Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La caccia al tesoro

By Andrea Camilleri

(4501)

| Paperback | 9788838924781

Like La caccia al tesoro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Questa volta al commissario Montalbano si presenta un caso più insolito degli altri. Nella casa in pieno stato d'abbandono e riempita di crocifissi dei fratelli Gregorio e Caterina Palmisano viene ritrovata una bambola gonfiabile senza un occhio e mo Continue

Questa volta al commissario Montalbano si presenta un caso più insolito degli altri. Nella casa in pieno stato d'abbandono e riempita di crocifissi dei fratelli Gregorio e Caterina Palmisano viene ritrovata una bambola gonfiabile senza un occhio e molto malconcia; qualche giorno dopo ne viene ritrovata un'altra, in un cassonetto di Vigàta, e Montalbano comincia a sentire puzza di bruciato. Negli stessi giorni comincia inoltre a ricevere delle strane lettere anonime contenenti le istruzioni per una strana caccia al tesoro: man mano che risolve gli indovinelli e le sciarade capisce che qualcosa di oscuro è celato dietro a quel gioco e che è giunta l'ora di risolverlo davvero. Una ragazza è scomparsa e mentre Montalbano segue le sue ultime tracce che si perdono verso un lago misterioso gli arriva l'ennesima inquietante lettera.

618 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    le tre stelle sono dovute al fatto che il finale mi ha un pò inquietato!

    Is this helpful?

    fede90 said on Aug 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Forse leggere tanti Montalbano uno di seguito all’altro non è stata un’ottima idea. Storia noiosa e personaggi antipatici, Montalbano compreso.

    Is this helpful?

    Maiko76 said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Leggere un libro di Camilleri ambientato a Vigata e'come incontrare un gruppo di vecchi amici:il geniale commissario Montalbano, il fedele Fazio, il simpaticissimo -ed imbranato-Catarella e lo"sciupafemmine"Mimì sono personaggi a cui mi sono affezion ...(continue)

    Leggere un libro di Camilleri ambientato a Vigata e'come incontrare un gruppo di vecchi amici:il geniale commissario Montalbano, il fedele Fazio, il simpaticissimo -ed imbranato-Catarella e lo"sciupafemmine"Mimì sono personaggi a cui mi sono affezionata e che ritrovo sempre con piacere.
    In questo romanzo, però, l'atmosfera e'più pesante rispetto agli altri della serie:fin dalle prime pagine si capisce che c'e'un clima morboso e che la fantomatica caccia al tesoro avrà come premio un trofeo macabro.
    Quello che, però, mi ha lasciato ancora più sconcertata (oltre al fatto che l'autore abbia voluto"calcare la mano"facendo sembrare il libro più che un giallo nostrano un romanzo americano con tanto di serial killer) e' la facilità con cui si individua il colpevole, evidente fin dalla sua prima apparizione!

    Is this helpful?

    Minnie33 said on Apr 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il peggior Montalbano...una storia così eccessiva e a tratti grottesca la si può apprezzare solo ed esclusivamente qualora lo svolgimento e il finale non siano così ampiamente prevedibili fin dall'inizio.

    Is this helpful?

    jb026 said on Mar 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Direi senza infamia e senza lode. Un Montalbano abbasta spento con un finale altrettanto scontantato per mancanza di personaggi.

    Is this helpful?

    Mbuzi (arreso all'ebook) said on Feb 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un torpore inerte ha invaso il commissariato di Vigàta: un tedio strascicato. Ammortisce pure il trallerallera di Catarella, che adesso incespica tra rebus e cruciverba. Montalbano legge un romanzo di Simenon, e distratto va sfogliando una vecchia an ...(continue)

    Un torpore inerte ha invaso il commissariato di Vigàta: un tedio strascicato. Ammortisce pure il trallerallera di Catarella, che adesso incespica tra rebus e cruciverba. Montalbano legge un romanzo di Simenon, e distratto va sfogliando una vecchia annata della "Domenica del Corriere": al telefono continua il dai e ridai querulo e molesto della suscettibile fidanzata, lontana sempre, lontanissima. Eppure un diversivo c'era stato. Due anziani bigotti, fratello e sorella, a furia di preterìe e giaculatorie, avevano rincappellato pazzia sopra pazzia. La loro demenza era arrivata al fanatismo delle armi. E la sceriffata santa aveva lasciato sul campo uno strumento di passioni tristi e appassite: una bambola gonfiabile, disfatta dall'uso; una di quelle pupazze maritabili che (diceva Gadda) tu le "basci, e ci piangi sopra, e speri icchè tu voi. E, fornito il bascio, te tu la disenfi e riforbisci e ripieghi e riponi, come una camiscia stirata". Un'altra bambola gemella, ugualmente disfatta, ma data per cadavere di giovane seviziata, era stata trovata poi in un cassonetto della spazzatura, in via Brancati. Sembrò una stravaganza.

    Is this helpful?

    3bisonda said on Nov 6, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (4501)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 271 Pages
  • ISBN-10: 8838924783
  • ISBN-13: 9788838924781
  • Publisher: Sellerio (La memoria, 820)
  • Publish date: 2010-05-20
  • Also available as: eBook
Improve_data of this book

Collection with this book