La casa delle belle addormentate

di | Editore: ES
Voto medio di 1745
| 266 contributi totali di cui 241 recensioni , 24 citazioni , 1 immagine , 0 note , 0 video
"Fra le opere di un grande scrittore si potrebbero annoverare quelle che corrispondono al dritto di una medaglia, o di una moneta, e il cui significato è evidente e visibile, e le altre che appartengono al rovescio della medaglia, e il cui ...Continua
Ha scritto il 15/11/17
Come deve sentirsi una ragazza, giovane, bella, illibata….a sapersi nuda in un letto, ogni notte, con il solo conforto di una coperta elettrica, a fianco di una persona che può disporre di lei a suo piacimento….qualcuno che la può guardare, ...Continua
Ha scritto il 13/02/17
Disturbantemente bello
  • 1 mi piace
Ha scritto il 24/11/16
..strano..!
Fare una recensione di questo libro è complicato..il testo è scritto molto bene, molto scorrevole tanto che si legge tutto di un fiato ma quando si giunge alla fine ci si chiede "bhè e allora??"..la storia sembra non decollare mai, in alcuni ...Continua
Ha scritto il 18/11/16
Il Giappone non si smentisce mai
Gli scrittori nipponici hanno sempre il loro fattore esoterico, magico e straniante che manca a chiunque non sia loro connazionale. Il senso di vuoto e allo stesso tempo di pieno, di vita e morte, sono la caratteristica più assurda di ogni romanzo. ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 29/09/16
Raffinato e straniante. Raccontare personaggi che dormono e quindi senza possibilità di dialogo, sembra bizzarro.Eppure c'è una sensualità (orientale) che mi ha affascinato. Ma in fondo, Eros e Thanatos sono imprescindibili nella vita di tutti.
  • 2 mi piace

Ha scritto il Feb 04, 2017, 10:13
La donna rise. Se la risata di un diavolo si potesse udire, sarebbe così.
Ha scritto il Feb 04, 2017, 10:12
[...] sembrava che ai margini della loro ombra vagasse il tramonto.
Ha scritto il Sep 16, 2015, 13:18
Quando giacevano sfiorati dalla nuda pelle delle giovani donne addormentate, a insorgere dal fondo del loro animo non era forse soltanto il terrore della morte che si avvicinava, l'inalienabile tristezza della gioventù perduta. Era forse il rimorso ...Continua
Pag. 59
Ha scritto il Sep 16, 2015, 13:13
Non erano giunte, le mani di lei, ma suggerivano un'idea di preghiera dolce e silenziosa. il vecchio strinse fra le proprie mani quelle della ragazza, e fu come se lui stesso entrasse nello stato d'animo della preghiera; chiuse gli occhi, ma era ...Continua
Ha scritto il Sep 16, 2015, 13:11
"Scherzi di cattivo genere non ne faccia; non sta bene neppure infilare le dita nella bocca delle ragazze che dormono" raccomandò la donna della locanda al vecchio Eguchi. (incipit)

Ha scritto il Feb 22, 2015, 20:18
SUSANNA E I VECCHIONI Artemisia Gentileschi
SUSANNA E I VECCHIONI Artemisia Gentileschi
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi