebbe lecito disinteressarsi del mondo e pensare solo a trascorrere serenamente gli ultimi anni di vita, Angelo decide di reagire e di ottenere dall'uomo più potente del Paese ciò che secondo lui gli spetta di diritto. Insieme ad alcuni amici del centro anziani metterà a punto un piano incruento e geniale, che però sembra non tenere conto di una questione fondamentale: come possono sperare dei vecchi malconci di riuscire a rapire uno degli uomini più scortati al mondo?
Ordina per
  • 5

    Ingredienti: "i soliti ignoti" in versione da ospizio, quattro "amici miei" ex partigiani, acciaccati e intraprendenti, le difficoltà nel vivere da miseri pensionati ai margini della società, un proge ...continua

    Ingredienti: "i soliti ignoti" in versione da ospizio, quattro "amici miei" ex partigiani, acciaccati e intraprendenti, le difficoltà nel vivere da miseri pensionati ai margini della società, un progetto strampalato di rapire Berlusconi per sentirsi vivi, attivi e ancora capaci di cambiare il mondo.
    Consigliato: a chi vuol immergersi in una storia tipicamente monicelliana in cui malinconia-cinismo-ironia si fondono armoniosamente, a chi vuol sentirsi giovane, arrabbiato e combattivo a qualunque età.

    ha scritto il 

  • 4

    (....) Questo bisogna fare con la donna della propria vita, bisogna farla camminare, tenerla viva, alimentare la speranza che ci sia un posto in questo mondo dove la vecchiaia, come lei l'ha sempre i ...continua

    (....) Questo bisogna fare con la donna della propria vita, bisogna farla camminare, tenerla viva, alimentare la speranza che ci sia un posto in questo mondo dove la vecchiaia, come lei l'ha sempre immaginata, non esiste. E farle sentire che è li che state andando, mano nella mano
    A parte l'impresa titanica che i nostri protagonisti si mettono in testa e che mi ha fatto sorridere, mi sono trovata a leggere un romanzo così vero di contenuti e situazioni da farlo sembrare uno spaccato di vita di un qualsiasi rione di qualsiasi città. Il fatto che poi sia ambientato a Roma, la mia città, con parte dei dialoghi in romanesco, me lo ha fatto apprezzare ancora di più. I nostri sono 4 anzianotti intorno agli ottanta anni che si ritrovano soli, a fare i conti con la pensione e a cercare un modo per tirare avanti cercando di far passare il tempo facendo qualcosa che li renda uniti, li faccia sentire giovanotti e li faccia divertire. Le loro imprese divertiranno anche voi, credetemi anche se tra acciacchi e soldi che non bastano, fa riflettere non poco.

    ha scritto il 

  • 5

    Ok, probabilmente queste 5 stelle sono in gran parte "emotive"...Non è certo un capolavoro della letteratura ma è un libro che mi ha rinfrescato l'anima. Mi ha fatto sorridere, commuovere, empatizzare ...continua

    Ok, probabilmente queste 5 stelle sono in gran parte "emotive"...Non è certo un capolavoro della letteratura ma è un libro che mi ha rinfrescato l'anima. Mi ha fatto sorridere, commuovere, empatizzare. Per cui...no, 5 stelle non mi sembrano troppe!

    ha scritto il 

  • 2

    Che tocca fa per restare giovani ...

    "mi dicevano 'Dio lascia che siamo noi a trovare le risposte alle nostre domande' e io rispondevo evidenziando l'anomala somiglianza con la nostra classe politica"

    Ho letto questo libro incuriosito da ...continua

    "mi dicevano 'Dio lascia che siamo noi a trovare le risposte alle nostre domande' e io rispondevo evidenziando l'anomala somiglianza con la nostra classe politica"

    Ho letto questo libro incuriosito dal tema, e devo dire che alla fine ne sono rimasto abbastanza ben impressionato. La lettura scorre tra una sana ironia che permette di immedesimarsi senza malinconia in una condizione, quella della vecchiaia, che sebbene percepisca ancora distante (ma non troppo ...) già "leggo" davanti a me nelle situazioni quotidiane descritte, e il racconto di un progetto surreale che però ha il poter di restituire vita e dignità a un gruppo di vecchietti di un quartiere storico di Roma. Bello, uno sguardo disincantato sul futuro ...

    ha scritto il 

  • 4

    Divertente e un po' amaro, come sempre quando si narrano storie di anziani. In questo caso anziani molto battaglieri che non si arrendono alla vecchiaia e alla povertà e cercano in ogni modo di miglio ...continua

    Divertente e un po' amaro, come sempre quando si narrano storie di anziani. In questo caso anziani molto battaglieri che non si arrendono alla vecchiaia e alla povertà e cercano in ogni modo di migliorare questo nostro paese, anche rapendo il premier (Berlusconi). Da ex partigiani indomiti non si lasciano intimorire da niente e da nessuno, e sono in ottima forma, anche se si osservano a vicenda per controllare che la demenza senile non faccia il suo ingresso nel gruppo. Mi piacerebbe invecchiare in questo modo è soprattutto con amici come loro.

    ha scritto il 

  • 5

    Una bella storia sulla vecchiaia, sull'amore, sull'ingiustizia sociale e sull'odio per quel guitto di Berlusconi. La banda degli invisibili è un gran bel libro, riesce a comunicare il profondo senso d ...continua

    Una bella storia sulla vecchiaia, sull'amore, sull'ingiustizia sociale e sull'odio per quel guitto di Berlusconi. La banda degli invisibili è un gran bel libro, riesce a comunicare il profondo senso di straniamento e abbandono dei nostri anziani senza piangersi addosso e senza eccedere nel nonsense (come capitava per L'audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache di Marsullo). Un romanzo in fondo amaro ma comunque pieno di speranza; bravo Bartolomei.

    ha scritto il 

  • 4

    La banda degli invisibili

    Magari non si riderà dall'inizio alla fine, ma l'attacco è abbastanza divertente, l'idea di partenza ottima e la storia del rapimento un ottimo sotterfugio per riflettere sulla vita degli anziani che ...continua

    Magari non si riderà dall'inizio alla fine, ma l'attacco è abbastanza divertente, l'idea di partenza ottima e la storia del rapimento un ottimo sotterfugio per riflettere sulla vita degli anziani che a volte, in prima persona, decidono di imporre le loro problematiche e necessità, in una società, la nostra, in cui diventano a poco a poco degli estranei. Si tratta di un inno alla vita, vissuta al massimo fino alla fine.Da leggere, riflettere e consigliare.

    ha scritto il 

  • 5

    Esilarante e divertente fino alle lacrime. Immginarsi una banda di ultraottantenni che progettano di rapire Berlusconi rende la vita più sensata!! E in mezzo una marea di scherzi e scherzetti a spese ...continua

    Esilarante e divertente fino alle lacrime. Immginarsi una banda di ultraottantenni che progettano di rapire Berlusconi rende la vita più sensata!! E in mezzo una marea di scherzi e scherzetti a spese di giovani e automobilisti.
    Unico neo: troppo corto!!!

    ha scritto il 

  • 3

    Più che buono..tre stelline e mezzo abbondanti!
    Ho letto di fila due libri, questo e "La tentazione di essere felici" (bello!) i cui protagonisti sono anziani..e quanto mi piacciono! E quanto sono div ...continua

    Più che buono..tre stelline e mezzo abbondanti!
    Ho letto di fila due libri, questo e "La tentazione di essere felici" (bello!) i cui protagonisti sono anziani..e quanto mi piacciono! E quanto sono divertenti, saggi, spiritosi, coraggiosi.
    Ora ho in previsione "we are family". Vediamo come sarà

    ha scritto il 

Ordina per