Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La chiave maestra

Di

Editore: Nord

3.3
(67)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 590 | Formato: Altri

Isbn-10: 8842914614 | Isbn-13: 9788842914617 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Uberti Bona M.

Ti piace La chiave maestra?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
XVI secolo. Nell'Alcazar di Antigua, Raimundo Randa è in attesa di essereprocessato dall'Inquisizione. Ha alle spalle un viaggio denso di pericoli e diavventure - dalla Spagna all'Egitto, da Gerusalemme - alla Mecca - una veraodissea tra cristiani, ebrei e musulmani, nel corso della quale ha cambiatopiù volte identità e persino fede. Tutto per soddisfare la richiesta del reFilippo II di ritrovare i dodici frammenti di una pergamena su cui è tracciatauna serie di simboli misteriosi. E adesso, vecchio e stanco, Raimundo haun'unica possibilità di sfuggire alla morte: raccontare la propria storia allafiglia e spiegarle perché il sovrano è spirato tenendo in mano un frammento dipergamena e sussurrando: "La Chiave Maestra..." Spagna, oggi. Prima discomparire nel nulla, Sara Toledano spedisce due lettere: i destinatari sonola figlia Raquel e un brillante crittologo, David Calderón. Nelle missive, ladonna spiega che, studiando i documenti del processo a un suo antenato,Raimundo Randa, ha trovato quattro frammenti di un'enigmatica pergamena, lastessa che Filippo II desiderava con tanta determinazione e che, da secoli,influenza la storia della famiglia Toledano. Inizia così per David e Raqueluna corsa contro il tempo per scoprire cosa è successo a Sara e salvarla.
Ordina per
  • 2

    Ingarbugliato...belle e affascinanti le premesse, il romanzo risente innanzitutto di un'impostazione a singhiozzo dei capitoli tra passato e presente, per di più eccessivamente lunghi. La storia si perde nel momento in cui si svela il nucleo del racconto e già è passato senza sobbalzi...bah

    ha scritto il 

  • 0

    Mah. Voto 7

    Sicuramente migliore degli ultimi libri di avventura che ho letto, la storia del passato intriga anche se è raccontata a tavolino. Vale a dire ci sono due personaggi in una cella, padre e figlia e il padre racconta la sua vita alla figlia. Non è una tecnica che mi fa impazzire, tuttavia la storia ...continua

    Sicuramente migliore degli ultimi libri di avventura che ho letto, la storia del passato intriga anche se è raccontata a tavolino. Vale a dire ci sono due personaggi in una cella, padre e figlia e il padre racconta la sua vita alla figlia. Non è una tecnica che mi fa impazzire, tuttavia la storia riesce a prendere nonostante sia molto intricata.
    La storia nel presente è un po' più banale, il solito manoscritto e soprattutto il solito cattivone della Cia e annessi. I personaggi qui sono veramente poco approfonditi, non ti affezioni a nessuno. Forse è così che vuole il pubblico dell'avventura, io lo patisco. Poi c'è il finale, francamente astruso, troppo rapido, che non ti lascia nessuna immagine.
    Un peccato, perché il materiale c'è, l'autore dice nelle note di averci lavorato dieci anni e ci credo. Quello che difetta purtroppo è la narrazione.

    ha scritto il 

  • 1

    Ci ho provato

    Ci ho provato, giuro. Il tipo di romanzo, diciamo, non è dei miei preferiti ma qualcosa sul genere, l'ho gradito in passato. Ma questo qui proprio non ingrana, non scorre. Come andare coi pattini sulla ghiaia: una fatica assoluta. No, non ce la faccio e sono costretta fare quello che odio di più: ...continua

    Ci ho provato, giuro. Il tipo di romanzo, diciamo, non è dei miei preferiti ma qualcosa sul genere, l'ho gradito in passato. Ma questo qui proprio non ingrana, non scorre. Come andare coi pattini sulla ghiaia: una fatica assoluta. No, non ce la faccio e sono costretta fare quello che odio di più: abbandonare un libro.

    ha scritto il 

  • 4

    labirintico

    Fortuna che la bonta' di un libro non e' rappresentata dal solo finale.
    saltando le ultime 50 pagine direi che e' ben strutturato, ritmato, accativante e un ottimo trampolino per altre letture. il finale non e' dei migliori semplicemente perche' la cottura della pietanza non viene b ...continua

    Fortuna che la bonta' di un libro non e' rappresentata dal solo finale.
    saltando le ultime 50 pagine direi che e' ben strutturato, ritmato, accativante e un ottimo trampolino per altre letture. il finale non e' dei migliori semplicemente perche' la cottura della pietanza non viene bene se ci sono troppi ingredienti. cmq ottimo stile e storia interessante.

    ha scritto il 

  • 3

    la chiave maestra

    un buon thriller storico, architettato bene dalla trama mai scontata e con un'accuratezza storico-geografica invidiabile.
    una buona lettura senza troppe pretese

    ha scritto il 

  • 3

    Il mio voto sarebbe stato più alto se il finale fosse stato diverso. Per fortuna che da quando ho scoperto la biblioteca non acquisto più libri perchè sarebbero stati soldi spesi male.

    ha scritto il 

  • 3

    Libro caruccio, storia scritta abbastanza bene, mi piace soprattutto il dualismo tra passato e presente che mantiene maggiormente viva l'attenzione del lettore.

    ha scritto il