Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La cantatrice calva

Di

Editore: Einaudi - Collezione di teatro 7

4.2
(648)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 52 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Inglese , Spagnolo

Isbn-10: A000046711 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Gian Renzo Morteo

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Foreign Language Study , Humor

Ti piace La cantatrice calva?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    L'inglese senza fatica

    era questo uno dei titoli iniziale di questa celebre opera teatrale di Ionesco, perla del teatro dell'assurdo, assolutamente perfetta sia nel sottile umorismo sugli inglesi che nel crescendo di tensione fino all'apice del finale.
    Consiglio l'edizione che comprende commenti al testo e, soprattutto ...continua

    era questo uno dei titoli iniziale di questa celebre opera teatrale di Ionesco, perla del teatro dell'assurdo, assolutamente perfetta sia nel sottile umorismo sugli inglesi che nel crescendo di tensione fino all'apice del finale. Consiglio l'edizione che comprende commenti al testo e, soprattutto, i due finali alternativi e la versione primitiva del testo - queste letture permettono di apprezzare ancora di più la precisione e la nettezza delle battute. L'assurdo sembra filtrare e traboccare in ogni frase - la struttura dei dialoghi è quella normale, convenzionale delle noiose, insulse chiacchiere dei buoni borghesi inglesi, ma il senso delle parole è perso, la logica di ragionamenti o fili narrativi inesistente. Resta un ritmo magnifico, una cacofonia verbale affascinante ed un testo passibile di qualunque interpretazione.

    ha scritto il 

  • 3

    Un elogio del non sense e delle associazioni di suoni e idee o non idee. La prima scena più che all’incomunicabilità mi ha fatto pensare alla comunicazione che esternamente non sembra avere reale connessione, tra due che vivono insieme e hanno un sottotesto incomprensibile per tutto il res ...continua

    Un elogio del non sense e delle associazioni di suoni e idee o non idee. La prima scena più che all’incomunicabilità mi ha fatto pensare alla comunicazione che esternamente non sembra avere reale connessione, tra due che vivono insieme e hanno un sottotesto incomprensibile per tutto il resto del mondo. Poi ha vinto la sconnessione di momenti e pensieri. Understood? A teatro potrebbe essere fenomenale. Veloce. Tre e mezzo.

    Ps. Inutile chiedersi chi sia La cantatrice calva!

    ha scritto il 

  • 4

    Per gli amanti del non sense è una vera miniera; per chi voglia cercare significati reconditi, ecco serviti l’incomunicabilità, l’alienazione, l’irrazionale, la contraddittorietà dell’animo umano, l’ipocrisia delle relazioni sociali, l’aggressività che cova sotto le apparenze, e infine il ...continua

    Per gli amanti del non sense è una vera miniera; per chi voglia cercare significati reconditi, ecco serviti l’incomunicabilità, l’alienazione, l’irrazionale, la contraddittorietà dell’animo umano, l’ipocrisia delle relazioni sociali, l’aggressività che cova sotto le apparenze, e infine il relativismo estremo della sorprendente scena finale. Mai visto a teatro, con gli attori giusti deve essere strepitoso; chissà se lo si rappresenta ancora.

    ha scritto il 

  • 0

    [chi da beckett, chi da ionesco]

    curiosa, curiosissimamente curiosa questa coincidenza!
    (scena quarta)


    pompiere: è stata lei a spegnere i miei primi fuochi
    fanciulla: sono il suo spruzzetto d'acqua


    (je suis son petit jet d'eau)
    scena nona


    prendete un circolo, coccolatelo, diventerà vizioso
    (scena undicesima) ...continua

    curiosa, curiosissimamente curiosa questa coincidenza! (scena quarta)

    pompiere: è stata lei a spegnere i miei primi fuochi fanciulla: sono il suo spruzzetto d'acqua

    (je suis son petit jet d'eau) scena nona

    prendete un circolo, coccolatelo, diventerà vizioso (scena undicesima)

    ha scritto il 

Ordina per