La casa per bambini speciali di Miss Peregrine

Di

Editore: Rizzoli

3.6
(2244)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 383 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Olandese , Francese , Chi tradizionale , Spagnolo , Portoghese

Isbn-10: 8817053864 | Isbn-13: 9788817053860 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Ilaria Katerinov

Disponibile anche come: eBook , Paperback , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace La casa per bambini speciali di Miss Peregrine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d'altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l'oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all'orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d'epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che - protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo - si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?
Ordina per
  • 3

    2+2= 22

    Questo libro è un po' come dire che 2+2 fa 22.
    Dal punto di vista logico non fa una piega, ma da quello matematico è una tragedia. Tuttavia, il concetto ha la sua bellezza. Cosa che non ha la matemati ...continua

    Questo libro è un po' come dire che 2+2 fa 22.
    Dal punto di vista logico non fa una piega, ma da quello matematico è una tragedia. Tuttavia, il concetto ha la sua bellezza. Cosa che non ha la matematica - o almeno per me.

    Ma sto divagando.
    Quello che volevo dire è che il romanzo è una mostra fotografica, e la mostra fotografica ha fatto il romanzo. Le due arti non si sono sommate per darne in risultato una terza, ma si sono affiancate per coesistere in qualcosa di originale.

    Mi spiego meglio: mi sono messa nei panni dell'autore. Fossi stata in lui, probabilmente è con le fotografie che avrei iniziato a delineare gli eventi che compongono la trama. Ho pensato che forse è partito proprio dalle foto che lo hanno spinto ad inventare le situazioni, e tutto ciò è diventato poi il romanzo.
    Non so se sia andata proprio così, ma mi ha dato questa precisa impressione.
    Poi che io sia una che viaggia parecchio di fantasia, è risaputo.

    In ogni caso, mi sembra un esperimento interessante ed anche ben riuscito.
    La trama non è formidabile, ma si lascia leggere volentieri, e la curiosità ne è la giusta spinta motrice.

    Premetto che non ho visto ancora il film (anche se avrei voluto, adoro Tim Burton), ma qualunque cosa mi dovessi trovare di fronte in quel momento, so che sarà giusto prenderla come qualcosa di diverso. Simile, chissà, ma diverso: come due coppie di 2 messi uno accanto all'altro, solo che una è divisa da un +.
    Cambia tutto, no?

    ha scritto il 

  • 4

    Un bel romanzo per ragazzi e non solo, ma con in più il valore aggiunto delle fotografie. Man mano che proseguivo la lettura, mi rendevo conto che aspettavo con ansia le foto che in un attimo ti porta ...continua

    Un bel romanzo per ragazzi e non solo, ma con in più il valore aggiunto delle fotografie. Man mano che proseguivo la lettura, mi rendevo conto che aspettavo con ansia le foto che in un attimo ti portavano in un mondo incantato.
    Bello il finale non scontato e aperto per nuovi capitoli.

    ha scritto il 

  • 3

    http://romance-e-non-solo.blogspot.it/2017/05/recensione-la-casa-dei-bambini-speciali.html

    Probabilmente andrò controcorrente con tutte, o quasi, le recensioni che ci possono essere in giro, ma a me d ...continua

    http://romance-e-non-solo.blogspot.it/2017/05/recensione-la-casa-dei-bambini-speciali.html

    Probabilmente andrò controcorrente con tutte, o quasi, le recensioni che ci possono essere in giro, ma a me di questo romanzo non è rimasto molto alla fine della lettura.

    Ma partiamo per gradi e iniziamo a parlare un po' della storia...

    Protagonista di questo romanzo e che vediamo crescere d'età durante la storia è il personaggio di Jacob, un ragazzo che ha vissuto la sua infanzia ascoltando le storie fantastiche che suo nonno Abraham, un ebreo polacco sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale, gli raccontava sui fantastici ragazzi coi cui si è nascosto nel periodo di guerra.
    Ma non erano bambini qualsiasi, ma ragazzi dai poteri magici, speciali, alcuni anche spaventosi che il nonno gli mostrava attraverso alcune foto ingiallite e d'epoca che custodiva gelosamente.
    All'inizio il ragazzo ci credeva fermamente in queste storie, ma crescendo tutti quei racconti iniziavano a sembrare sempre troppo bizzarri fino a fargli dubitare della sanità mentale del nonno.

    Sarà solo alla tragica morte di Abraham, a cui il ragazzo assiste, che Jacob deciderà di scoprire qualcosa di più sulla sua infanzia e sulle verità delle storie che gli raccontava, supportato dallo psicologo che lo sta seguendo come un ottimo rimedio per superare questo duro momento.

    Come unico indizio su come trovare questi ragazzi viene dato in punto di morte dal nonno al nipote:

    "Trova il falco... Dentro l'anello... Oltre la tomba del vecchio... 3 Settembre 1940"

    Partirà, dunque, con il padre per l'isola di Cairnholm, al largo delle coste gallesi, dove si trova questa famosa casa dove si era nascosto durante la guerra il nonno e sarà solo dopo aver scoperto un portale segreto che capirà realmente cosa diceva il nonno e che le sue storie erano tutto, tranne che inventate.

    Un romanzo interessante, lo spunto per la storia è veramente molto affascinante, specialmente come l'autore è stato in grado di ricostruire sulla base di foto vere tutte queste storie fantastiche, ma la narrazione e la fluidità della lettura lasciano molto a desiderare...

    L'inizio del libro ha una buona velocità narrativa, ma la parte centrale del romanzo è decisamente lenta, tanto da avermi costretto a frequenti pause per poter portare a termine la lettura. Il finale, invece, sembra aver assorbito tutto la velocità e sprint che manca nel centro perchè la narrazione scorre così velocemente da non dare, in alcuni casi, il tempo necessario per capire una scena prima di passare alla successiva.

    Ammetto di essere stata incuriosita dal trailer del film in uscita per decidermi di leggere questo romanzo. Non l'ho ancora visto volendo prima leggere il libro, ma vi dirò che non sono poi così impaziente di vederlo dopo questa lettura.

    Un romanzo interessante per la storia e le foto che ci sono all'interno del romanzo, ma che non mi ha lasciato molto di cui ricordare o intrigare per leggere i successivi.

    ha scritto il 

  • 3

    Original e non...

    Mi sono avvicinato al libro de "I bambini speciali" attirato dalla copertina e dalle tante, tantissime fotografie in bianco e nero presenti all'interno, affascinato dall'idea di una storia dark combin ...continua

    Mi sono avvicinato al libro de "I bambini speciali" attirato dalla copertina e dalle tante, tantissime fotografie in bianco e nero presenti all'interno, affascinato dall'idea di una storia dark combinata e messa insieme a partire dalla suggestione di quelle foto in bianco e nero recuperate nei viaggi compiuti dallo scrittore. Purtroppo da una idea di base originale e da un discreto mondo creatogli intorno (interessanti le bolle temporali e gli uccelli guardiani in giro per il mondo) si scivola verso un miscuglio di già visto e letto davvero troppo confusionario...c'è tanto X Men, tantissimo Harry Potter e davvero troppo prodotto cinematografico...Di sicuro non per lettori navigati ma probabilmente da far leggere ed apprezzarre alle nuove generazioni di teenager...Occasione sprecata...

    ha scritto il 

  • 2

    Noiosetto

    A metà tra la scuola di Harry Potter (ma nulla a che fare con la Rowling) e gli x-men arriva questo libro. Preso per seguire la moda del momento ma noioso e non particolarmente interessante nemmeno su ...continua

    A metà tra la scuola di Harry Potter (ma nulla a che fare con la Rowling) e gli x-men arriva questo libro. Preso per seguire la moda del momento ma noioso e non particolarmente interessante nemmeno sui personaggi. Vedremo gli altri.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho cominciato questa trilogia con tante speranze, e devo dire che non sono state deluse.

    "La casa per bambini speciali di Miss Peregrine" è una storiella carina e divertente pensata per un pubblico mo ...continua

    Ho cominciato questa trilogia con tante speranze, e devo dire che non sono state deluse.

    "La casa per bambini speciali di Miss Peregrine" è una storiella carina e divertente pensata per un pubblico molto giovane, sicuramente molto lontano dalla mia età. Nonostante questo, ho apprezzato sia le vicissitudini che affrontano Jake, Emma e tutti gli altri, sia i personaggi in sé. Sono quasi tutti ben caratterizzati, ognuno con le proprie forze e con le proprie debolezze.

    Ho apprezzato particolarmente l'inserimento delle foto alle quali lo scrittore si è ispirato per costruire la storia e alcune delle scene che ne fanno parte. Un'originalità che non mi era mai capitato di incontrare.

    Il libro si legge molto velocemente, senza troppi intoppi. Lo consiglio a chi cerca una lettura non impegnativa ma un po' diversa dal solito.

    Ho voluto guardare il film di Tim Burton che è stato tratto da questo primo libro, e avrei preferito non averlo fatto. Mi chiedo, ancora una volta, perché i registi, anche quelli famosissimi come Burton, mettano le mani sui libri, se il loro intento è quello di inventarsi una storia tutta loro, una storia senza senso, senza capo né coda.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho conosciuto questo libro solo dopo aver visto il film al cinema e forse è proprio per questo che non sono riuscita ad apprezzarlo completamente. Il libro e la relativa storia rimangono bellissimi e ...continua

    Ho conosciuto questo libro solo dopo aver visto il film al cinema e forse è proprio per questo che non sono riuscita ad apprezzarlo completamente. Il libro e la relativa storia rimangono bellissimi e assolutamente originali!! Ma conoscendo già tutti gli episodi non ho avuto il piacere della sorpresa. Mi è piaciuto comunque vedere le differenze tra libro e film e da queste posto dire che, come sempre, il libro è migliore! Bellissima l'idea dell'autore di inserire delle foto, non avevo mai letto un libro così. Consigliato

    ha scritto il 

  • 3

    Ho trovato questo libro molto carino, scorrevole e ben scritto. La trama leggera, ma questo è normale visto che si tratta di un libro per adolescenti. Vedrò il film per capire se è all'altezza! ...continua

    Ho trovato questo libro molto carino, scorrevole e ben scritto. La trama leggera, ma questo è normale visto che si tratta di un libro per adolescenti. Vedrò il film per capire se è all'altezza!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per