Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La buena tierra

By

Publisher: DeBolsillo

4.2
(856)

Language:Español | Number of Pages: 368 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , French , Portuguese , Dutch , German

Isbn-10: 8483460491 | Isbn-13: 9788483460498 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Audio Cassette , Hardcover , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like La buena tierra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Publicada en 1931, con esta obra maestra la autora de Viento del este, viento del oeste obtuvo el premio Pulitzer. Se trata de un abarcador y lúcido relato de tres generaciones en la China prerrevolucionaria. Un gran fresco del imperio chino, entre la agitación política en la corte y la miserable vida de los campesinos.
Sorting by
  • 3

    La Buck in questo libro inventa in O-lan un personaggio a mio avviso meraviglioso.
    Il messagio importante che lancia questo libro è il fatto che, soprattutto di questi tempi, diamo molta importanza al ...continue

    La Buck in questo libro inventa in O-lan un personaggio a mio avviso meraviglioso.
    Il messagio importante che lancia questo libro è il fatto che, soprattutto di questi tempi, diamo molta importanza al mondo della finzanza, ecc, ma la buona terra è la cosa a cui torneremo quando mancheranno i frutti....
    e ultima considerazione... anche qui i figli non mancano di distruggere l'impero costruito dal padre.... un classico!

    said on 

  • 3

    Apprezzo molto Pearl S.Buch e anche questo libro è molto bello ma lascia un senso di incompiuto e un po' di amaro in bocca, come se alla fine della narrazione non avesse realmente concluso.

    said on 

  • 4

    la buona terra, la buona letteratura, un buon romanzo storico

    Bella questa epopea cinese di inizio secolo priva di esotismi e di personaggi stereotipati. O-Lan, la fedele schiava-moglie, è un personaggio straordinario che emerge dalla narrazione senza quasi par ...continue

    Bella questa epopea cinese di inizio secolo priva di esotismi e di personaggi stereotipati. O-Lan, la fedele schiava-moglie, è un personaggio straordinario che emerge dalla narrazione senza quasi parlare ma grazie a ciò che accade intorno a lei; grande sapienza letteraria della Buck dalla quale bisognerebbe imparare. E' O-lan che rimarrà nella mia memoria è per incontrare lei che il libro è da leggere.

    said on 

  • 4

    La parabola di una famiglia patriarcale come solo (?) nella Cina di inizio secolo. Personaggi ben caraterizzati, tanto che ero convinta di vedere un film ad ogni giro pagina (ho provato a cercarne tra ...continue

    La parabola di una famiglia patriarcale come solo (?) nella Cina di inizio secolo. Personaggi ben caraterizzati, tanto che ero convinta di vedere un film ad ogni giro pagina (ho provato a cercarne traccia ma non ho trovato nulla...) e per quanto abbia cercato di entrare nella mentalità dell'epoca, non ho potuto imbestialirmi davanti a situazioni che trovo davvero distanti anni luce dal mio modo di pensare. A tratti, difficile comprendere non solo e non tanto le dinamiche familiari e la 'prepotente' presenza maschile, quanto la similitudine terribile con i tempi moderni e la insaziabile fame di denaro che quotidianamente distrugge ideali e futuro. Bello davvero.

    said on 

  • 4

    ‘La buona terra’ racconta la povertà delle classi più disagiate e il tentativo di ascesa sociale in un contesto magico, quello della Cina, così importante per la scrittrice. Il tutto avviene attravers ...continue

    ‘La buona terra’ racconta la povertà delle classi più disagiate e il tentativo di ascesa sociale in un contesto magico, quello della Cina, così importante per la scrittrice. Il tutto avviene attraverso un’epopea famigliare che può ricordare, poste le debite differenze, quella dei Buddenbrook di Thomas Mann.

    said on 

  • 3

    ... Insomma... Troppe aspettative, troppe urla al capolavoro. Si vede che me lo sentivo dentro, visto che è stato sullo scaffale inerte per anni!
    La storia di Wang Lung, contadino cinese, legato in ma ...continue

    ... Insomma... Troppe aspettative, troppe urla al capolavoro. Si vede che me lo sentivo dentro, visto che è stato sullo scaffale inerte per anni!
    La storia di Wang Lung, contadino cinese, legato in maniera viscerale alla terra che il padre, il nonno, il bisnonno gli hanno tramandato, con l'unico obiettivo nella vita di accumularne altra. Perchè finchè c'è la terra, c'è la vita. Certo, finchè non diventa un possidente e allora l'unico obiettivo diventa accaparrarsi i beni e la casa della famiglia più ricca (ormai decaduta) della città vicina e comportarsi come i signori cittadini da sempre odiati, per un sentimento di rivalsa che dal suo animo e dai suoi comportamenti non ci si aspetta. Questa è, infatti, la parte più noiosa e a tratti con brani ridondanti, ripetuti. Il momento in cui si sente anche lo scarto generazionale: quanto Wang Lung è rimasto vicino al padre e alle tradizioni avite, tanto i suoi figli se ne sono allontanati con l'arrivo di dio denaro.
    Però mo' sto zitta perchè la signora Buck ha vinto il Nobel per questo suo capolavoro!;)
    La parte migliore è la prima: la storia con la moglie O'Lan, donna straordinaria, il lavoro della terra, l'anno di carestia e di fame, il ritorno a casa e la ripresa. Senza un lamento e senza abbattimento. La cosa che davvero non dimenticherò è l'espressione di O'lan eil suo sorriso che si spegneva prima di arrivare agli occhi. Che tristezza infinita.

    said on 

  • 4

    Chinese Tale

    Told in a very Chinese style, the story of a man and his relationship with the earth and family. Easy to read and although somewhat stylistic it is thought provoking.

    said on 

  • 4

    mi ero dimenticata di questo libro, letto tantissimi anni fa. Mi ricordo che lo stava leggendo mia nonna e ne parlai con lei, a lungo. L'ho ritrovato adesso in una libreria anobiana e rivederlo mi ha ...continue

    mi ero dimenticata di questo libro, letto tantissimi anni fa. Mi ricordo che lo stava leggendo mia nonna e ne parlai con lei, a lungo. L'ho ritrovato adesso in una libreria anobiana e rivederlo mi ha causato qualche battito di cuore in più. Non so adesso se sia attribuibile al libro o al ricordo di mia nonna e di quelle nostre conversazioni.

    said on 

Sorting by