È l’inverno del 1941 a Leningrado.
La città è sotto l’assedio delle truppe tedesche e i suoi abitanti non hanno mai patito tanta fame.
Per Lev, diciassette anni, naso grosso e capelli neri, e Kolja, giovane cosacco con la faccia impertinente
...Continua
Cynthia Collu...
Ha scritto il 03/04/18
Un gran bel romanzo dove la narrazione la fa da padrona, avvincendo gioiosamente come succede di rado o come succedeva nella prima giovinezza, quando ogni lettura era una scoperta. Due ladri di polli (o meglio, di uova) partono da Leningrado durante...Continua
Grazia
Ha scritto il 31/01/18
Lev & Kolja
Può un libro che parla dell'assedio di Leningrado essere tenero, irriverente e molto divertente? La città dei ladri di Benioff riesce in una impresa che avrei detto impossibile. Orrore e dolcezza. Odio e amicizia. Miseria e divertimento. Paura e Cora...Continua
Giu
Ha scritto il 05/12/17
139
La sua capacità di trasformare una brutta situazione in una anche peggiore ormai non mi sorprendeva più. Forse un eroe è qualcuno che non si accorge della propria vulnerabilità. Allora quello che chiamano coraggio affiora quando sei troppo idiota per...Continua
Giu
Ha scritto il 05/12/17
28
Ho sempre invidiato le persone che prendono sonno all'istante. Devono avere la testa più ordinata, le pareti del cranio ben pulite, tutti i mostriciattoli chiusi in un baule ai piedi del letto. Io ho sempre sofferto di insonnia e continuerò a farlo f...Continua
vezzino
Ha scritto il 09/10/17
Da leggere assolutamente
Pur conoscendo indirettamente Benioff grazie al film la 25a Ora, non immaginavo che La città dei ladri potesse essere un libro così bello. Scritto in maniera fluida e supportato da personaggi azzeccati che si legano emotivamente al lettore con grande...Continua

ilgrandepier
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:20
"Le parole che hai sulla punta della lingua ... non dirle". Sorrise e mi accarezzò la guancia con un moto di sincero affetto. "Questo, amico mio, è il segreto per vivere una lunga vita". (pag. 303)
ilgrandepier
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:16
Il colonnello sorrise. "Mi piaci, ragazzo. Non vivrai allungo, ma mi piace". (pag. 50)
ilgrandepier
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:15
"Non siamo ladri" rispose Kolja, fissando il colonnello dritto negli occhi. Avrei voluto prenderlo a schiaffi. A rigor di logica saremmo dovuti essere già morti stecchiti, impilati su una slitta con i cadaveri freschi di giornata. Avevamo goduto di u...Continua
ilgrandepier
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:05
Non c'era traccia di vita o di emozioni sul suo viso: sembrava un cadavere nato cadavere. (pag. 23)
ilgrandepier
Ha scritto il Dec 25, 2016, 10:04
Hanno deciso che niente può ucciderli se non Dio, e comunque non credono nemmeno lui. (pag. 11)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Lorenzo il Russo
Ha scritto il Jun 09, 2015, 23:41
I russi erano un popolo bastardo, meticciato da orde di vichinghi e unni, stuprato da generazioni di avari e kazari, cumani e macedoni, mongoli e svedesi, infestati di zingari ed ebrei e turchi allo sbando. Eravamo i discendenti di migliaia di b...Continua
Pag. 143

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi