La bella estate

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 2576
| 209 contributi totali di cui 184 recensioni , 22 citazioni , 1 immagine , 2 note , 0 video
Foto dello scrittore
Catcarlo
Ha scritto il 03/03/18
La bella estate Se fosse solo per la lunghezza, sarebbe arduo definire romanzo questo lungo racconto scritto appena prima della seconda guerra mondiale, ma la storia che contiene è così ben conclusa in se stessa e ricca di sfaccettature nei personagg...Continua
Trenette65
Ha scritto il 27/11/17

D una noia infinita

Trenette65
Ha scritto il 27/11/17

Noioso oltre ogni aspettativa

Solventi
Ha scritto il 27/08/17
Come La luna e i falò - l'unico altro di Pavese che ho letto - m'incanta il frangente storico in cui si inseriscono le tre storie contenute in questo La bella estate. L'immediato dopoguerra è una premessa sorda, immanente ma come tacita, quasi a vole...Continua
Tiziana
Ha scritto il 20/06/17
C'è qualcosa di indefinibile e di evanescente ma che respiri ed assorbi in questo libro, fin dalla prima pagina: "A quei tempi era sempre festa. Bastava uscire di casa e traversare la strada, per diventare come matte, e tutto era così bello, special...Continua

Giulia Macchi
Ha scritto il May 30, 2018, 19:07
Quando fu sola nella neve le parve d’essere ancor nuda. Tutte le strade erano vuote, e non sapeva dove andare. Tanto poco la volevano lassù, che non si erano neanche stupiti di vederla a quell’ora. Si divertiva a pensare che l’estate che aveva sperat...Continua
Giulia Macchi
Ha scritto il May 30, 2018, 19:06
Scese la scala, sbalordita, e stavolta era convinta di non essere più lei e che tutti se ne accorgessero. «E per questo, - pensava, - che far l’amore è proibito, è per questo». E si chiedeva se anche Amelia, se anche Rosa, c’erano passate. Si vide ne...Continua
Giulia Macchi
Ha scritto il May 30, 2018, 19:06
- Non sei mai stato innamorato? - disse Ginia, senza guardarlo. Di voialtre? Non ho tempo.
Giulia Macchi
Ha scritto il May 30, 2018, 19:05
Quell’anno faceva tanto caldo che bisognava uscire ogni sera, e a Ginia pareva di non avere mai capito prima che cosa fosse l’estate, tanto era bello uscire ogni notte per passeggiare sotto i viali. Qualche volta pensava che quell’estate non sarebbe...Continua
Postcards from...
Ha scritto il Oct 30, 2015, 20:07
Non sai che quello che ti tocca una volta si ripete? Che come si è reagito una volta, si reagisce sempre? Non è mica per caso che ti metti sempre nei guai. Poi ci ricaschi. Si chiama il destino.
Pag. 143

Antonello52
Ha scritto il Jan 15, 2015, 18:54
La bella estate
La bella estate

Biblioteche...
Ha scritto il Nov 10, 2016, 10:36
853.914 PAV 544 Letteratura Italiana
Biblioteche...
Ha scritto il Aug 24, 2016, 11:05
853.914 PAV 30 Donazione D'Alessandro, Fondo Di Tursi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi