La briscola in cinque

I grandi autori di Noir, 8

Di

Editore: Gruppo Editoriale l'Espresso

3.7
(4046)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 139 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Spagnolo

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , eBook , CD audio

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Mistero & Gialli

Ti piace La briscola in cinque?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    3 stelle d' incoraggiamento

    L' ambiente non è antipatico, la storia relativamente semplice. Serve maggiore elaborazione della trama per rendere il tutto veramente avvincente.
    Proverò a leggere il libro successivo.

    ha scritto il 

  • 4

    Divertentissimo

    La dimensione dell'ironia surclassa sicuramente l'atmosfera del giallo risolto in questo piccolo volume, che si legge pagina dopo pagina con curiosità e divertimento. Malvaldi è sicuramente uno scritt ...continua

    La dimensione dell'ironia surclassa sicuramente l'atmosfera del giallo risolto in questo piccolo volume, che si legge pagina dopo pagina con curiosità e divertimento. Malvaldi è sicuramente uno scrittore capace di descrivere una storia irreale con un realismo ed un'ironia travolgenti. Consigliatissimo!

    ha scritto il 

  • 4

    Ingredienti: "quattro pensionati mezzo avvelenati al tavolino", un "barrista" ed un omicidio, ben amalgamati in salsa vernacolare.
    Consigliato: a chi ama osservare “lo spettacolo d'arte varia” umana d ...continua

    Ingredienti: "quattro pensionati mezzo avvelenati al tavolino", un "barrista" ed un omicidio, ben amalgamati in salsa vernacolare.
    Consigliato: a chi ama osservare “lo spettacolo d'arte varia” umana dal bancone di un bar, a chi adora i dialoghi a bruciapelo in dialetto toscano.

    ha scritto il 

  • 2

    Non mi ha entusiasmato

    E' il primo libro che leggo di questo autore e sinceramente non ritrovo nel leggerlo, l'entusiasmo indicato da altri lettori. La trama è semplice e di facile lettura. Il tutto ruota attorno ad un bar ...continua

    E' il primo libro che leggo di questo autore e sinceramente non ritrovo nel leggerlo, l'entusiasmo indicato da altri lettori. La trama è semplice e di facile lettura. Il tutto ruota attorno ad un bar con i soliti pensionati, che comunicano in "vernacoliere" (unica nota di colore), ed il barman che si sente anche un pò poliziotto. Mah un pò poco, soprattutto dopo aver letto Schiavone.

    ha scritto il 

  • 3

    Simpatico.
    Rispetto al film i bimbi sono meno presenti e divertenti e la Tizzi non si spoglia mai, così come Fusco che però è un uomo e quindi è meglio se resta vestito :)
    Non è una brutta storia, ma ...continua

    Simpatico.
    Rispetto al film i bimbi sono meno presenti e divertenti e la Tizzi non si spoglia mai, così come Fusco che però è un uomo e quindi è meglio se resta vestito :)
    Non è una brutta storia, ma insomma ...
    Meglio il film.

    ha scritto il 

  • 3

    A tratti divertente, sicuramente è una lettura leggera e spensierata. Unica pecca, dal mio punto di vista, è non arrivare insieme a Massimo a capire chi è l'assassino. Gli ottuagenari sono alquanto sp ...continua

    A tratti divertente, sicuramente è una lettura leggera e spensierata. Unica pecca, dal mio punto di vista, è non arrivare insieme a Massimo a capire chi è l'assassino. Gli ottuagenari sono alquanto spiritosi.

    ha scritto il 

  • 3

    Il primo della serie lo leggo per ultimo (o quasi). Però non mi dispiace affatto, tutto sommato è divertente scoprire i primi rapporti tra Massimo e il commissario calabrese (e forse anche juventino? ...continua

    Il primo della serie lo leggo per ultimo (o quasi). Però non mi dispiace affatto, tutto sommato è divertente scoprire i primi rapporti tra Massimo e il commissario calabrese (e forse anche juventino? Ingegnere non so...pag. 36, "identikit del perfetto idiota").
    Quando si capisce chi è il colpevole ci rimango male, mi stava simpatico. Comunque il romanzo è godibile e decisamente simpatico, forse anche un po' più di quanto ricordavo dei successivi. Niente di eccezionale, ma se mi capita ne leggerò ancora, credo che dopo l'ultimo che ho letto ne abbia pubblicati ancora.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per