Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La casa sull'abisso

Il Fantastico Economico Classico 2

By William Hope Hodgson

(591)

| Mass Market Paperback | 9788879833561

Like La casa sull'abisso ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

In una collana di testi fantastici classici non può certamente mancare quello che senza dubbio ha influenzato più di ogni altro H.P. Lovecraft: in edizione integrale vi presentiamo quindi l'opera che quasi tutta la critica definisce "fondamentale nel Continue

In una collana di testi fantastici classici non può certamente mancare quello che senza dubbio ha influenzato più di ogni altro H.P. Lovecraft: in edizione integrale vi presentiamo quindi l'opera che quasi tutta la critica definisce "fondamentale nel panorama della letteratura fantastica mondiale. Si tratta di un romanzo di orrore fantascientifico, dove la cantina della casa che si protende sull'Abisso porta in un'altra dimensione, in un altro tempo ed in un altro spazio. Ci troviamo in un non-luogo dove tutto è già avvenuto e dove, ovviamente, sono presenti dei mostri i quali, provenendo dall'interno di una casa che costituiva il baluardo contro il pericolo, indicano invece che una salvezza - peraltro assai improbabile - è altrove, al di fuori... Chissà che quella casa sull'Abisso non sia poi il nostro mondo?

61 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Dopo aver tanto sentito parlare di questo autore, soprattutto per il racconto “Una voce nella notte”, affronto la sua opera principale.
    L’inizio è travolgente: la vacanza dei due giovani nella più selvaggia Irlanda occidentale, dove la (poca) gente n ...(continue)

    Dopo aver tanto sentito parlare di questo autore, soprattutto per il racconto “Una voce nella notte”, affronto la sua opera principale.
    L’inizio è travolgente: la vacanza dei due giovani nella più selvaggia Irlanda occidentale, dove la (poca) gente non parla una parola d’inglese, la discesa del fiume, la boscaglia misteriosa, l’incredibile casa sull’abisso.. uno dei migliori inizi che io ricordi.
    E ognuno dei capitoli successivi sembra aprire un filone dell’horror e del fantasy del ‘900: la casa isolata assediata dalle creature, esplorazioni sotterranee per inspiegabili cunicoli e grotte senza fondo, viaggi mistici nel cosmo, il tempo che accelera, le creature delle antiche mitologie ritrovate su un lontano pianeta, esseri fungoidi fosforescenti e contagiosi, l’amore impossibile per una creatura femminile che vive in un mare senza sole! Addirittura il “modello platonico” della “casa”, oltre il cosmo.
    Fortissima influenza non solo su HPL ma anche sul C.L. Moore: i paesaggi onirici di tanti racconti di Jirel e Northwest sembrano venire da qui.
    Racconto ammaliante, sebbene, proseguendo, ogni capitolo, pur affascinante di per sé, sembri sempre più slegato dai successivi e dai precedenti: come se l’autore l’avesse scritto un po’ per volta, senza un piano complessivo. Ma ci sarà un’unica spiegazione? A due terzi dell’opera viene da dubitarne. Davvero vorrei sapere di più sulla storia dell’opera: fu scritta a puntate? L’autore era oppiomane? Seguace della teosofia di Madame Blavatski? Perché il racconto si apre e si chiude con struggenti poesie di amore impossibile?
    La sequenza delle “visioni cosmiche” che occupa il secondo terzo del libro è oggettivamente interminabile, quasi insostenibile: sebbene abbia un suo fascino nel dare una caratterizzazione a entità cosmiche, nel creare paesaggi del tutto astratti. Sembra di rivedere le “fiumane di lumiera” del Paradiso dantesco, soprattutto quando nelle entità astrali appaiono volti umani tormentati.. La “storia astronomica” dell’Universo, vista dal protagonista disincarnato, rivela notevoli cognizioni scientifiche. Bislacco invece veder ricomparire sulla Terra morta da milioni di anni, subito prima che cada nel Sole, le creature suine che si affaccendano chissà come su quel che resta della Casa, creando un’ultima espòlosione di energia terrestre.. dove erano stati in tutto il frattempo?
    Comunque, 4 stelle per le visioni. Eccezionale leggibilità e scorrevolezza: non dimostra certo 107 anni, HPL è molto più arcaico! Trovo verbi che avevo trovato solo in Dick, quindi pensavo fossero molto colloquiali.. “the sound of padding feet”, “rooting among the debris”. Curioso l’uso continuo delle virgole a separare ogni subordinata, un po’ come in tedesco.

    Is this helpful?

    Antonio Ippolito said on Sep 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro ricco di suspence e di buona creatività. Un capolavoro del genere horror.

    Is this helpful?

    Rael said on Aug 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    4 stelle non perché mi sia piaciuto ma perché è stato l'unico libro che mi dava i brividi mentre lo leggevo

    Is this helpful?

    Fraz Drakonian said on Jun 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il racconto più incredibile che abbia letto.

    Is this helpful?

    Jo said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un mondo maligno

    Hodgson, in questo breve romanzo, disegna una sua personale cosmogonia abitata da figure raccapriccianti. Lo stile gotico si somma a caratteristiche innovative che ispireranno i racconti di H. P. Lovecraft e contribuisce a generare un continuo senso ...(continue)

    Hodgson, in questo breve romanzo, disegna una sua personale cosmogonia abitata da figure raccapriccianti. Lo stile gotico si somma a caratteristiche innovative che ispireranno i racconti di H. P. Lovecraft e contribuisce a generare un continuo senso d'inquietudine. È un piccolo grande esempio di letteratura orrorifica tuttora avvincente.

    Is this helpful?

    Morlock said on Mar 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Imbarazzante

    Francamente non lo consiglio!!
    E' una lettura che comincia in un certo modo, prosegue in un altro e arriva non si sa dove!!
    Ovviamente mia personalissima opinione..
    Non mi ha detto niente e non mi ha lasciato niente!!
    Chissà magari non era il mio mom ...(continue)

    Francamente non lo consiglio!!
    E' una lettura che comincia in un certo modo, prosegue in un altro e arriva non si sa dove!!
    Ovviamente mia personalissima opinione..
    Non mi ha detto niente e non mi ha lasciato niente!!
    Chissà magari non era il mio momento per leggerlo!

    Is this helpful?

    Gina said on Oct 31, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book