La bibbia d'argilla

Di

Editore: Mondadori

3.3
(837)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 634 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Catalano , Olandese , Inglese , Tedesco , Portoghese , Ungherese

Isbn-10: 8804550945 | Isbn-13: 9788804550945 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: P. Tomasinelli

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Mistero & Gialli

Ti piace La bibbia d'argilla?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A Roma un uomo si confessa: "Padre, sono colpevole. Sto per uccidere". Nellostesso momento Clara Tannenberg, una giovane archeologa, annuncia la scopertadi alcune tavole che, se autentiche, proverebbero scientificamente l'esistenzadel patriarca Abramo. Si tratterebbe dell'opera dello scriba che raccolse leparole del profeta sulla creazione del mondo, la confusione delle lingue aBabele e il Diluvio Universale: una vera e propria "Bibbia di fango". Pocoprima dell'ultima guerra del Golfo, Clara dà inizio alle sue ricerche interritorio iracheno. Quegli scavi attireranno l'attenzione di alcunitrafficanti d'arte e di quattro amici divorati da un'implacabile sete divendetta. Tutti ugualmente decisi a non lasciare in vita la giovane Clara...
Ordina per
  • 2

    Una storia che non mi è piaciuta più di tanto. La prima parte del libro è molto lenta e noiosa, vengono presentati i personaggi e descritte situazioni che apparentemente sembrano non aver alcun legame ...continua

    Una storia che non mi è piaciuta più di tanto. La prima parte del libro è molto lenta e noiosa, vengono presentati i personaggi e descritte situazioni che apparentemente sembrano non aver alcun legame tra di loro oltre a digressioni sulla vita del patriarca Abramo. E' solo a partire da metà che la trama comincia a scorrere, i vari avvenimenti possono essere messi in relazione così tutto diventa più chiaro anche se alcuni di essi mi sono sembrati abbastanza inverosimili; c'è anche un relativo susseguirsi di colpi di scena che però conducono ad un finale che mi ha lasciata un po' perplessa: in un certo senso quelli che potremmo definire "cattivi" alla fine vincono sui "buoni" ma questi "buoni" per me non sono poi così tanto buoni visto che non esistano minimamente a vendicarsi del "cattivo" ma anche di un'innocente.

    ha scritto il 

  • 4

    La novela me ha gustado, pero se podrìan quitar algunas partes que resultan inutiles para el desarrollo de la historia, por ejemplo las primeras 200 pàginas se pueden resumir.....demasiado cruentas l ...continua

    La novela me ha gustado, pero se podrìan quitar algunas partes que resultan inutiles para el desarrollo de la historia, por ejemplo las primeras 200 pàginas se pueden resumir.....demasiado cruentas las descriptines del campo de concentraciòn

    ha scritto il 

  • 3

    Novela irregular con un arranque, que resulta confuso y tarda demasiado en coger un rumbo más claro. El desarrollo, aunque con partes que resultan más atractivas, no han logrado captar mi atención de ...continua

    Novela irregular con un arranque, que resulta confuso y tarda demasiado en coger un rumbo más claro. El desarrollo, aunque con partes que resultan más atractivas, no han logrado captar mi atención de forma que la historia me haya envuelto, resultando predecible. Como positivo, que la segunda mitad, aunque no emociona, sí que se lee muy bien y resulta entretenida.

    ha scritto il 

  • 1

    va scavà, va...!

    Libro insulso
    Accozzaglia di cose
    Personaggi improponibili
    Schiere di ottantenni e novantenni amici fraterni che arrivano tutti lucidi, in forma brillanti, alla soglia della morte
    Una nipote Clara, ch ...continua

    Libro insulso
    Accozzaglia di cose
    Personaggi improponibili
    Schiere di ottantenni e novantenni amici fraterni che arrivano tutti lucidi, in forma brillanti, alla soglia della morte
    Una nipote Clara, che definire odiosa, capricciosa e pazza è offendere le tre categorie di cui sopra
    Una pretesa assurda di illuminarci su come nell'antichità si sia passati da una religione politeista ad una monoteista
    Un "frantumamento di maroni" sul perché della guerra di Bush all'Iraq
    Personaggi impossibili e tutti pronti ad una gitarella sotto le bombe a scavare un sito archeologico...
    Ma davvero chi decide di pubblicare sta roba si meriterebbe di fare qualche scavo... IN MINIERA!!!!

    3/10

    ha scritto il 

  • 3

    la storia è bella ma la narrazione risulta a volte troppo noiosa e ripetitiva, molte parti si potevano benissimo evitare essendo solo ''ripetizioni'' di quanto già ampiamente narrato. Nel complesso pe ...continua

    la storia è bella ma la narrazione risulta a volte troppo noiosa e ripetitiva, molte parti si potevano benissimo evitare essendo solo ''ripetizioni'' di quanto già ampiamente narrato. Nel complesso però la trama, l'intreccio e la conclusione mi sono piaciuti. Non è il mio libro preferito ma è discreto, merita di essere letto.

    ha scritto il 

  • 3

    Non arrivavo più una fine, noioso e pesante. Qualche momento di suspance verso la fine ma nulla di particolare. Due stelle è troppo poco, è scritto bene ma la storia è decisamente lenta.

    ha scritto il