La casa dei sette ponti

Voto medio di 650
| 142 contributi totali di cui 133 recensioni , 8 citazioni , 1 immagine , 0 note , 0 video
Sull'Appennino tosco-emiliano, non lontano dall'Abetone, c'è una valle stretta e tortuosa, e in fondo una casa, una piccola casa con il tetto coperto di plastica colorata e due comignoli che buttano fumo sempre, estate e inverno. Un industriale ... Continua
Ha scritto il 17/06/17
Corona: "Togliere, togliere!"Il lettore: "E alla fine che cosa resta? Quasi niente (non intendo il libro recentemente scritto con Maieron)!"Apologo un po' stiracchiato, scritto quasi per dovere. Rimpiango il profumo tra le pagine delle "Storie del ...Continua
Ha scritto il 15/03/17
consigliato
mi sono accorta che i libri di mauro corona mi trasmettono un senso di pace interiore e serenità..questo piccolo romanzo è stato il primo che ho letto di questo autore e devo dire che mi ha colpito molto il suo legame con la natura..che si ritrova ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 25/12/16
Una fiaba allegorica
Un racconto allegorico sulle relazioni umane, sugli affetti familiari, spesso sviliti e svalutati nella loro importanza e nel loro significato. Anche il cuore più arido, se adeguatamente sensibilizzato, può sciogliersi e aprirsi alla riflessione ...Continua
Ha scritto il 11/10/16
Leggero e si legge in qualche ora, libro "da treno regionale". La trama è semplice e stimolante ma non mi ha colpito molto.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 05/09/16
Non amo i racconti, tranne rari casi, perché non è facile sviluppare una storia in così poche pagine, ma visto che Amazon lo offriva gratuitamente ho deciso di dargli una possibilità. Lo stile narrativo non mi fa impazzire, l'idea è carina, la ...Continua

Ha scritto il Jul 20, 2015, 16:59
“Resto con voi se mi volete, ho da recuperare il tempo perduto. Non tutto. Tutto purtroppo non è possibile, sono passati tanti anni…ma quello che resta, si. Quello voglio recuperarlo.”
Pag. 60
Ha scritto il Jul 20, 2015, 16:59
“Sui volti asciugati fino all’osso fioriva il sorriso di una dolcezza mai sopita. La dolcezza dei buoni, dei vinti, degli inermi. La dolcezza della malasorte accettata senza reclami.”
Pag. 26
Ha scritto il Jul 20, 2015, 16:59
“Gli autunni portano sempre malinconia, ma in quella valle la malinconia è più forte. Rallenta, attecchisce, s’impiglia nei rami, s’attorciglia ai fusti degli alberi, rimane sospesa per poi calare improvvisa come lo Spirito Santo su coloro ...Continua
Pag. 22
Ha scritto il Jul 20, 2015, 16:59
“Lungo quel percorso disagevole, dentro la valle misteriosa e arcigna, sulla curva dopo il rettilineo, ogni volta incontrava la casa coperta di teli e i comignoli fumanti. E non vedeva nessuno. Mai una volta che apparisse un viso alla finestra, ...Continua
Pag. 18
Ha scritto il Dec 30, 2012, 09:26
Infatti li vide, sbucarono improvvisi, come folletti. Rimase piuttosto deluso. Erano due vecchietti sull'ottantina, un uomo e una donna, esili, vulnerabili, probabilmente marito e moglie. Scomparivano dentro pesanti maglioni, rammendati qua e là, e ...Continua
Pag. 25

Ha scritto il Jun 09, 2015, 15:06
la casa dei sette ponti
la casa dei sette ponti

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi