La bottega dell'antiquario

Voto medio di 341
| 43 contributi totali di cui 41 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ridotti in miseria dal mostruoso e malefico nano Quilp, un vecchio antiquario e la giovane e devota nipote Nella lasciano la loro stantia bottega di anticaglie e curiosità. E danno inizio a un picaresco pellegrinaggio per i docks e i sobborghi londin ...Continua
Ep
Ha scritto il 19/02/18
Il vecchio e la bambina
Bisogna lasciarsi prendere per mano da Dickens e farsi trasportare nel suo mondo di fiaba, non ne sarete mai pentiti. The Old Curiosity Shop, quarto romanzo dello scrittore inglese di epoca vittoriana, fa un altro passo avanti verso la maturità stili...Continua
elettra
Ha scritto il 28/01/18
Non siamo più abituati al bello stile di Dickens, alle sue leganti descrizioni, della finezza nella descrizione dei caratteri dei protagonisti. E devo dire che spesso ci manca anche la finezza dei sentimenti. I paesaggi dickensiani sembrano dipinti...Continua
Armando
Ha scritto il 16/06/17
Forse non il più bel romanzo di Dickens, ma piacevole ugualmente per chi lo ama. Notevole tra i personaggi il nano Quilp, avido e maligno, e incisive alcune descrizioni delle città industriali e "disumane" della nuova Inghilterra, che l'autore odia...Continua
Anina e...
Ha scritto il 03/04/17
un hurrah per la Marchesa
Autore: britannico (1812-1870). Romanzo del 1841. Un appassionato delle graduatorie forse metterebbe questo romanzo verso la metà della lista.. Ma la notorietà fu immensa e il personaggio di Nell (Nellie, Little Nell) rimase nel cuore di molti. Il r...Continua
Tindomerel
Ha scritto il 17/03/17
null
Il grande Dickens non stanca mai, non annoia mai... dipinge con amore e occhio empatico ogni singolo personaggio e tutta la fragilità e l'umana povertà... non ci resta che osservare con passione lo snodo dei magnifici eventi che si susseguono tra le...Continua

Dafne
Ha scritto il Jan 02, 2013, 10:15
Era una giornata umida, scura, fredda e triste nei quartieri più alti e più luminosi della città. In quella parte bassa e paludosa, la nebbia riempiva ogni cantuccio e ogni angolo in una nebbia fitta e densa. Ogni oggetto era invisibile a uno o due m...Continua
Pag. 592
Dafne
Ha scritto il Jan 02, 2013, 10:14
Nella maggioranza dei casi, la coscienza è un indumento elastico e molto flessibile, che si può tirare assai e si adatta a una gran varietà di circostanze. Certa gente, grazie a un'abile maniera di destreggiarsi e di cavarsela pezzo a pezzo, come un...Continua
Pag. 108

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi