Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La chimera di Praga

Di

Editore: Fazi (Lain)

4.1
(303)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 386 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8876251332 | Isbn-13: 9788876251337 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: D. Rizzati

Disponibile anche come: eBook

Genere: Entertainment , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La chimera di Praga?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Serie: Daughter of smoke and bone n.1

Karou ha 17 anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città dove vive, non passa inosservata: i suoi capelli crescono di un naturale blu acceso, la sua pelle è ricoperta da un’intricata filigrana di tatuaggi e parla una straordinaria quantità di lingue. Spesso scompare per giorni, e nessuno sospetta che durante quelle assenze vada in giro per il mondo a compiere missioni per Sulphurus, il demone chimera che l’ha adottata alla nascita. Karou non sa nulla delle proprie origini, né possiede ricordi dei suoi veri genitori, e una strana sensazione di vuoto, di memoria perduta agita i suoi pensieri e i suoi sogni senza mai abbandonarla. Così la sua quotidianità praghese, dominata dalla passione per il disegno, è intervallata da improvvisi ed esotici viaggi che la conducono fin dentro i più fumosi vicoli della medina di Marrakesh. Chi è dunque questa giovane e talentuosa avventuriera? Quale mondo si cela in quei disegni di corpi metà animali e metà umani che costellano i suoi fogli? Arriverà una guerra, spietata e senza tempo, a svelare la natura di Karou e della sua famiglia e a farle conoscere il vero amore, tanto passionale quanto contrastato.
Ordina per
  • 3

    Tanto tempo fa un angelo e un diavolo si innamorarono...non finì bene

    In un mondo dilaniato dalla centenaria guerra che vede coinvolti serafini e chimere, due amanti appartenenti alle due parti si ritrovano a sognare un mondo ideale e utopico in cui regna la pace. Ma do ...continua

    In un mondo dilaniato dalla centenaria guerra che vede coinvolti serafini e chimere, due amanti appartenenti alle due parti si ritrovano a sognare un mondo ideale e utopico in cui regna la pace. Ma dovranno fare i conti con la dura realtà. A parte Akiva e Karou che mi sono sembrati dei Romeo e Giulietta letteralmente da favola, ho trovato affascinante Sulphurus, il mercante di desideri dall'aspetto così grottesco e dall'animo così nobile. La scrittura della Taylor è molto scorrevole e riesce a far sentire il lettore come se stesse vagando lui stesso per le misteriose strade di Praga o volando su Altrove. In una parola libro magico.

    ha scritto il 

  • 1

    2/10

    La prima parte è meglio di quanto temevo: certo, abbiamo una delle Mary Sue più pese di tutti i tempi - capelli blu *naturali*, supertatuata, bella come un'indossatrice, talento artistico ai limiti de ...continua

    La prima parte è meglio di quanto temevo: certo, abbiamo una delle Mary Sue più pese di tutti i tempi - capelli blu *naturali*, supertatuata, bella come un'indossatrice, talento artistico ai limiti dell'oltraggioso, kung fu mad skillz, madrelingua in sedici (16!) lingue differenti e amata da tutti -, ma per essere quello che è sorprendentemente piacevole rispetto alla media, mostrando delle debolezze e delle reazioni umane con cui è facile empatizzare; inoltre, il suo rapporto con il demone Sulphurus e la storia del traffico di desideri tramite denti è originale e intrigante.
    Tuttavia, quel poco di buono che c'è in questo romanzo viene completamente annichilito dall'ingresso in scena del Mister Perfezione di turno, Akiva (... ). Da quel preciso istante in poi, la storia precipita in una spirale di demenza che ha pochi eguali: dall'amore a prima vista allo stalking à la Edward Cullen, al pretendente kattivo, fino ad arrivare addirittura alla sbobba degli amanti reincarnati e destinati ad amarsi 5evar, la Taylor non ci risparmia nessuno di quei colpi bassi che ammazzerebbero anche la storia d'amore più solida del millennio, figuriamoci questa scoreggia di brutta copia di Twilight. Dal momento in cui Akiva entra in scena, "La chimera di Praga" diventa più illeggibile e patetica di una fanfiction scritta da una tredicenne strafatta di One Direction, e certamente ha la stessa dignità nel suo pompare all'inverosimile la "tragicità" una storia d'amore che è nella top three delle mie NOTP per quanto Sue sono i due personaggi coinvolti.
    Per chi fosse interessato ad avere maggiori dettagli, una recensione esaustiva qui: https://www.goodreads.com/review/show/372913656?book_show_action=false

    ha scritto il 

  • 4

    Grande capacità narrativa

    Storia molto originale ed accattivante, ben studiata per catturare il lettore. Partiamo da un mondo urban fantasy per addentrarci sempre più in una realtà completamente diversa, molto fantasy e ben tr ...continua

    Storia molto originale ed accattivante, ben studiata per catturare il lettore. Partiamo da un mondo urban fantasy per addentrarci sempre più in una realtà completamente diversa, molto fantasy e ben tratteggiata. All'inizio veniamo attratti dall'ironia, che poi lascia spazio a sentimenti molto più profondi.
    Quello che ho amato di più di Laini Taylor sono le capacità descrittive, soprattutto dal punto di vista dei sentimenti: una scrittura favolosa, metaforica e mai eccessiva, molto incisiva. I mondi troppo distanti dal nostro generalmente mi stufano, ma questo fa eccezione.

    ha scritto il 

  • 3

    Urban fantasy anche a Praga

    La chimera di Praga di Laini Taylor non è un libro molto avvincente. Nonostante le descrizioni originali delle bellissime chimere, degli angeli, e della stupenda ambientazione di Praga, non è riuscito ...continua

    La chimera di Praga di Laini Taylor non è un libro molto avvincente. Nonostante le descrizioni originali delle bellissime chimere, degli angeli, e della stupenda ambientazione di Praga, non è riuscito a convincermi del tutto e ad appassionarmi. È come se a questo libro mancasse qualcosa. La bellissima Karou, coi suoi capelli azzurri, i tatuaggi e la vita misteriosa non è un personaggio originale e penetrante. In Karou non ho trovato niente di veramente speciale. Questo libro mi ha un po’ delusa. L'autrice scrive bene, ma la storia non scorre senza scivolare in plateali banalità.
    La chimera di Praga è il primo volume di una nuova trilogia urban fantasy che ha l’unico vantaggio di essere ambientata a Praga. L’ho trovato un prodotto commerciale adatto esclusivamente agli adolescenti e che trasmette poco entusiasmo agli adulti.

    ha scritto il 

  • 4

    Praga

    La prima cosa che mi viene da dire è che, soprattutto durante la prima parte del libro, viene voglia di andare a Praga, le descrizioni della città sono stupende e assolutamente volevo essere lì. Non l ...continua

    La prima cosa che mi viene da dire è che, soprattutto durante la prima parte del libro, viene voglia di andare a Praga, le descrizioni della città sono stupende e assolutamente volevo essere lì. Non l’ho mai vista ma quando la visiterò sarà con occhi diversi. Non solo per l’ambientazione magnifica questo libro mi è piaciuto tanto, anche se a volte l’ho trovato troppo lento. E’ una storia particolare, decisamente originale che si sviluppa bene durante il libro e viene voglia di sapere come finisce, anche se in realtà non finisce del tutto. Però la questione di Karou (la protagonista dai capelli blu del libro) viene spiegata e non mi ha delusa. Il personaggio di Karou con il suo bisogno di affetto e di appartenenza dietro la scorza da dura mi è piaciuto tantissimo, il tormentato Akiva anche. Ho apprezzato tantissimo anche i personaggi secondari, tutti, dalle chimere all’amica ai serafini. Non è stata una lettura veloce, non l’ho divorato senza sosta ma nel complesso è stata proprio una bella storia che non mi ha delusa e che mi fa venire voglia di proseguire. Come ultima cosa mi viene da dire che non guarderò più un sorriso o in generale i denti di tutti i tipi con gli stessi occhi, questo (quasi macabro) particolare mi ha colpita molto.

    ha scritto il 

  • 2

    Non ho finito questo libro, e non credo di volerlo fare. Lo abbandono. Non importa se lo stile narrativo dell'autrice è molto piacevole, la storia semplicemente non fa per me. Lungi da me perdere altr ...continua

    Non ho finito questo libro, e non credo di volerlo fare. Lo abbandono. Non importa se lo stile narrativo dell'autrice è molto piacevole, la storia semplicemente non fa per me. Lungi da me perdere altro tempo con questo tomo.
    Magari un giorno...

    ha scritto il 

  • 4

    C'è tutto quello che mi piace in un libro fantasy in questo primo romanzo della Taylor.
    Nuovi personaggi, chimere e serafini, oltre agli umani, ben caratterizzati, una storia d'amore (questa un po' sc ...continua

    C'è tutto quello che mi piace in un libro fantasy in questo primo romanzo della Taylor.
    Nuovi personaggi, chimere e serafini, oltre agli umani, ben caratterizzati, una storia d'amore (questa un po' scontata) e un'ambientazione da favola: la gotica e magica Praga, una città che amo particolarmente.

    ha scritto il 

Ordina per