La chica que soñaba con una cerilla y un bidón de gasolina

Millennium, 2

By

Publisher: Destino (Áncora y Delfín, 1137)

4.2
(17729)

Language: Español | Number of Pages: 749 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Danish , Swedish , German , Norwegian , French , English , Italian , Catalan , Portuguese , Chi traditional , Finnish , Dutch , Czech , Polish , Hungarian , Romanian

Isbn-10: 8423341003 | Isbn-13: 9788423341009 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Juan José Ortega Román , Martin Lexell

Also available as: Hardcover , Others , Mass Market Paperback

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like La chica que soñaba con una cerilla y un bidón de gasolina ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Lisbeth Salander se ha tomado un tiempo: necesita apartarse del foco de atención y salir de Estocolmo. Trata de seguir una férrea disciplina y no contestar a las llamadas ni a los mensajes de Mikael, que no entiende por qué ha desaparecido de su vida sin dar ningún tipo de explicación. Lisbeth se cura las heridas de amor en soledad, aunque intente distraer el desencanto mediante el estudio de las matemáticas y con ciertos placeres en una playa del Caribe.
¿Y Mikael? El gran héroe vive buenos momentos en Millennium, con las finanzas de la revista saneadas y el reconocimiento profesional por parte de los colegas.
Ahora tiene entre manos un reportaje apasionante sobre el tráfico y la prostitución de mujeres procedentes del Este que le ha propuesto Dag Svensson, periodista de investigación, y su mujer, la criminóloga e investigadora de género Mia Bergman.
Las vidas de los dos protagonistas parecen haberse separado por completo, pero entretanto... una muchacha, atada a una cama, soporta un día tras otro las horribles visitas de un ser despreciable y, sin decir palabra, sueña con una cerilla y un bidón de gasolina, con la forma de provocar el fuego que acabe con todo.
Sorting by
  • 0

    Incipit

    Era legata con cinghie di cuoio a una stretta branda con il telaio in acciaio...........

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/r/la-ragazza-che-giocava-con-il-fuoco-stieg-larsson-incipit/ ...continue

    Era legata con cinghie di cuoio a una stretta branda con il telaio in acciaio...........

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/r/la-ragazza-che-giocava-con-il-fuoco-stieg-larsson-incipit/

    said on 

  • 4

    La ragazza che giocava con il fuoco, ahimè, non eguaglia Uomini che odiano le donne. Non ho provato la stessa "fame" di lettura, ma si è comunque dimostrato piacevole (anche se l'autore si è dilungato ...continue

    La ragazza che giocava con il fuoco, ahimè, non eguaglia Uomini che odiano le donne. Non ho provato la stessa "fame" di lettura, ma si è comunque dimostrato piacevole (anche se l'autore si è dilungato parecchio su dettagli futili). La fine è stata della serie "ma come?", ma è stato un ottimo modo per portare il lettore a voler leggere il terzo libro della trilogia per saperne di più.

    said on 

  • 4

    Bellissimo, divorato nel giro di pochi giorni.
    Finale troppo rapido per i miei gusti, dopo aver scritto un tomone il caro stieg poteva almeno spendere due paginette in più!

    said on 

  • 3

    Avevo iniziato Uomini che odiano le donne pensando di alternare ai libri di questa trilogia altri romanzi di genere diverso. Una volta concluso però mi sono buttata subito sul seguito, troppo affascin ...continue

    Avevo iniziato Uomini che odiano le donne pensando di alternare ai libri di questa trilogia altri romanzi di genere diverso. Una volta concluso però mi sono buttata subito sul seguito, troppo affascinata dallo stile di Larsson per poter aspettare. Il mio entusiasmo purtroppo ha subito una brusca frenata. La ragazza che giocava con il fuoco, nonostante mantenga gli stessi personaggi, cambia registro e rallenta il ritmo. L'attenzione si sposta sul personaggio di Lisbeth: il suo passato, i suoi segreti e il dramma in cui viene coinvolta. In alcuni punti l'autore risulta troppo ridondante e i personaggi rimangono sempre fermi nello stesso punto per pagine e pagine, come se dovesse girarci intorno giusto per riempire qualche foglio in più.
    Fatto qualche taglio qua e là la storia rimane bella e appassionante ma comunque più lenta rispetto al precedente. Da segnalare che è la storia continua nel terzo volume quindi tenetelo pronto sul comodino!

    said on 

  • 4

    Billy's Pan Pizza

    Quanto è prolisso questo libro!
    Ci sono molte descrizioni che in generale non mi hanno infastidito, però le prime 200/300 pagine le ho trovate inutili; occorre sapere la spesa per mangiare di Lisbeth? ...continue

    Quanto è prolisso questo libro!
    Ci sono molte descrizioni che in generale non mi hanno infastidito, però le prime 200/300 pagine le ho trovate inutili; occorre sapere la spesa per mangiare di Lisbeth? O i mobili che compra all'IKEA? O tutta la ripetizione nei minimi dettagli di ciò che è accaduto nel primo libro? Una bella sinossi all'inizio no?
    L'intreccio mi è piaciuto molto. L'epilogo si risolve velocemente sicuramente per invogliare il lettore a leggere il terzo romanzo. Adoro il personaggio di Lisbeth, probabilmente è molto caricato, però in un romanzo di intrattenimento ci sta bene. Ho preferito "uomini che odiano le donne", ma anche questa è stata una lettura molto piacevole.

    said on 

  • 5

    Trilogia Millenium 2

    Il secondo volume si porta un po' più dentro la storia di Lisbeth, la hacker collaboratrice di Blomquist.
    Non meno appassionante del primo volume, magistralmente scritto e tradotto.

    said on 

Sorting by
Sorting by