Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La chiave di Sarah

By Tatiana De Rosnay

(361)

| Paperback | 9788804574767

Like La chiave di Sarah ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

È una notte d'estate come tante altre, a Parigi. La piccola Sarah è a casa con la sua famiglia, quando viene svegliata dall'irruzione della polizia francese e prelevata insieme ai genitori. Ha solo dieci anni, non capisce cosa sta succedendo, ma è at Continue

È una notte d'estate come tante altre, a Parigi. La piccola Sarah è a casa con la sua famiglia, quando viene svegliata dall'irruzione della polizia francese e prelevata insieme ai genitori. Ha solo dieci anni, non capisce cosa sta succedendo, ma è atterrita e, prima di essere portata via, nasconde il fratello più piccolo in un armadio a muro che chiude a chiave. È il 16 luglio del 1942. Sarah, insieme a migliaia di altri ebrei, viene rinchiusa nel Vélodrome d'Hiver, in attesa di essere deportata nei campi di concentramento in Germania. Ma il suo unico pensiero è tornare a liberare il fratellino. Sessant'anni dopo, Julia, una giornalista americana che vive a Parigi, deve fare un'inchiesta su quei drammatici fatti. Mette mano agli archivi, interroga i testimoni, va alla ricerca dei sopravvissuti, e le indagini la portano molto più lontano del previsto. Il destino di Julia si incrocia fatalmente con quello della piccola Sarah, la cui vita è legata alla sua più di quanto lei possa immaginare. Che fine ha fatto quella bambina? Cosa è davvero successo in quei giorni? Quello che Julia scopre cambierà per sempre la sua esistenza.

225 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    ambientato in Francia ai tempi della 2° guerra mondiale...parla del rastrellamento al velodromo d'inverno..una parte di storia che non conoscevo... un romanzo triste e molto bello

    Is this helpful?

    Simona said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    È una notte d'estate come tante altre, a Parigi. La piccola Sarah è a casa con la sua famiglia, quando viene svegliata dall'irruzione della polizia francese e prelevata insieme ai genitori. Ha solo dieci anni, non capisce cosa sta succedendo, ma è at ...(continue)

    È una notte d'estate come tante altre, a Parigi. La piccola Sarah è a casa con la sua famiglia, quando viene svegliata dall'irruzione della polizia francese e prelevata insieme ai genitori. Ha solo dieci anni, non capisce cosa sta succedendo, ma è atterrita e, prima di essere portata via, nasconde il fratello più piccolo in un armadio a muro che chiude a chiave. È il 16 luglio del 1942. Sarah, insieme a migliaia di altri ebrei, viene rinchiusa nel Vélodrome d'Hiver, in attesa di essere deportata nei campi di concentramento in Germania. Ma il suo unico pensiero è tornare a liberare il fratellino. Sessant'anni dopo, Julia, una giornalista americana che vive a Parigi, deve fare un'inchiesta su quei drammatici fatti. Mette mano agli archivi, interroga i testimoni, va alla ricerca dei sopravvissuti, e le indagini la portano molto più lontano del previsto. Il destino di Julia si incrocia fatalmente con quello della piccola Sarah, la cui vita è legata alla sua più di quanto lei possa immaginare. Che fine ha fatto quella bambina? Cosa è davvero successo in quei giorni? Quello che Julia scopre cambierà per sempre la sua esistenza.

    Questa storia ci presenta la violenta deportazione degli ebrei francesi nel luglio’42.
    Tutti siamo stati complici, chi per paura, chi per indifferenza, chi per complicità, che siano polacchi, che siano italiani, che siano ungheresi etc. tutti siamo macchiati di un male, quello antisemita.
    Dandoci e offrendoci più prospettive l’autrice non stanca, anzi riesce a portare alla luce un libro che nel suo insieme, è crudo, ma allo stesso tempo gradevole.
    Curioso a questo punto di vedere anche il film.

    Booktrailer: http://www.youtube.com/watch?v=YKrgyOQFGEk&feature=kp

    Is this helpful?

    Jack said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ovviamente angosciante dato l'argomento, comunque una bella storia, ben raccontata e commovente. Sono d'accordo con gli altri lettori che affermano che la storia "parallela" a quella di Sara poteva essere meno stile "collezione Harmony". Nel compless ...(continue)

    Ovviamente angosciante dato l'argomento, comunque una bella storia, ben raccontata e commovente. Sono d'accordo con gli altri lettori che affermano che la storia "parallela" a quella di Sara poteva essere meno stile "collezione Harmony". Nel complesso, comunque, un libro che vale la pena di leggere.

    Is this helpful?

    Serena said on Jun 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Per spunto storico-letterario ed evoluzione "pink-sentimental", il romanzo mi ha ricordato l'omologo "Finché le stelle saranno in cielo". Entrambi infatti hanno il merito di riportare all'attenzione attuale la vergognosa tragedia dell'Olocausto e di ...(continue)

    Per spunto storico-letterario ed evoluzione "pink-sentimental", il romanzo mi ha ricordato l'omologo "Finché le stelle saranno in cielo". Entrambi infatti hanno il merito di riportare all'attenzione attuale la vergognosa tragedia dell'Olocausto e di emozionare sinceramente. Forse proprio a causa dei profondi sentimenti suscitati, risulta particolarmente fastidioso l'accostamento con l'altra storia in stile Harmony che scorre parallela a distanza di 60 anni! Nel libro in questione poi, non m'è andato giù quel tacito ma onnipresente richiamo alla figura della nonna morente... come se dovesse rivelare chissà quale rivelazione... mentre alla fine è solo un personaggio di contorno, l'ennesimo stereotipo in mezzo ai Francesi; all'Americana; alla Toscana... Più che un romanzo, un'esercitazione letteraria.

    Is this helpful?

    Mariella T71 said on Jun 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    È vero forse certie parti del libro sono banali, ma nel complesso la storia è emozionante, saran e il piccolo michel sono entrati nel mio cuore. Rende bene l'idea del dramma dei sopravvissuti e del loro inconsolabile senso di vuoto e implacabile sens ...(continue)

    È vero forse certie parti del libro sono banali, ma nel complesso la storia è emozionante, saran e il piccolo michel sono entrati nel mio cuore. Rende bene l'idea del dramma dei sopravvissuti e del loro inconsolabile senso di vuoto e implacabile senso di colpa.

    Is this helpful?

    Fatanimue said on Apr 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una pagina di storia rimasta pressoché taciuta e di cui vengo a conoscenza solo grazie a questo romanzo. Come lei stessa precisa nella premessa, l'autrice è ricorsa a personaggi puramente inventati per la creazione della sua opera, ma i fatti in cui ...(continue)

    Una pagina di storia rimasta pressoché taciuta e di cui vengo a conoscenza solo grazie a questo romanzo. Come lei stessa precisa nella premessa, l'autrice è ricorsa a personaggi puramente inventati per la creazione della sua opera, ma i fatti in cui essi sono inseriti hanno davvero avuto luogo e ciò basta a farti gelare il sangue nelle vene.

    Zakhor. Al Tichkah. [Ricorda. Non dimenticare mai.]

    Is this helpful?

    MidnightBreeze said on Feb 17, 2014 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (361)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 321 Pages
  • ISBN-10: 8804574763
  • ISBN-13: 9788804574767
  • Publisher: Mondadori (Oscar Bestellers n. 1782)
  • Publish date: 2008-01-xx
  • Also available as: Hardcover , Others , eBook
Improve_data of this book

Margin notes of this book