La casa d'inferno

Di

Editore: Rizzoli (Romanzi Italiani e Stranieri)

3.6
(547)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 274 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese

Isbn-10: A000089004 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Pier Francesco Paolini

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace La casa d'inferno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Per più di vent’anni la casa appartenuta a Belasco è rimasta vuota. Indicata come la più inaccessibile delle case infestate, è un antico palazzo le cui mura hanno assistito a scene di
orrore e depravazione inimmaginabili. Due tentativi di investigarne i misteri si sono conclusi terribilmente. Ora si prepara una nuova spedizione: quattro persone entrano in quel luogo misterioso, determinate a sondare gli ultimi segreti di vita e di morte che vi si celano. Ognuno di loro è spinto da una ragione personale per sfidare le mille tentazioni di quella dimora: ma potranno le loro anime sopravvivere di fronte a quanto si nasconde nella casa più infestata al mondo?
Ordina per
  • 4

    I fantasmi non esistono?

    Con Matheson non so mai cosa aspettarmi. Si muove liberamente tra i generi del fantastico, proponendo storie sempre fuori dagli schemi. Questo, rispetto ad altri libri suoi che ho letto, si differenza ...continua

    Con Matheson non so mai cosa aspettarmi. Si muove liberamente tra i generi del fantastico, proponendo storie sempre fuori dagli schemi. Questo, rispetto ad altri libri suoi che ho letto, si differenza per la mancanza di un vero protagonista intorno a cui gira tutta la vicenda. Si tratta infatti di un romanzo corale che rientra pienamente nei canoni dell’horror, in cui uno per uno i personaggi che sembrano avere un ruolo primario muoiono, lasciandone sono uno o due alla fine. A ciò si aggiunge il paranormale che ritorna spesso nelle sue opere e che qui viene affrontato ancora una volta in maniera originale.
    Nel complesso si tratta di un romanzo che pare quasi contemporaneo, poiché non ha paura di mettere insieme l’elemento violento, scabroso e blasfemo, nonostante i quarant’anni passati da quando è stato scritto.
    La trama è coinvolgente, soprattutto in alcuni passaggi. La suddivisione delle scene tramite l’indicazione dell’orario, quindi senza capitoli, invoglia la lettura e incrementa l’effetto ansiogeno.
    Purtroppo l’edizione che ho letto presenta una traduzione molto datata, anche se non inficia più di tanto la percezione della contemporaneità dell’opera, una volta che ci si abitua al linguaggio, ma ovviamente annulla l’illusione. A ciò si aggiunge un finale classico da storia dell’orrore che è abbastanza prevedibile e lascia un po’ con l’amaro in bocca.

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo di paura che...sorpresa, fa paura!

    Finalmente un vero romanzo di paura, non mi sento di definirlo horror.
    Non è ridicolo, eccessivo, pretenzioso, gratuito o splatter come una certa parte della produzione contemporanea.
    Probabilmente il ...continua

    Finalmente un vero romanzo di paura, non mi sento di definirlo horror.
    Non è ridicolo, eccessivo, pretenzioso, gratuito o splatter come una certa parte della produzione contemporanea.
    Probabilmente il miglior romanzo di Matheson. Lo divorerete!

    ha scritto il 

  • 1

    L'unica cosa veramente spaventosa di questo libro è la sua pesantezza! Il tema della casa infestata non è certo originale ma ci sono degli autori che riescono a renderlo ancora appassionante. Matheson ...continua

    L'unica cosa veramente spaventosa di questo libro è la sua pesantezza! Il tema della casa infestata non è certo originale ma ci sono degli autori che riescono a renderlo ancora appassionante. Matheson non è tra questi. L'ho trovato noioso e scontato. E non perché è un po' datato, perché mi è capitato di leggere racconti di fantasmi scritti nel 1800 ma ancora affascinanti. Questo libro mi ha fatto addormentare, per non dire di peggio! Sui luoghi infestati allora sono molto meglio Shining dello zio Steve, il film Haunting , la miniserie tv Rose Red o The woman in black, sia libro che film.

    ha scritto il 

  • 4

    Consigliatissimo nelle calde notti estive.

    Unisci un tema classico e Matheson e la miscela è esplosiva.
    Matheson prende il più classico dei racconti e lo trasforma in un racconto che ti prende alla gola, 4 personaggi posizionati su una scacchi ...continua

    Unisci un tema classico e Matheson e la miscela è esplosiva.
    Matheson prende il più classico dei racconti e lo trasforma in un racconto che ti prende alla gola, 4 personaggi posizionati su una scacchiera narrativa,ogni mossa potrebbe essere il contrario dell'altra, e poi quando si arriva alla fine viene rivelato il segreto del gioco diabolico.
    Per chi ama le storie di fantasmi,e l'arte di Matheson di trasformare in attuale il classico questo libro è imperdibile....

    ha scritto il 

  • 2

    La casa noiosa

    La casa d’inferno è un romanzo di Richard Matheson del 1971.
    Matheson è un bravo scrittore, ma a mio parere non sempre colpisce nel segno per la qualità della sua produzione.

    Mentre Io sono leggenda r ...continua

    La casa d’inferno è un romanzo di Richard Matheson del 1971.
    Matheson è un bravo scrittore, ma a mio parere non sempre colpisce nel segno per la qualità della sua produzione.

    Mentre Io sono leggenda risulta molto efficace ed altrettanto Tre millimetri al giorno, La casa d’inferno è deludente. Nella prosa lenta e spenta di questo libro è addirittura difficile riconoscere l’autore, seppure Matheson sia bravo non solo nell’architettare la storia, ma anche nello stile e nella scrittura.

    Il professor Barrett è un parapsicologo, assunto da un miliardario in fin di vita per svelare il mistero che si cela dietro la fine di ogni esistenza: cosa c’è dopo la morte?
    Barrett deve recarsi nella casa più stregata tra le case stregate, casa Belasco, vecchia dimora di un individuo spregevole dedito alla violenza e al controllo.
    Barret e altri quattro personaggi, tutti poco interessanti e molto noiosi, si recano in questa famosa casa stregata nel tentativo di svelare il mistero nascosto tra le sue mura... leggi il resto della recensione qui:

    http://www.chiaravitetta.it/2013/03/25/la-casa-dinferno/

    ha scritto il 

  • 4

    LA CASA!

    il mio titolo calza a pennello questa è LA CASA maxima delle case possedute,è un crogiuolo di malvagità e quando arrivi alla fine comprendi quanto sia il massimo della possessione. L'autore non si fer ...continua

    il mio titolo calza a pennello questa è LA CASA maxima delle case possedute,è un crogiuolo di malvagità e quando arrivi alla fine comprendi quanto sia il massimo della possessione. L'autore non si ferma ad un terrore superficiale ma va a fondo ed entra in quella parte che nessuno mostra:la libido! I desideri profondi, la voglia, la ricerca e il bisogno che è dentro tutti noi. Narratore eccezionale, fa addentrare il lettore nella sua casa, gli fa percepire la malvagità, la paura, il terrore e riesce, tratteggiando magistralmente i personaggi, ad eliminare e annientare qualsiasi credenza religiosa, riesce a far cadere in trappola il credente, qui non si parla di Dio ne di tutto ciò che si possa pensare abbia a che fare con lui.

    ha scritto il 

  • 4

    Matheson si conferma grande narratore. Classico delle case infestate: le atmosfere di questo libro sono claustrofobiche ed emozionanti in un crescendo di pathos. Consigliato.

    ha scritto il 

  • 4

    "La casa d'inferno" fa paura, inquieta, vi è un senso di pericolo imminente che pervade anche i passi del romanzo che dovrebbero essere più distensivi.
    La recensione completa sul mio blog : http://cap ...continua

    "La casa d'inferno" fa paura, inquieta, vi è un senso di pericolo imminente che pervade anche i passi del romanzo che dovrebbero essere più distensivi.
    La recensione completa sul mio blog : http://capitolonero.blogspot.it/2014/11/la-casa-dinferno-richard-matheson.html

    ha scritto il 

  • 2

    Pensavo di farmi una bella lettura sotto Halloween,invece ho letto di una casa infestata si,ma da un fantasma egocentrico,illusionista e lussurioso; Matheson confeziona questa ghost story dando risalt ...continua

    Pensavo di farmi una bella lettura sotto Halloween,invece ho letto di una casa infestata si,ma da un fantasma egocentrico,illusionista e lussurioso; Matheson confeziona questa ghost story dando risalto troppo al lato erotico,che a tratti ho trovato anche volgare,insomma non ho provato paura a leggerlo,ma mi sono sentita disturbata da alcuni fatti che succedono nella casa. Il finale è troppo sbrigativo e anche un po' senza senso.

    ha scritto il 

Ordina per