Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La casa dell'alchimista

Di

Editore: Liberamente (Lo specchio di Orfeo)

3.7
(33)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 156 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8863110158 | Isbn-13: 9788863110159 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Piero Cammerinesi ; Revisore: Alessandra Buschi ; Postfazione: Gianfranco De Turris

Disponibile anche come: Altri

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace La casa dell'alchimista?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"La casa dell'alchimista" è un libro iniziatico. Esso rappresenta la sintesi della ricerca letteraria e spirituale di Gustav Meyrink. Ambientato in una indefinita metropoli tedesca, intorno agli anni Trenta, vede un giovane reporter intento a indagare su un vecchio edificio sul conto del quale circolano oscure leggende. Recatosi nel palazzo, egli incontra un vecchio cancelliere giudiziario in pensione di nome Gracchus Meyer, tra i pochi a conoscere la storia e i segreti del vecchio edificio dalle origini, che gli rivela come esso sia stato edificato da un alchimista, Giistenhòver, nel Medioevo, e ricostruito e ampliato nel corso dei secoli. Secondo Meyer, è come se il palazzo fosse cresciuto da solo, proprio come un organismo vivo. La leggenda vuole inoltre che Giistenhover avesse trovato l'Elisir di Lunga Vita...
Ordina per
  • 3

    Effettivamente, sono tre capitoli di più di dieci previsti e un'exposè. Interessante l'autore e le note su di lui, non è chiaro perchè sia stato pubblicato un testo del genere...

    ha scritto il 

  • 4

    La scoperta di un autore

    In maniera casuale ho incontrato questo autore austriaco morto oltre settant'anni fa. La sua scrittura fantastica, ma incisiva è stata una vera rivelazione, anche se ho letto un testo largamente incom ...continua

    In maniera casuale ho incontrato questo autore austriaco morto oltre settant'anni fa. La sua scrittura fantastica, ma incisiva è stata una vera rivelazione, anche se ho letto un testo largamente incompleto, appena tre capitoli su una dozzina previsti nell'exposé. Però il tono narrativo e lo stile linguistico è veramente di un grande, attuale, moderno, piacevole e facile da leggere.
    Ora andrò alla caccia di Golem e la vista verde.

    ha scritto il