La campana di vetro

e sei poesie da Ariel

Voto medio di 1.769
| 259 contributi totali di cui 174 recensioni , 84 citazioni , 1 immagine , 0 note , 0 video
In un albergo di New York per sole donne, Esther, diciannovenne di provincia, studentessa brillante, vincitrice di un soggiorno offerto da una rivista di moda, incomincia a sentirsi "come un cavallo da corsa in un mondo senza piste". Intorno a lei, ... Continua
Ha scritto il 15/07/17
It was completely dark.
It was completely dark. Esther Greenwood felt the darkness, but nothing else, and her head rose, feeling it, like the head of a worm. Someone was moaning. Then a great, hard weight smashed against her cheek like a stone wall and the moaning ..." Continua...
Ha scritto il 03/07/17
Io sono. Io sono. Io sono
Anni sessanta.Sei brava, sei intelligente, sei sensibile, sei brillante, sei precisa. Ma non importa, la società ha già definito il ruolo per te. Devi essere sana, moglie devota, brava madre, brava casalinga, magari stupida, simpatica e ben ..." Continua...
  • 59 mi piace
  • 19 commenti
Ha scritto il 01/07/17
"L'oscurità mi cancellò come gesso sulla lavagna"
"Non lo so" sentii che dicevo. Fu uno shock, sentirmi rispondere così, perché nell'istante stesso in cui pronunciai quelle parole capii che erano la verità. Avevano il suono della verità, e io la riconobbi, nella maniera in cui si riconosce una ..." Continua...
Ha scritto il 24/06/17
Mia cara Sylvia..
ho dovuto interrompere la lettura più volte perché era tutto troppo. troppo intenso, troppo doloroso, troppo disarmante. in ogni pagina ti manca l'aria, ti senti persa ed esclusa come Sylvia, sei sotto una campana di vetro anche tu.anche quando ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 04/06/17
Il romanzo è nettamente diviso in due parti, la prima quella di formazione di una giovane promessa, piena di belle speranze che però si sente sempre inadeguata di fronte a se stessa e agli avvenimenti che le accadono, le amicizie, il lavoro, la ..." Continua...
  • 2 mi piace

Ha scritto il Aug 18, 2017, 17:14
“What do you have in mind after you graduate?”What I always thought I had in mind was getting some big scholarship to graduate school or a grant to study all over Europe, and then I thought I’d be a professor and write books of poems or write ... Continua...
Pag. 30
Ha scritto il Mar 10, 2017, 12:08
What was there about us, in Belsize, so different from the girls playing bridge and gossiping and studying in the college to which I would return? Those girls, too, sat under bell jars of a sort.
Pag. 227
Ha scritto il Mar 10, 2017, 12:06
The only thing to do was to drown myself then and there.So I stopped.I brought my hands to my breast, ducked my head, and dived, using my hands to push the water aside. The water pressed in on my eardrums and on my heart. I fanned myself down, but ... Continua...
Pag. 154
Ha scritto il Mar 10, 2017, 12:03
I asked how much I should have given and she said a quarter at least and thirty-five cents if the suitcase was too heavy. Now I could have carried that suitcase to my room perfectly well by myself, only the bellhop seemed so eager to do it that I ... Continua...
Pag. 50
Ha scritto il Mar 10, 2017, 12:01
My plan was that I needed the time to take a course in Shakespeare, since I was, after all, an English major. She knew and I knew perfectly well I would get a straight A again in the chemistry course, so what was the point of my taking the exams; ... Continua...
Pag. 33

Ha scritto il Apr 15, 2017, 13:31
Sylvia
Sylvia
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi