Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La certosa di Parma

By Stendhal

(34)

| Paperback

Like La certosa di Parma ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

235 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Che dire?
    Nessuna fiamma di pasione fra me e Stendhal, neanche una scintilla.
    Il primo e il secondo volume sembrano quasi scritti da due persone differenti.
    Monotono il primo, accattivante il secondo.
    Sarà dovuto al fatto che le peripezie di questo F ...(continue)

    Che dire?
    Nessuna fiamma di pasione fra me e Stendhal, neanche una scintilla.
    Il primo e il secondo volume sembrano quasi scritti da due persone differenti.
    Monotono il primo, accattivante il secondo.
    Sarà dovuto al fatto che le peripezie di questo Fabrizio del Dongo, ragazzotto belloccio e viziato, non mi interessano molto, ma purtroppo le sue fanta-avventure all'inseguimento di Napoleone hanno ammorbato tutto il primo volume.
    Gli intrighi e la vita di corte, la prigionia, l'innamoramento e la fuga, invece presenti nel secondo volume, lo hanno reso decisamnente superiore. I difetti dell'uno e i pregi dell'altro si annullano viecendevolmente lasciando un giudizio neutro, e un po' annoiato.
    Insomma, non mi sentirò più in colpa per non averlo letto prima!

    Is this helpful?

    Monica said on Aug 5, 2014 | 8 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Sono figlio di un appassionato lettore di Stendhal, che ne avrebbe divorato con interesse anche le note della spesa. Ma la passione non mi si è trasmessa. Lo trovo un "ragioniere" dei sentimenti, che mette in fila le più improbabili trasformazioni de ...(continue)

    Sono figlio di un appassionato lettore di Stendhal, che ne avrebbe divorato con interesse anche le note della spesa. Ma la passione non mi si è trasmessa. Lo trovo un "ragioniere" dei sentimenti, che mette in fila le più improbabili trasformazioni degli stati d'animo una dopo l'altra, sempre dicendo e mai partecipando o coinvolgendo. Il suo schema segue -anche parlando dei rapporti amorosi- quello dell'accortezza "politica"(a volte perfidia, a volte calcolo arzigogolato, a volte manovre controproducenti). Sarebbe stato un sagace cronista degli intrighi della nostra Repubblica; ma i suoi libri (la Certosa come Il rosso e il nero) non mi appassionano affatto, e la Certosa in particolare abusa dell'inverosimile per dimostrare la forza della passione: che mi sembra un espediente di modesta levatura.

    Is this helpful?

    Luccio said on Jun 26, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lentissimo

    Basterebbe dire che tra averlo iniziato e averlo finito, in quel lasso di tempo, mi sono letto Infinite Jest, Viaggio al termine della notte e altri libri.

    Sicuramente è scritto bene, si parla pur sempre di Stendhal, e alcune parti, specialmente ver ...(continue)

    Basterebbe dire che tra averlo iniziato e averlo finito, in quel lasso di tempo, mi sono letto Infinite Jest, Viaggio al termine della notte e altri libri.

    Sicuramente è scritto bene, si parla pur sempre di Stendhal, e alcune parti, specialmente verso la fine, sono notevoli.

    Però... che palle.

    E che fine RIDICOLA.
    (Fine che ha contribuito a renderla ridicola l'editore che ha costretto Stendhal a racchiudere in due paginette le 300 pagg finali).

    Is this helpful?

    Andrea Mercatelli said on Jun 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    davero noioso e sensa senso. senza contare che i commenti e le note sono strapallosi, boriosi e saccenti.
    praticamente è la storia di un cretino buono a nulla che fa un sacco di strada grazie a ogni sorta di raccomandazioni.
    davvero un bel romanzo!

    Is this helpful?

    Marco said on Jun 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un polpettone!
    Romanzo d'appendice sulle vicende avventurose e amorose del giovane Fabrizio Del Dongo, bello, nobile di nascita ma un po' superficiale a mio parere, appoggiato e venerato dalla zia Gina Sanseverina che lo condurrà alla Corte di Parma. ...(continue)

    Un polpettone!
    Romanzo d'appendice sulle vicende avventurose e amorose del giovane Fabrizio Del Dongo, bello, nobile di nascita ma un po' superficiale a mio parere, appoggiato e venerato dalla zia Gina Sanseverina che lo condurrà alla Corte di Parma.
    Forse le pagine migliori sono proprio quelle che raccontano la vita di corte, gli intrighi e le mosse politiche delle quali non abbiamo molti riferimenti italiani.

    !!!SPOILER!!!
    Ah, la Certosa di Parma in realtà non c'entra nulla.

    Is this helpful?

    Controvento said on May 30, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book