La cognizione del dolore

Voto medio di 1512
| 287 contributi totali di cui 198 recensioni , 82 citazioni , 6 immagini , 0 note , 1 video
Autobiografia travestita nella storia di Gonzalo Pirobutirro, ingegnere delfantastico paese sudamericano del Maragadàl. La cognizione del dolore racconta il dramma di un uomo inadatto a vivere, nel quale si specchia la condizione del secolo.
Alfonso Nitti
Ha scritto il 18/04/18

Ho resistito fino a pagina 50. È una lettura che richiede troppo sforzo e, per quanto mi riguarda, restituisce meno di quanto chiede.

Yupa
Ha scritto il 05/02/18
NoxRuit
Ha scritto il 06/11/17

Un testo ostico, ostile al lettore, che parla di una solitudine e una disperazione profonde e di cui si intravede a sprazzi la bellezza come una valle incantata su cui incombano nerissime nubi forate da lampi di luce.

Patty
Ha scritto il 25/09/17
"La morte di chi vive in noi è la morte di noi stessi".
"La morte di chi vive in noi è la morte di noi stessi", scrive Gadda in una lettera per una amica. Brianza 1936- Nell'odiata villa di campagna, la casa della Cognizione, muore la madre. Roma 1938- In due modeste stanze prende vita “La cognizione del...Continua
Angelo
Ha scritto il 25/09/17
“Per intervalli sospesi al di là di ogni clàusola, due note venivano dai silenzi, ritenute e profonde, come la cognizione del dolore: immanenti alla terra, quandoché vi migravano luci ed ombre”
Leggere “La cognizione del dolore” di Carlo Emilio Gadda sperando di riuscire a esplorare tutti gli abissi dell’inconscio che lo scrittore apre in ogni pagina è soltanto una vana speranza, si corre il rischio, più che altro, di rimanerci intrappolati...Continua

Davide Scafidi
Ha scritto il Jan 11, 2016, 15:23
'' tutto il mondo, per lui, doveva essere una specie di pera acerba, dove non poteva mettere i denti. ''
Kobayashi
Ha scritto il May 15, 2015, 17:09
sfarfallamenti gaddiani - ... aggettivi ... apprezzati ... dalle ragazze e donne ... e dalle signore in villa, le quali ci fantasticarono su per delle settimane, non avendo di meglio da fare, in quel torno, nonostante le innegabili e multiverse riso...Continua
Frafry
Ha scritto il Jan 22, 2014, 17:33
Ma che cosa era il sole? Quale giorno portava? sopra i latrati del buio. Ella ne conosceva le dimensioni e l'intrinseco, la distanza dalla terra, dai rimanenti pianeti tutti: e il loro andare e rivolvere; molte cose aveva imparato e insegnato: e i ma...Continua
Pag. 112
alice
Ha scritto il Feb 21, 2013, 10:18
Questa catena di cause riconduceva il sistema dolce e alto della vita all'orrore dei sistemi subordinati, natura, sangue, materia: solitudine di visceri e di volti senza pensiero.
Pag. 192
alice
Ha scritto il Feb 21, 2013, 10:13
Indugiarono così diverso tempo, scrutando acute le lampade, guardando; come bimbi senza soldi alla fiera. La casa appariva tranquilla, come fosse la casa dei morti, sotto silenti stelle: che una mano aveva appeso altissime alla luminaria glaciale del...Continua
Pag. 183

Gwenhidwy XIV
Ha scritto il May 11, 2018, 13:15
Gwenhidwy XIV
Ha scritto il May 11, 2018, 13:14
Gwenhidwy XIV
Ha scritto il May 09, 2018, 13:35
Gwenhidwy XIV
Ha scritto il May 08, 2018, 19:04
Gwenhidwy XIV
Ha scritto il May 08, 2018, 19:03

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

Patty
Ha scritto il Sep 25, 2017, 22:17
Intervista a Gadda.
Autore:

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi