La breve vita felice di Francis Macomber - The short happy life of Francis Macomber

Short Stories 2008 n°1 - Testo inglese a fronte

Di

Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso

3.8
(208)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 95 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: A000127122 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Vincenzo Mantovani

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace La breve vita felice di Francis Macomber - The short happy life of Francis Macomber?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
;
Ordina per
  • 4

    Semplice ma forte.

    Offre davvero molti spunti di riflessione, ritengo che sia oro se si considera, oltretutto, la semplicità della trama.
    Consigliato alle persone che non cercano solo una bella storia, e dunque a quelle ...continua

    Offre davvero molti spunti di riflessione, ritengo che sia oro se si considera, oltretutto, la semplicità della trama.
    Consigliato alle persone che non cercano solo una bella storia, e dunque a quelle persone che leggono non solo per il piacere di leggere. Potrebbe sembrare un libro banale ma credo che, in casi come questo, ciò che il libro trasmette dipenda solo dalla capacità del lettore di saper cogliere le cose che stanno "oltre", "oltre" a un racconto di così poche pagine.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Un breve Hemingway

    Safari e tradimenti, tra leoni e bufali, parole che fanno male come pallottole e che finiscono col ferire mortalmente.

    ha scritto il 

  • 5

    Da antologia

    è questo l'Hemingway che preferisco, sferzante, dialoghi da antologia in cui cogli anche il fremito più nascosto, non c'è bisogno di raccontarlo, lo senti....grande racconto, ogni tanto lo rileggo con ...continua

    è questo l'Hemingway che preferisco, sferzante, dialoghi da antologia in cui cogli anche il fremito più nascosto, non c'è bisogno di raccontarlo, lo senti....grande racconto, ogni tanto lo rileggo con somma goduria

    ha scritto il 

  • 5

    In fede mia, non m'importa; un uomo non può morire che una volta

    Uno dei quarantanove racconti, uno tra i più belli e, come indica l'autore stesso nell'introduzione alla raccolta, uno degli ultimi da lui scritti, e, forse, il più amato. Il titolo si riferisce alla ...continua

    Uno dei quarantanove racconti, uno tra i più belli e, come indica l'autore stesso nell'introduzione alla raccolta, uno degli ultimi da lui scritti, e, forse, il più amato. Il titolo si riferisce alla breve vita "da uomo vero" del protagonista che durante un safari supera la paura della propria morte e ritrova la propria identità di essere umano, assaporando fugacemente solo pochi istanti di felicità e rinascita. Una parabola sul senso della vita e della morte, una delle tante che E.H. ci ha regalato.

    ha scritto il 

  • 4

    Si può pensare quel che si vuole sulla caccia, sulla "virilità" alla Hemingway, ma è giusto e molto bello poter avere opinioni diverse e capire i punti di vista altrui, finale a sorpresa.

    ha scritto il