Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La caduta dei giganti

Di

Editore: Mondolibri

4.0
(4183)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 999 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Catalano , Francese , Tedesco , Portoghese , Olandese

Data di pubblicazione: 

Traduttore: Paola Frezza Pavese , Nicoletta Lamberti , Adriana Colombo , Roberta Scarabelli

Disponibile anche come: eBook , Tascabile economico , Altri

Genere: Fiction & Literature , History , Political

Ti piace La caduta dei giganti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Edizione in due emissioni con copertina e sovracoperta di diverso colore
Ordina per
  • 4

    Indubbiamente bello

    Ho ripreso a leggere Ken Follet solo perché mi hanno regalato questo romanzo infatti dopo aver letto i Pilastri della Terra che mi ha annoiato terribilmente avevo deciso di non leggere più nulla.

    Da a ...continua

    Ho ripreso a leggere Ken Follet solo perché mi hanno regalato questo romanzo infatti dopo aver letto i Pilastri della Terra che mi ha annoiato terribilmente avevo deciso di non leggere più nulla.

    Da amante del romanzo storico mi sono parzialmente ricreduto grazie alla caduta dei Giganti.

    L'aspetto che mi è piaciuto maggiormente è la trama: la storia di queste famiglie sparse per il mondo è ben annodata e mi piace molto come i personaggi entrano in contatto tra di loro in modo assolutamente verosimile senza colpi di scena poco credibili.

    I personaggi partono slegati fra di loro ma man mano la storia s'intreccia ed essi vengono in contatto tra di loro: tutto molto bello.

    E' molto ben miscelato anche il contesto storico con la trama vera e propria: il contesto non soffoca la storia ma resta sullo sfondo come giusto che sia.

    Gli aspetti che mi sono piaciuti meno sono due:

    1) la dimensione del romanzo: troppo lungo, troppi episodi
    marginali che alla fine lo rendono un po' noioso.

    2) i personaggi mi sembrano troppo stereotipati: non ho trovato segni di evoluzione e/o maturazione psicologica, sembrano chiusi nei loro schemi e nella loro figura.

    ha scritto il 

  • 2

    L'idea alla base del romanzo é ottima: alla vigilia e durante la prima guerra mondiale seguiamo le vicende di diversi protagonisti provenienti da diversi paesi e ambienti sociali. Il problema é che k ...continua

    L'idea alla base del romanzo é ottima: alla vigilia e durante la prima guerra mondiale seguiamo le vicende di diversi protagonisti provenienti da diversi paesi e ambienti sociali. Il problema é che ken follett non é più lui, oppure, come dicono, ha appaltato i suoi libri a qualche ghost Writer: tutto é molto scontato e spesso noioso. Dialoghi pessimi. Certamente non mi aspettavo della letteratura, ma un romanzo da leggere con piacere, si. Due stelline

    ha scritto il 

  • 4

    Entretenido retrato de los vaivenes del mundo de principios de siglo, centrada en Europa. La historia gira en torno a varias familias, situadas en Gran Bretaña, Alemania, Rusia y Estados Unidos, cuya ...continua

    Entretenido retrato de los vaivenes del mundo de principios de siglo, centrada en Europa. La historia gira en torno a varias familias, situadas en Gran Bretaña, Alemania, Rusia y Estados Unidos, cuya situación nos permite conocer el ambiente prebélico, el desarrollo de la primera Guerra Mundial, la Revolución Rusa y las consecuencias de la guerra, al reflejarse en su vida. Se trata de una visión simplificada de estos hechos, pero es su principal acierto, pues éste esquema nos ayuda a entender la historia, pero sin olvidar que se trata de una novela donde lo principal es la vida de sus personajes, que mantiene un gran interés a lo largo de todas sus paginas, lo que hace que la lectura sea muy amena. Por poner un pero, hay cierta previsibilidad en el devenir de alguno de los personajes, pero esto no impide que su lectura enganche de principio a fin.

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo

    Ken Follett crea l'ennesimo capolavoro con "La caduta dei giganti" primo libro di una trilogia (Trilogia del secolo), libro che nonostante la lunghezza ha un coinvolgimento straordinario con sullo sfo ...continua

    Ken Follett crea l'ennesimo capolavoro con "La caduta dei giganti" primo libro di una trilogia (Trilogia del secolo), libro che nonostante la lunghezza ha un coinvolgimento straordinario con sullo sfondo la storia della prima parte del novecento fino al termine della prima guerra mondiale

    ha scritto il 

  • 5

    Romanzo storico avvincente

    Un altro Ken Follet da 5 stelline a mio parere.
    Romanzo che cattura fin da subito, forse un po' di più la prima metà che la seconda, ma si lascia leggere senza noia fino alla fine.
    Ho piacevolmente ri ...continua

    Un altro Ken Follet da 5 stelline a mio parere.
    Romanzo che cattura fin da subito, forse un po' di più la prima metà che la seconda, ma si lascia leggere senza noia fino alla fine.
    Ho piacevolmente rispolverato la storia intorno al periodo della prima guerra mondiale e imparato nuove cose. Interessante il fatto di raccontare il periodo storico dal punto di vista di diversi "popoli" (inglesi, tedeschi, russi, americani, francesi)e di diverse estrazioni sociali (dagli aristocratici alla gente comune).
    Affascinanti i personaggi femminili, Ethel e Maud, che lottano per affermare i diritti delle donne in politica e nel lavoro senza però tralasciare i sentimenti dell'amore e della famiglia che secondo me sono la vera forza delle donne.
    Consigliatissimo!!!

    ha scritto il 

  • 3

    per chi come me adora il romanzo intrecciato alla storia è veramente un bel libro, famiglie, sentimenti, avvenimenti storici e personaggi famosi. Il tutto ben scritto e ben intrecciato. 3 stelle e me ...continua

    per chi come me adora il romanzo intrecciato alla storia è veramente un bel libro, famiglie, sentimenti, avvenimenti storici e personaggi famosi. Il tutto ben scritto e ben intrecciato. 3 stelle e mezzo

    ha scritto il 

  • 5

    Allora....Coi libri di Ken Follet bisogna sempre mettere in conto che non sono libri di 100 pagine. Detto questo, il libro è godibilissimo e perfetto storicamente: le azioni si susseguono senza sosta ...continua

    Allora....Coi libri di Ken Follet bisogna sempre mettere in conto che non sono libri di 100 pagine. Detto questo, il libro è godibilissimo e perfetto storicamente: le azioni si susseguono senza sosta e ho sfatato finalmente la mia paura per il caos dovuto ai troppi nomi. E adesso il secondo della trilogia.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Con questo romanzo Follett inaugura la sua trilogia che vuole raccontare il Novecento attraverso le vicende di alcune famiglie britanniche, americane, tedesche e russe.
    Ci si potrebbe dilungare molto ...continua

    Con questo romanzo Follett inaugura la sua trilogia che vuole raccontare il Novecento attraverso le vicende di alcune famiglie britanniche, americane, tedesche e russe.
    Ci si potrebbe dilungare molto nel descrivere come vadano le cose, la storia inizia il 22 giugno 1911, la data in cui Giorgio V viene incoronato e in cui Billy Williams scende per la prima volta nella miniera di carbone di Aberowen. Questo è il doppio binario su cui vuole viaggiare questo viaggio alla scopera del Secolo breve, una duplice prospettiva dai palazzi del potere e dal popolo, anche se poi alla fine anche il giovane Williams finirà per diventare ministro, quindi in realtà la parte predominante è comunque quella dell’elite.
    Negli intrecci multipli tra le famiglie Fitzherbert, Williams, Dewar, von Ulrich e Peškov si dipanano le vicende storiche e politiche fino al 1923, attraverso il capitolo centrale della Grande guerra. Incontriamo altri personaggi storici come Lloyd George, Churchill, Woodrow Wilson, Lenin e altri ancora; viviamo insieme ai protagonisti le battaglie militari e per i diritti degli operai e delle donne, trasportati dalla sempre coinvolgente scrittura di Follett indietro di 100 anni.
    Un romanzo ben pensato e ben articolato, per far conoscere o ripassare la storia che ha plasmato l’Europa e il mondo che oggi viviamo.

    ha scritto il 

Ordina per