Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La bottega oscura

124 sogni

Di

Editore: Quodlibet

3.7
(28)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 360 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8874623658 | Isbn-13: 9788874623655 | Data di pubblicazione: 

Curatore: Ferdinando Amigoni

Genere: Biography , Fiction & Literature

Ti piace La bottega oscura?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La bottega oscura è la prima traduzione in italiano di questo libro dei sogni di Georges Perec, uscito in Francia nel 1973. Perec vi ha trascritto 124 sogni, dal maggio 1968 all’agosto 1972. Vi si ritrovano continui rimandi autobiografici, a partire dai fantasmi della sua disgraziata infanzia, poi gli amici, le fidanzate, tanti personaggi del mondo letterario parigino, le vie e le piazze di Parigi e certi luoghi a lui cari vicino a Parigi. Le note esplicative che accompagnano il testo identificano le persone, gli avvenimenti, e le cose che provengono dalla vita diurna, facendo dove è possibile un po’ di luce sul lavoro di rielaborazione e sui temi ritornanti e ossessivi di Perec.
Ordina per
  • 4

    mi introduco nel cortile di un immobile di cui stanno restaurando la facciata....tutto è molto bianco e polveroso

    le coincidenze della vita, alcuni giorni fa ho fatto un sogno orrendo, quelli veramente orrendi, quelli che poi ricordi per sempre. Alla mattina esco, vado in libreria e trovo questo libro di Perec ...continua

    le coincidenze della vita, alcuni giorni fa ho fatto un sogno orrendo, quelli veramente orrendi, quelli che poi ricordi per sempre. Alla mattina esco, vado in libreria e trovo questo libro di Perec che non conoscevo e che riporta come sottotitolo "124 sogni". Comincio così a leggerlo a pezzi ogni sera cercando di addormentarmi ricordando i sogni di Perec avendo paura di entrare nella notte nei miei. Premesso questo che poi non ha nessun senso per gli altri, chiedo scusa, devo dire che il libro non mi ha convinto del tutto, ...i sogni sono quelli di Perec, brani di vita dell'infanzia rivissuti in sogno, alcune sue ossessioni ma scritte a modo suo, in modo in apparenza neutro che raccontano storie in apparenza insignificanti .... Un libro piacevole ma niente più e dei 124 sogni alla fine restano solo quei pochi che.... forse mi aspettavo qualcosa alla Borges ma ovviamente non poteva essere così ...sono autori molto distanti e se voglio leggere sogni alla Borges meglio se compro un libro di Borges ..no ? riporto il sogno n.4 il più borgesiano naturalmente... "Sto sognando Lei è accanto a me Mi dico che sto sognando Ma la pressione della sua mano sulla mia mi sembra troppo forte. Mi sveglio Lei è proprio accanto a me Felicità folle. Accendo La luce balena un centesimo di secondo poi si spegne (una lampadina che si fulmina) L'abbraccio

    (mi sveglio: sono solo)"

    ha scritto il 

Ordina per