La classe

Di

Editore: Einaudi (Stile Libero Big)

2.8
(628)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 227 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Catalano , Spagnolo , Galego , Inglese , Chi tradizionale , Tedesco

Isbn-10: 8806196316 | Isbn-13: 9788806196318 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Tiziana Lo Porto , Lorenza Pieri

Disponibile anche come: Altri

Genere: Educazione & Insegnamento , Narrativa & Letteratura , Adolescenti

Ti piace La classe?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un professore racconta in prima persona un anno di insegnamento in una scuola media. Il tragicomico resoconto di un'esperienza in cui il fallimento è narrato con uno strepitoso senso dell'ironia. Pur nella frustrazione.

Autentico, acuto e divertentissimo, il romanzo sulla scuola e l'adolescenza che ancora ci mancava.

Il film che ha vinto quest'anno la Palma d'Oro a Cannes nasce da un romanzo francese di enorme successo che ha al centro la scuola, la difficoltà di essere professori in un mondo in cui troppo spesso gli adulti sono o sospettano di essere dalla parte del torto. Intessuto di dialoghi comici e bizzari che hanno il ritmo di un rap, il libro misura la distanza tra la fissità del sapere scolastico e l'allegra fluidità dell'immaginario studentesco, ma non dà giudizi e non si schiera a favore dell'uno o dell'altro. Ne fotografa l'abissale incompatibilità con l'idea che ormai è nella scuola che si gioca l'unica vera lotta di «classe».

«Dialoghi surreali in sala dei professori, divertenti scambi di battute con gli allievi, punizioni. Grazie alle parole l'autore ritrova quello spazio di libertà che gli manca, vi si rifugia, e noi lettori con lui».

Caroline Brizard, Le Nouvel Observateur

«La classe è un romanzo straordinariamente vivo, acuto, fisico e violento. Apparentemente schietto e disarmante. In realtà minuziosamente elaborato».

Michel Abescat, Télérama

«Come si chiama quando si dice il contrario di quello che si pensa facendo capire che si pensa il contrario di quello che si dice?»«Prof la sua domanda mi fa venire il mal di testa».«Qual è la domanda, prof?»«Forse ironia?»«Be', sí, è esattamente questo. Provate a fare una frase ironica».«Lei è bello».«Grazie, ma la frase ironica?»«Lei è bello».«Ok, perfetto, grazie tante».

«Prof fa troppo caldo, facciamo lezione fuori».«Certo, vuoi anche una coca?»«Lei esagera, prof».

Ordina per
  • 2

    Allievi difficili, anzi difficilissimi, frutto di situazioni famigliari incredibili. Più i colleghi demotivati, gli ambienti di lavoro inadeguati quanto gli stipendi, la guerra quotidiana per tentare ...continua

    Allievi difficili, anzi difficilissimi, frutto di situazioni famigliari incredibili. Più i colleghi demotivati, gli ambienti di lavoro inadeguati quanto gli stipendi, la guerra quotidiana per tentare di trasmettere qualcosa... Insomma: tutte situazioni che chiunque lavori nell'insegnamento conosce assai bene. Quello che più mi ha stupito è quanto Bégaudeau si dimostri un docente davvero pessimo: proprio il tipo di professore che bisognerebbe sforzarsi di non essere.

    ha scritto il 

  • 4

    Parigi. Una classe. Un professore di francese.

    Amerete oppure odierete questo libro...non c'è molta scelta...una lettura scomposta e caotica è l'ingrediente vincente di queste 223 pagine. Trasposizione cinematografica degna della palma d'oro. ...continua

    Amerete oppure odierete questo libro...non c'è molta scelta...una lettura scomposta e caotica è l'ingrediente vincente di queste 223 pagine. Trasposizione cinematografica degna della palma d'oro.

    ha scritto il 

  • 0

    不知是否為形式使然,這並不是一本好讀的書,常常會遇到前一段是在教室,然後突然跳到教師休息室或會議室的情形。然而各片段來看,講不聽的學生、愛嘲弄學生的老師、混亂的教室秩序、不知所云的會議、充滿諷刺意味的面談,還滿寫實的……讀著讀著,我想起貝克特的《等待果陀》,這本小說和這個劇本很像的地方是,看文字會有點讓人不知所措,莫名所以,可是看到書中的內容被演出來,就豁然開朗了。

    ha scritto il 

  • 4

    acido prof

    ma gli alunni sono proprio delle capre e che fare?
    alcuni commenti mi sono suonati un po' razzisti, ma forse dipende dalla traduzione, oppure dal fatto che davvero quando si ha a che fare tutti i gior ...continua

    ma gli alunni sono proprio delle capre e che fare?
    alcuni commenti mi sono suonati un po' razzisti, ma forse dipende dalla traduzione, oppure dal fatto che davvero quando si ha a che fare tutti i giorni con delle capre prende una rabbia sorda e una intolleranza senza fine

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per