Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La città dorme

Di

Editore: Piemme

3.7
(222)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 331 | Formato: Altri

Isbn-10: 8838487855 | Isbn-13: 9788838487859 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Ilaria Molineri

Genere: Crime , Mystery & Thrillers

Ti piace La città dorme?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Peter Alan Nelsen è uno dei registi più potenti e pagati del pianeta e ognisuo capriccio è legge. Quando, dopo anni di indifferenza, decide di ritrovarel'ex moglie Karen e il figlio Toby, abbandonati per inseguire il successo, unostuolo di assistenti si attiva per ingaggiare il migliore investigatore sullapiazza. Un caso apparentemente facile che si trasforma, però, in un incubo.Rintracciata Karen nel paesino del Connecticut dove si è rifatta una vita euna nuova identità, la donna nega ogni legame con l'ex-marito e sembraspaventata a morte. Toccherà a Cole sventare il ricatto che vincola Karen alsilenzio. Prima che il boss mafioso più potente della East Goast Io costringaad aprire un nuovo ufficio... sul fondo del fiume Hudson.
Ordina per
  • 4

    Della serie coppia Pike e Cole.
    Non smetterò mai di dire che a me questi racconti piacciono per il coinvolgimento ed i colpi di scena, anche se a volte un pò scontati.
    Che ci posso fare se adoro queso genere di trame?
    In fondo è un modo come un altro per rilassarsi dagli stress ...continua

    Della serie coppia Pike e Cole.
    Non smetterò mai di dire che a me questi racconti piacciono per il coinvolgimento ed i colpi di scena, anche se a volte un pò scontati.
    Che ci posso fare se adoro queso genere di trame?
    In fondo è un modo come un altro per rilassarsi dagli stress di vita, visto che i protagonisti hanno ogni tanto problemi più grossi dei nostri.
    Non ho sopportato granchè la figura di Peter Alan Nelsen, ma tutto sommato la storia è nei standard dello scrittore.

    ha scritto il 

  • 2

    Riletto perché convinto di non averlo letto, salvo poi scoprire verso metà che c'era qualcosa di troppo familiare che eccedeva la banalità della trama.

    ha scritto il 

  • 3

    Peter Alan Nelsen è uno dei registi più potenti e pagati del pianeta e ognisuo capriccio è legge. Quando, dopo anni di indifferenza, decide di ritrovarel'ex moglie Karen e il figlio Toby, abbandonati per inseguire il successo, unostuolo di assistenti si attiva per ingaggiare il migliore investiga ...continua

    Peter Alan Nelsen è uno dei registi più potenti e pagati del pianeta e ognisuo capriccio è legge. Quando, dopo anni di indifferenza, decide di ritrovarel'ex moglie Karen e il figlio Toby, abbandonati per inseguire il successo, unostuolo di assistenti si attiva per ingaggiare il migliore investigatore sullapiazza. Un caso apparentemente facile che si trasforma, però, in un incubo.Rintracciata Karen nel paesino del Connecticut dove si è rifatta una vita euna nuova identità, la donna nega ogni legame con l'ex-marito e sembraspaventata a morte. Toccherà a Cole sventare il ricatto che vincola Karen alsilenzio. Prima che il boss mafioso più potente della East Goast lo costringaad aprire un nuovo ufficio... sul fondo del fiume Hudson.

    ha scritto il 

  • 3

    Non incide

    Un buon thriller che si legge con piacere anche perché si discosta un po’ dai romanzi dello stesso genere più che altro per le motivazioni che spingono uno dei più pagati registi al mondo ad ingaggiare un investigatore privato. Non sarà complicato per Elvis Cole assolvere il compito per cui viene ...continua

    Un buon thriller che si legge con piacere anche perché si discosta un po’ dai romanzi dello stesso genere più che altro per le motivazioni che spingono uno dei più pagati registi al mondo ad ingaggiare un investigatore privato. Non sarà complicato per Elvis Cole assolvere il compito per cui viene pagato. Grosse difficoltà arriveranno dopo, quando sarà confrontato con famiglie mafiose, con l’egoismo del regista che ha un’alta considerazione di se stesso, con la reticenza di Karen. Ben tratteggiati i personaggi con una discreta analisi psicologica. Troppo di maniera i mafiosi descritti con le solite caratteristiche fisiche e dialettali. Forse anche gli scrittori americani dovrebbero imparare che la malavita organizzata non è più quella di Al Capone o di Don Vito Corleone: c’è stato un cambiamento ed ora molti “mafiosi” hanno le sembianze di insospettabili professionisti. Nel complesso però il romanzo non raggiunge la forza e le peculiarità dei migliori del genere, di quelli che rimangono impressi nella memoria del lettore anche dopo anni; i ricordi di questo andranno scemando abbastanza velocemente.

    ha scritto il 

  • 4

    Elvis Cole, il detective delle star

    Primo approccio alle avventure di Elvis Cole e Joe Pike più che positivo.
    La vicenda forse non è tra le più esaltanti della storia ma la narrazione va via liscia incalzandoti e il personaggio Cole strappa più di qualche sorriso.
    Sicuramente bisognerà approfondire la conoscenza dei due ...continua

    Primo approccio alle avventure di Elvis Cole e Joe Pike più che positivo.
    La vicenda forse non è tra le più esaltanti della storia ma la narrazione va via liscia incalzandoti e il personaggio Cole strappa più di qualche sorriso.
    Sicuramente bisognerà approfondire la conoscenza dei due con gli episodi successivi!

    ha scritto il 

  • 5

    Elvis cole, io ti adoro sempre di più ç__ç
    Pike, adoro anche te, tranquillo..

    Che invidia che ho provato (di nuovo!) per l'amicizia tra questi due.. E dire che Pike è bello strano, eh!!

    C'è poi Peter: che sagome.. xD Un perfetto cretino, che alla fine si redime.. Durante il pe ...continua

    Elvis cole, io ti adoro sempre di più ç__ç
    Pike, adoro anche te, tranquillo..

    Che invidia che ho provato (di nuovo!) per l'amicizia tra questi due.. E dire che Pike è bello strano, eh!!

    C'è poi Peter: che sagome.. xD Un perfetto cretino, che alla fine si redime.. Durante il percorso di redenzione però, mi ha fatto morire.. Ehehehehe!!

    Il cattivo di turno questa volta è niente di meno che la mafia.. Italiana ovviamente. Ebbè, mica stiamo a pettinare le bambole qui, o a sbucciare bruscolini!!

    W il padrino :D :D :D

    ha scritto il 

  • 4

    Un altro bel thriller di Crais che si manifesta sempre di più come un ottimo scrittore di libri del genere...forse "La città dorme" ha meno spessore di altri precedenti lavori, ma rimane sempre un buon libro, che si legge benissimo per il suo stile pulito, chiaro e asciutto e con un pizzico di ir ...continua

    Un altro bel thriller di Crais che si manifesta sempre di più come un ottimo scrittore di libri del genere...forse "La città dorme" ha meno spessore di altri precedenti lavori, ma rimane sempre un buon libro, che si legge benissimo per il suo stile pulito, chiaro e asciutto e con un pizzico di ironia che rende Elvis Cole uno dei personaggi più simpatici del panorama editoriale. Non rimane che leggere la sua prossima avventura :-)

    ha scritto il 

  • 4

    Bello! Sopratutto perchè non me lo aspettavo... chi l'ha mai visto un thriller comico (beh no diciamo ironico). Riscrivo la recensione di Corrado Augias scritta in copertina perchè la trovo perfetta.


    <<Per rendere molto gradevole un thriller tradizionale ci vuole una buona scrittura. ...continua

    Bello! Sopratutto perchè non me lo aspettavo... chi l'ha mai visto un thriller comico (beh no diciamo ironico). Riscrivo la recensione di Corrado Augias scritta in copertina perchè la trovo perfetta.

    <<Per rendere molto gradevole un thriller tradizionale ci vuole una buona scrittura. Crais ce l'ha: secca, efficace, con un fondo di leggero umorismo.>>

    ha scritto il 

  • 4

    Terzo Romanzo di Cole-Pike

    Altro buon thriller con Elvis Cole e Joe Pike protagonisti.
    Stavolta la trama è ancora più avvincente delle volte precedenti; Elvis deve lottare con la mafia...
    Abbastanza insopportabile il regista, un pò troppo egocentrico... Come ne "La squadra" anche qui troviamo una donna forte ch ...continua

    Altro buon thriller con Elvis Cole e Joe Pike protagonisti.
    Stavolta la trama è ancora più avvincente delle volte precedenti; Elvis deve lottare con la mafia...
    Abbastanza insopportabile il regista, un pò troppo egocentrico... Come ne "La squadra" anche qui troviamo una donna forte che cerca di difendere la propria vita.
    Elvis Cole è quasi un eroe perfetto, gentiluomo, ironico e pronto all'azione ben supportato dal silenzioso Pike.

    ha scritto il 

Ordina per