Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La bella estate

By Cesare Pavese

(710)

| Others | 9788806149031

Like La bella estate ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Scritto nel 1940, questo racconto, ora riproposto da solo, venne pubblicatosolo nel 1949, nel volume dal titolo omonimo che comprendeva "Il diavolo sullecolline" e "Tra donne sole". E' la storia di Ginia e, più in generale, Continue

Scritto nel 1940, questo racconto, ora riproposto da solo, venne pubblicatosolo nel 1949, nel volume dal titolo omonimo che comprendeva "Il diavolo sullecolline" e "Tra donne sole". E' la storia di Ginia e, più in generale, dellascoperta della vita da parte di un'adolescente. Dall'ambiente operaio al qualeappartiene, Ginia entra in contatto con alcuni esponenti di una bohèmepseudo-artistica e intellettuale: studenti, eccentrici perdigiorno e pittoridilettanti, che si incontrano nei caffè e abitano nelle soffitte. La ragazzasi innamora di Guido, un pittore di origine contadina e, dopo aver vinto leresistenze interiori e i rimorsi residui, si lascia alla fine sedurre. E'l'inizio della sua dolorosa maturazione come donna.

150 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Un libro, tre racconti, sulla parabola di un'estate che è in realtà tutta una vita. L'estate, con la passione, la necessità di affermarsi e di cambiarsi, di capirsi, arriva travolgente senza che ce ne si possa accorgere: un giorno ti svegli e fa cald ...(continue)

    Un libro, tre racconti, sulla parabola di un'estate che è in realtà tutta una vita. L'estate, con la passione, la necessità di affermarsi e di cambiarsi, di capirsi, arriva travolgente senza che ce ne si possa accorgere: un giorno ti svegli e fa caldo, e ora di muoversi, di uscire abitando e vivendo situazioni estreme e formidabili. Diventa un modo di conoscere, sperimentandoli, i propri limiti esistenziali e umani. Ognuno ha il suo modo di affrontarla, come i tre personaggi dei tre racconti: qualcuno ne viene travolto e paga la propria ingenuità, qualcun altro la cavalca cercando di difendere la propria identità senza farsi stritolare (ma è poi possibile?), qualcun altro invece ha solo bisogno di un'altra estate come tutte le altre, cioè diversa. In fondo, l'importante è che ci dia modo di capire cos'è la vita.
    Ma un bel giorno, ci accorgiamo che l'estate è finita. Si accorciano le giornate, gli amici vanno via, o forse semplicemente quell'euforia e quel senso di novità che sperimentavamo esaurisce tutto insieme, d'un fiato. E allora restano i bilanci, cerchiamo di dare un senso a quanto accaduto, e cerchiamo di razionalizzarlo e assimilarlo al meglio.
    Questa è l'estate di Pavese, quella stagione della propria vita in cui tutto questo accade e lentamente si diventa uomini, o donne, diverse. E in questo senso si tratta dell'immagine di una generazione, ma la tempo stesso di un racconto universale, perchè all'interno della metafora dell'estate c'è un percorso esistenziale che tutti noi abbiamo affrontato, o quantomeno intrapreso.
    E si potrebbe parlare del personaggio di Ginia alla scoperta della vita; del rapporto tra Pieretto e Poli continuamente teso tra paura dell'ignoto e attrazione verso di esso, il tutto incorniciato da una storia di grande umanità; o infine di Clelia, che la vita l'ha vissuta, ma scopre che c'è sempre dell'altro da vivere, e lo scopre attraverso gli occhi di chi è lì per la prima volta.
    Ma in fondo la grandezza di Pavese è proprio quella di dire tutto senza poi, alla fine, raccontare niente.

    Is this helpful?

    InQuieto said on Oct 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    C'è tutta l'estate così come la vivi quand'hai 17- 18 anni :)

    Is this helpful?

    sarasx said on Sep 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Perché l'estate è soprattutto, e innanzitutto, uno stato d'animo.

    Is this helpful?

    nellie. said on Aug 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Di bello, solo il titolo!

    Credevo di immergermi in un'atmosfera tutta estiva, allegra, spensierata, divertente. eE' stato ben tutt'altro.
    Malinconico, come il meteo di questi tempi qui al nord.

    Is this helpful?

    Domari said on Aug 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il diavolo sulle colline. Impossibile scordare il primo amore letterario...

    Is this helpful?

    blanc15 said on Aug 16, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book