È l’inverno del 1941 a Leningrado. La città è sotto l’assedio delle truppe tedesche e i suoi abitanti non hanno mai patito tanta fame.Per Lev, diciassette anni, naso grosso e capelli neri, e Kolja, giovane cosacco con la faccia impertinente, ...Continua
Ha scritto il 09/10/17
Da leggere assolutamente
Pur conoscendo indirettamente Benioff grazie al film la 25a Ora, non immaginavo che La città dei ladri potesse essere un libro così bello. Scritto in maniera fluida e supportato da personaggi azzeccati che si legano emotivamente al lettore con ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 06/09/17
Ciao,sono il cuore di Alfonso. Mi rendo conto che la mia voce potrà sembrarvi fastidiosamente stridula, e vi chiedo scusa. Il punto è che stamattina il legittimo proprietario del petto in cui batto ha finito di leggere La città dei ladri di David ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 28/07/17
SPOILER ALERT
la leggerezza di un dramma
Sapevo che sarebbe stata una buona lettura, ma non credevo che fosse cosi' bella,intensa e piacevole. Leggere un romanzo sull'assedio di Leningrado e divertirsi direi che sia quasi impossibile; per questo considero queste pagine quasi perfette. Provo ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 10/05/17
Leningrado, inverno 1941. Nella città assediata dai tedeschi, il diciassettenne Lev si ritrova col compito di dover cercare dodici uova per la torta di matrimonio della figlia di un colonnello dell'Armata Rossa, altrimenti lo aspetta il plotone ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 14/04/17
Libro senza pretese, racconta l'avventura di 2 ragazzi russi durante i giorni dell'assedio di Leningrado nella seconda guerra mondiale, senza però risultare pesante.. anzi.. la trama per i miei gusti è stata fin troppo superficiale. Comunque una ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:20
"Le parole che hai sulla punta della lingua ... non dirle". Sorrise e mi accarezzò la guancia con un moto di sincero affetto. "Questo, amico mio, è il segreto per vivere una lunga vita". (pag. 303)
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:16
Il colonnello sorrise. "Mi piaci, ragazzo. Non vivrai allungo, ma mi piace". (pag. 50)
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:15
"Non siamo ladri" rispose Kolja, fissando il colonnello dritto negli occhi. Avrei voluto prenderlo a schiaffi. A rigor di logica saremmo dovuti essere già morti stecchiti, impilati su una slitta con i cadaveri freschi di giornata. Avevamo goduto di ...Continua
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:05
Non c'era traccia di vita o di emozioni sul suo viso: sembrava un cadavere nato cadavere. (pag. 23)
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:04
Hanno deciso che niente può ucciderli se non Dio, e comunque non credono nemmeno lui. (pag. 11)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jun 09, 2015, 23:41
I russi erano un popolo bastardo, meticciato da orde di vichinghi e unni, stuprato da generazioni di avari e kazari, cumani e macedoni, mongoli e svedesi, infestati di zingari ed ebrei e turchi allo sbando. Eravamo i discendenti di migliaia di ...Continua
Pag. 143

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi