Ed. I tascabili 190 dal 1989 al 1990 (100 pg.)
Ed. I grandi tascabili dal 1994 al 1997 (93 pg.)
LelaCosini
Ha scritto il 28/01/18
sono un imbroglione
Per qualche motivo che ancora non capisco, ho preferito questo ad altri libri di Camus che ho letto. Abbiamo di fronte un ex avvocato affascinante e carismatico, brava persona, rispettato, gentile con tutti, amico delle persone in difficoltà. Quello...Continua
  • 2 mi piace
Frasi arzianti
Ha scritto il 26/09/17
Frasi dal libro
"Talvolta penso a quel che diranno di noi gli storici futuri. Per l'uomo moderno, basterà una frase: fornicava e leggeva giornali. Dopo questa definizione lapidaria, l'argomento, direi, sarà esaurito." https://frasiarzianti.wordpress.com/2017/09/26/l...Continua
Camilla Pinto
Ha scritto il 21/01/17
Un lungo monologo (ma breve libro) di un uomo che passa dall'avere sotto controllo tutta la sua vita, all'osservare il lento declino di tutte le sue certezze. Si legge d'un fiato, sia per la mole di pagine sia per la scrittura scorrevole di Camus. Co...Continua
  • 1 mi piace
Cerendira
Ha scritto il 07/12/16

Un lungo monologo in cui c'è tutto l'esistenzialismo e l'amore per l'assurdo di Camus. Una trama esile, un lavoro di astrazione pura ed encomiabile ma inferiore, a mio avviso, a "lo Straniero".

  • 1 mi piace
Roberto
Ha scritto il 15/06/16
Per essere felici non ci si deve occupare troppo del prossimo
La caduta è un romanzo scritto da Camus nel 1956, quattro anni prima della sua morte. E' il monologo, quasi la confessione, di un avvocato che una sera in un bar racconta ad uno sconosciuto la sua vita. Una vita segnata da due fatti, entrambi accadut...Continua
  • 53 mi piace
  • 24 commenti

Livio Addabbo
Ha scritto il Jan 26, 2017, 10:18
Ho conosciuto un uomo che ha dato vent'anni della propria vita ad una sventurata, le ha sacrificato tutto, amicizie, lavoro, il decorso della propria vita e una sera ammise di non averla mai amata. Si annoiava, ecco tutto, si annoiava come la maggior...Continua
Livio Addabbo
Ha scritto il Jan 26, 2017, 10:16
L'uomo è fatto così, caro signore, ha due facce: non può amare senza amarsi. Osservi i suoi vicini se, per combinazione, sopravviene un decesso nel casamento: dormivano la loro vita mediocre ed ecco, per esempio, che muore il portinaio. Subito si sve...Continua
Giannina Alchemilla
Ha scritto il Dec 23, 2015, 20:07
D'altro canto, questo paese mi ispira. Amo questa gente che formicola sui marciapiedi, costretta in un piccolo spazio di case ed acque, assediata da nebbie, da terre fredde e da un mare che fuma come un bucato. Mi piace perché è duplice. Sta qui ed è...Continua
Giannina Alchemilla
Ha scritto il Dec 23, 2015, 20:06
Non si può negare che, almeno per il momento, occorrono dei giudici, no? Tuttavia non riuscivo a capire come un uomo si proponesse da sé per esercitare questo compito strabiliante. Il sentimento del diritto, la soddisfazione d'aver ragione, la gioia...Continua
Massimo
Ha scritto il Nov 17, 2015, 09:05
Ma è anche bello vivere a somiglianza della società, e per questo bisogna che la società somigli a noi. Minacce, disonore, polizia sono i sacramenti di questa somiglianza. Disprezzato, inseguito, costretto, io posso dare la misura di me, godere di qu...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi