È una notte d'estate come tante altre, a Parigi. La piccola Sarah è a casa con la sua famiglia, quando viene svegliata dall'irruzione della polizia francese e prelevata insieme ai genitori. Ha solo dieci anni, non capisce cosa sta succedendo, ma ...Continua
Ha scritto il 14/10/17
SPOILER ALERT
Più della metà del libro è stupenda, alternando le vicende di Sara e della sua famiglia durante il rastrellamento del Velodrome d'Hiver, pagine toccante e a tratti difficili da leggere, alle vicende di una giornalista americana trapiantata in ...Continua
  • 7 mi piace
Ha scritto il 20/06/17
Un romanzo profondamente toccante e commovente, che fa conoscere un episodio poco conosciuto di una storia più grande tristemente nota ma che è sempre bene ricordare e non dimenticare mai. C'è comunque della speranza nell'umanità..scritto bene e ...Continua
Ha scritto il 13/02/17
'La chiave di Sara' tratta di un evento storico avvenuto realmente : il rastrellamento del 1942 al Vel d'Hiv, a Parigi. Questo venne fatto dagli stessi poliziotti francesi su ordine dei Nazisti, vennero portati via moltissimi bambini, oltre alle ...Continua
Ha scritto il 08/09/16
SPOILER ALERT
La mia recensione completa la trovate quahttp://katiusciarigogliosi.blogspot.it/2016/09/la-chiave-di-sara.htmlA metà luglio del 1942, a Parigi, la polizia francese effettua un rastrellamento di ebrei su ordine delle forze tedesche: verranno portati ...Continua
Ha scritto il 03/09/16
Molto interessante la prima parte, la storia di Sara che si alterna alla giornalista. Deludente a mio avviso la seconda parte, troppo incentrata sulla vita della giornalista. Peccato, l'idea era decisamente intrigante e l'argomento importante, ma la ...Continua

Ha scritto il Feb 16, 2014, 23:58
A volte, Miss Jarmond, è pericoloso rivangare il passato. Può riservare sorprese spiacevoli. La verità è più dura dell'ignoranza.
Pag. 130
Ha scritto il Feb 16, 2014, 23:53
Il 16 e 17 luglio 1942, 13.152 ebrei furono arrestati a Parigi e nei dintorni, deportati ad Auschwitz e assassinati. Nel Vélodrome d'Hiver, che un tempo sorgeva in questo luogo, 1129 uomini, 2916 donne e 4115 bambini furono stipati in condizioni ...Continua
Pag. 68
Ha scritto il Jan 22, 2012, 17:30
Avevano una pila lì dentro, qualche cuscino, giocattoli, libri e anche una borraccia d'acqua che la mamma riempiva ogni giorno. Suo fratello non sapeva ancora leggere, così lei gli leggeva ad alta voce "Un buon diavoletto". Lui adorava la storia ...Continua
Pag. 15
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 22, 2012, 17:23
Più o meno un mese prima, la mamma aveva cucito gli abiti della famiglia, tranne quelli del fratello. Prima che sulle loro carte di identità venisse stampata la parola "ebreo" o "ebrea". E poi c'erano state tutte le cose che all'improvviso non ...Continua
Pag. 32
Ha scritto il Jan 22, 2012, 17:17
Perché alcune persone odiano gli ebrei? Il padre si era grattato la testa abbassando lo sguardo su di lei con uno strano sorriso. "Perché pensano che siamo diversi, e allora hanno paura di noi" aveva detto esitante. Ma cosa c'era di diverso? Cosa ...Continua
Pag. 97

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi