"Come per Flaubert, le cose sono per Montefoschi molto più importanti dellepersone, ma descrivere la superficie delle cose non gli basta, sebbene lofaccia con molta passione. Vuole che le cose siano riempite d'anima: l'animasua, o quella ...Continua
Ha scritto il 19/08/15
La prima parte del romanzo fa presagire un libro delicato, di perdite e rimpianti; l'uso dei nomi propri per indicare i grandi, struggenti amori (la madre, il padre), che sembra, almeno all'inizio, frutto di un disperato meccanismo di difesa (prender ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 05/08/12
Tre stelle e mezzo
Una sbirciatina nelle atmosfere decadenti e borghesi della Roma bene del dopoguerra (anni non meglio identificati: 50 o 60 o 70?), nelle stanze ombreggiate e ricche di mobili e soprammobili per scoprire che c’è più di un po’ di queste atmosfere in t ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 28/05/12
Ma esiste un narratore più palloso di Montefoschi?
Per curiosità sono andato a rileggermi cosa ho scritto di Montefoschi in precedenza e non posso che sottoscrivere in pieno ancora una volta. E in effetti ho letto La casa del padre solo perché aveva vinto lo Strega. Ma Strega o non Strega, come sempr ...Continua
Ha scritto il 13/02/10
Struggente. Svuotare la casa dei propri genitori è come svuotare una parte della propria anima e dei propri ricordi. Ma è anche chiudere, finalmente, alcuni cerchi lasciati aperti.
Ha scritto il 09/09/09
Dopo aver letto "la ragazza dagli occhi verdi", volevo leggere qualcosa di Montefoschi del suo passato; bene! non mi ha esaltato. Questo libro l'ho trovato troppo lento e poco incisivo. Forse è colpa mia, non ero proprio nella condizione ottimale per ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi